Oddworld: Abe's Exoddus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oddworld: Abe's Exoddus
Oddworld Abe Exodus.jpg
Le Miniere Necrum
Sviluppo Oddworld Inhabitants
Pubblicazione GT Interactive
Serie Oddworld
Data di pubblicazione 1998 (USA)
1999 (UE)
Genere Piattaforme
Tema Fantascienza
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma PlayStation, Microsoft Windows, Game Boy Color
Distribuzione digitale PlayStation Network
Fascia di età ELSPA: 11+
ESRB: T
OFLC (AU): M15+
USK: 12
Preceduto da Oddworld: Abe's Oddysee
Seguito da Oddworld: Munch's Oddysee

Oddworld: Abe's Exoddus (Abe '99 in Giappone) è un videogioco del 1998, seguito di Oddworld: Abe's Oddysee. Questo episodio racconta le vicende avvenute subito dopo il finale del primo episodio, ma non viene catalogato nella saga di Oddworld come titolo principale, ma come episodio bonus.

Il corto di Oddworld: Abe's Exoddus ha goduto dell'anteprima in teatro a Los Angeles e fu presentato per l'Oscar dall'Academy of Motion Pictures Arts & Sciences nel 1998.

Dal 2 giugno 2010 è possibile scaricare Oddworld: Abe's Exoddus per PlayStation 3 e PlayStation Portable tramite PlayStation Network.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dopo il salvataggio dei suoi simili, Abe fa ritorno nella sua terra nativa, dove verrà festeggiato come un eroe. Ma proprio durante i festeggiamenti Abe per colpa della sua goffaggine cade sulla testa perdendo i sensi; durante questo breve periodo di incoscienza, i sacri spiriti degli sciamani del suo villaggio ormai profanati, avvertiranno Abe di una nuova minaccia da parte dei glukkon, intenti a saccheggiare le tombe degli antenati dei mudokon, il Necrum, per tritare le loro ossa e ricavare da esse un tipo di bibita; allora Abe si ritroverà di nuovo nel ruolo di eroe pronto a sconfiggere i glukkon sabotando la loro industria e a salvare tutti i compagni schiavi detenuti nello Stabilimento Tempesta D'Anime. La prima tappa sono le Miniere Necrum, dove vengono estratte le ossa dei cadaveri Mudokon. Abe arriverà qui insieme a 5 altri Mudokon, che poi diventeranno malati per aver ceduto nel bere la bibita Tempesta d' Anime. Dopo aver fatto saltare in aria le miniere, Abe si ritroverà nel Necrum, ovvero il cimitero tribale dei Mudokon. Da qui Abe dovrà raggiungere le tombe delle tribù dei Mudomo e Mudanchee per liberare gli spiriti dei Mudokon. Gli sciamani chiameranno Abe dopo aver liberato gli spiriti e, attraverso un fulmine, gli incideranno un tatuaggio sul petto che servirà per guarire i Mudokon malati. Dalle miniere Necrum ormai distrutte, dove si trovavano i 5 compagni che lo hanno accompagnato, Abe arriverà al Deposito Feeco, una sorta di stazione da dove è possibile raggiungere, oltre le Miniere e i vecchi Mattatoi Ernia, la Caserma degli Slig, lo Spaccaossa e lo stabilimento Tempesta d' Anime. Sia il deposito che lo Spaccaossa e la Caserma degli Slig hanno un glukkon come capo della struttura, e Abe dovrà riuscire ad impossessarsene per aprire i cancelli elettrici per lo stabilimento. Dopo aver aperto i cancelli, Abe arriva allo stabilimento Tempesta d' Anime, dove viene prodotta la bibita. Qui Abe scopre anche che alcuni Mudokon sono imprigionati in apparecchi chiamati "estrattori di lacrime", altro ingrediente segreto della bibita (nota: i Mudokon che libererete da questi marchingegni saranno malati). Come gli ex-Mattatoi Ernia, lo stabilimento è diviso in 15 Zulag, alla fine dei quali Abe, attivando una ruota, manderà in crash la caldaia principale provocando così l'esplosione dello stabilimento. Dovrà riuscire a fuggire e salvare i Mudokon rimasti in 4 minuti, altrimenti verrà liberato un gas tossico.

Il finale[modifica | modifica sorgente]

Proprio come nel titolo precedente, in questo gioco ci sono due finali, uno felice e uno triste a seconda di quanti Mudokon vengono salvati, dove se Abe salva più di 150 Mudokon ritorna dai suoi simili e qui viene accolto come un eroe, mentre se Abe non salva abbastanza Mudokon (almeno 150 su 300), viene tradito dai suoi simili e imprigionato dai glukkon che lo uccideranno.

