Ponte Neroniano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 41°54′03.02″N 12°27′51.73″E / 41.90084°N 12.46437°E41.90084; 12.46437

Veduta dell'avanzo di una delle pile del ponte Trionfale.

Il ponte Neroniano o ponte Trionfale a Roma, consentiva all'antica via Trionfale, asse della viabilità del Vaticano in epoca romana, di attraversare il fiume Tevere. Il ponte venne costruito sotto l'imperatore Nerone nel I secolo, per migliorare i collegamenti con le sue proprietà sulla riva destra del fiume (tra cui la villa della madre Agrippina). Si è discussa anche una sua possibile attribuzione a Caligola, che l'avrebbe costruito per dare accesso al suo circo.

Non si conosce l'epoca della distruzione e forse andò in disuso in occasione della costruzione delle mura aureliane, nelle quali sembra mancare una porta in corrispondenza del ponte, anche a causa della vicinanza del ponte Elio. Potrebbe tuttavia essere contato tra i tredici ponti menzionati da un'iscrizione del IV secolo. Non doveva più essere utilizzabile nel VI secolo ai tempi della guerra gotica.

Attualmente nei periodi di magra del fiume sono visibili i resti dei piloni, in prossimità dell'odierno ponte Vittorio. I resti in elevato dei piloni furono demoliti nel XIX secolo per facilitare la navigazione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]