Renzo Zorzi (pilota automobilistico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Renzo Zorzi
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Formula 1
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1975-1977
Scuderie Williams, Shadow
Miglior risultato finale 19° (1977)
GP disputati 7
 

Renzo Zorzi (Ziano di Fiemme, 12 dicembre 1946Magenta, 15 maggio 2015[1][2][3]) è stato un pilota automobilistico italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a correre nel 1972 in Formula 3 con una Tecno della Scuderia Mirabella. Passa l'anno successivo con la Scuderia Quasar&Branca che dispone di una Brabham e poi nel 1975 sviluppa il progetto della Lancia per la Formula 3 vincendo anche il Gran Premio di Monaco di Formula 3, gara di contorno del Gran Premio di Montecarlo di Formula 1. Viene ingaggiato dalla Frank Williams Racing Cars per il Gran Premio d'Italia che conclude al quattordicesimo posto dopo essere partito ventiduesimo.

Nel 1976 corre solo il Gran Premio inaugurale, quello del Brasile con la Williams giungendo nono. Il resto della stagione lo dedicherà alla Formula 3 con il team Modus. Grazie all'appoggio dello sponsor Franco Ambrosio nella stagione 1977 ottiene l'ingaggio con la Shadow. Correrà 5 Gran Premi, ottenendo un punto in Brasile. Nel GP del Sudafrica di quella stagione, il suo ritiro innesca una tragica sequenza di eventi che portarono alla morte di un commissario di pista e del suo compagno di scuderia, Tom Pryce.

Dedicatosi poi alle Vetture Sport conquisterà nel 1979 la 1000 km di Monza con Marco Capoferri e correrà anche nella Formula Aurora.

Ha corso anche la 1000 km di Monza e la 1000 km del Mugello, nel 1985, insieme ad Oscar Larrauri e Massimo Sigala, a bordo di una Porsche 956.

Dopo il ritiro è diventato titolare di una scuola di pilotaggio presso l'autodromo di Binetto (BA).

Zorzi è morto il 15 maggio 2015 all'età di 68 anni[1][2], presso l'ospedale Fornaroli di Magenta, dopo una lunga malattia. La salma è stata sepolta nel cimitero di Ziano di Fiemme, suo paese natale.

Risultati in F1[modifica | modifica wikitesto]

1975 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968–1992).svg Flag of South Africa (1928–1994).svg Flag of Spain (1945–1977).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
FWRC FW 14 0
1976 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968–1992).svg Flag of South Africa (1928–1994).svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1945–1977).svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
FWRC FW04 9 0
1977 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968–1992).svg Flag of South Africa (1928–1994).svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
Shadow DN5B / DN8 Rit 6 Rit Rit Rit 1 19º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Luca Budel, Motori, la F1 piange Renzo Zorzi, in Sportmediaset, 15 maggio 2015. URL consultato il 15 maggio 2015.
  2. ^ a b Addio a Renzo Zorzi, in Autosprint.it, 15 maggio 2015. URL consultato il 15 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2015).
  3. ^ Morto il pilota Renzo Zorzi Fu l'unico trentino in F1, in lAdige.it, 15 maggio 2015. URL consultato il 16 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]