Inoltre uccidendo tutti i Mudokon (276 o almeno 270) si avrà come premio l'immunità dai proiettili e delle bombe e viene conferito il titolo di "nuovo vicepresidente relazioni con il personale".
Salvando tutti i Mudokon (300) si avrà come premio delle immagini create durante la progettazione e creazione del gioco, inoltre viene anticipato un nuovo capitolo del gioco.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il Gameplay è sostanzialmente uguale a quello del primo episodio, Abe può comunicare con i suoi simili tramite i comandi “Ciao” e “Seguimi”, e ci sono nuove trovate come il peto da comandare, i distributori di gambe meccaniche per Slig, distributori di Slig usa e getta e molti più Esseri di cui impossessarsi (Abe può impossessarsi anche di Scrab, Paramiti e Glukkon, mentre nel primo episodio era possibile possedere soltanto gli Slig). I rompicapo presenti durante il gioco sono leggermente diversi da quelli visti in Oddworld: Abe's Oddysee: ci sono situazioni con enigmi da risolvere con l’ausilio dei propri compagni, e in questo sta la relativa maggiore complessità, e tuttavia non abbondano, come invece era nel primo gioco, prove da compiere con folli corse o salti perfetti. Una novità di questo episodio risiede negli stati d'animo in cui i Mudokon si trovano durante l’avventura: può infatti capitare che un lavoratore si rifiuti di eseguire un ordine perché è arrabbiato o triste, oppure che ecceda a causa di cecità; in questo caso si dovrà interagire con il compagno per riportarlo allo stato normale (o impegnarsi particolarmente con i Mudokon non vedenti, che non possono guarire):

  • Se un compagno è arrabbiato lo si deve consolare, ma se invece lo schiaffeggeremo saremo attaccati.
  • Se un compagno è intontito dovremo schiaffeggiarlo, ma non quando c’è del gas esilarante nell’aria.
  • Se un compagno è triste tornerà normale quando lo conforteremo ma se lo colpiamo con uno schiaffo, lui si suiciderà.
  • Un compagno ammalato non eseguirà i nostri ordini finché noi non lo cureremo grazie all'anello guaritore.
  • Un compagno affetto da cecità non può vedere, quindi dovremo dirgli di attendere, prima che cada in qualche trappola.

Inoltre, Abe può farsi seguire da più mudokon contemporaneamente, cosa che non era possibile nel primo episodio.

Il comparto tecnico invece non ha avuto sostanziali cambiamenti, avvantaggiandosi del motore grafico usato nel primo capitolo. Il comparto sonoro invece sfoggia nuove colonne sonore.

Doppiaggio italiano[modifica | modifica sorgente]

  • Luca Sandri : Abe, vari Mudokon, Slig.
  • Pietro Ubaldi : Slig, Direttore Phleg (1° voce), vari Mudokon, Spiriti Mudokon.
  • Marco Balzarotti : Capo Bibitaio Glukkon, Slig, Glukkon Direttori dello Stabilimento Tempesta d'Anime.
  • Riccardo Rovatti : Vicepresidente Aslik, vari Mudokon.
  • Marco Balbi : Spiriti Mudokon, Direttore Phleg (2° voce), Generale Dripik, vari Mudokon.
  • Aldo Stella : vari Mudokon.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Oddworld: Abe's Exoddus è stato accolto da critiche entusiastiche alla sua uscita e ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti[1]. Molto apprezzata è stata l'introduzione di un sistema di salvataggio rapido dei progressi eseguiti durante il gioco che mancava in Oddworld: Abe's Oddysee. I critici elogiano la modalità di gioco, i suoni e le musiche, la grafica e gli sfondi. L'unico aspetto negativo attribuito al videogioco è la somiglianza della storia al suo predecessore e la difficoltà di alcuni livelli. Oddworld: Abe's Exoddus ottiene votazioni molto alte dai principali recensori di videogiochi: ottiene 8.0 (per la versione PC) e 9.4 (per la versione PlayStation) su GameSpot, 8.5 (per la versione PC) e 7.8 (per la versione PlayStation) su IGN e 88/100 (da parte dei critici) e 9.5 (da parte dei giocatori) su Metacritic.[2][3][4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Oddworld - Awards.
  2. ^ Gamespot - Oddworld: Abe's Exoddus.
  3. ^ IGN - Oddworld: Abe's Exoddus.
  4. ^ Metacritic - Oddworld: Abe's Exoddus.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]