Tarentum (Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Tarentum (più raramente anche citato come Terentum) era una parte del Campo Marzio nella Roma antica, alla sua estremità occidentale, vicino al fiume Tevere.

I suoi limiti erano costituiti dall'altare di Dite e Proserpina (rinvenuto presso la Chiesa Nuova nel 1888) e il corso del fiume. Per la presenza di fonti calde fu considerato un luogo collegato agli Inferi e fu legato al culto di Dite e di Proserpina.

In occasione dei Ludi saeculares vi venivano offerti sacrifici a Dite.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Samuel Ball Platner e Thomas Ashby, A Topographical Dictionary of Ancient Rome, Oxford University Press, London 1929, pp.508-509 (testo online sul sito di "Lacus Curtius")

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Roma