Oddworld: Soulstorm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oddworld: Soulstorm
videogioco
Data di pubblicazioneMondo/non specificato TBA 2018
GenerePiattaforme, rompicapo, Videogioco di ruolo
SviluppoOddworld Inhabitans, Firma Studios, Fat Kraken Studios
SerieOddworld
Modalità di giocoGiocatore singolo

Oddworld: Soulstorm è un videogioco della saga di Oddworld. Il gioco è una rivisitazione di Oddworld: Abe's Exoddus, ma con una storia totalmente diversa[1]. Soulstorm fungerà da sequel di Oddworld: New 'n' Tasty ed il suo rilascio è attualmente previsto nel 2019[2].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco avrà a disposizione nuove meccaniche non presenti negli originali giochi classici della saga, quali un sistema di inventario e di crafting. Inoltre, il design generale di tutti i personaggi e ambientazioni è stato completamente rivisitato e modernizzato, rendendoli più caratterizzati e molto realistici.[3]

La scala gerarchica è stata divulgata, piazzando i Glukkon solo a metà della scala, contrariamente a com'era mostrato nei precedenti capitoli che si intuiva fossero all'apice della società di Oddworld. Il tono del gioco sarà molto più serio e cupo, differenziandolo dai precedenti capitoli che erano caratterizzati da un leggero look cartoonesco e con varie gag di black humor, rendendo la storia quindi molto più drammatica e approfondita rispetto al capitolo da cui prende spunto.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il disastro dei mattatoi, Mullock viene ritrovato in fin di vita e cercando di presidiare fra i glukkon del cartello Magog allerterà tutti riguardo alla pericolosità della rivoluzione dei mudokon e di Abe, entrambe cause della chiusura della fabbrica. Tuttavia non verrà creduto dagli altri glukkon, poiché penseranno che quella sua è una strategia per ricavare i soldi dall'assicurazione dei danni e di trarne profitto. Sarà grazie a questo che Abe e i suoi 300 mudokon riusciranno a farsi strada nella loro impresa: distruggere il cartello Magog e scoprire il segreto della bibita Soulstorm.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Game Informer, GI Show – Final Fantasy XV Impressions, Ratchet & Clank, Oddworld's Lorne Lanning, 14 aprile 2016. URL consultato il 22 giugno 2018.
  2. ^ Oddworld: Soulstorm, su oddworld.com. URL consultato il 22 giugno 2018.
  3. ^ a b Paolo Baglioni, Oddworld: Soulstorm sarà più cupo e avrà nuove meccaniche di gioco, su Evereye, 22 settembre 2017. URL consultato il 23 settembre 2017.
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi