Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Noril'sk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Norilsk)
Noril'sk
città (gorod)
Нори́льск
Noril'sk – Stemma Noril'sk – Bandiera
Prospettiva Leninː Il viale principale della città
Prospettiva Leninː Il viale principale della città
Localizzazione
Stato Russia Russia
Distretto federale Siberiano
Soggetto federale KrasnoyarskKray-Flag.svg Krasnojarsk
Rajon Tajmyrskij
Territorio
Coordinate 69°20′N 88°13′E / 69.333333°N 88.216667°E69.333333; 88.216667 (Noril'sk)Coordinate: 69°20′N 88°13′E / 69.333333°N 88.216667°E69.333333; 88.216667 (Noril'sk)
Altitudine 90 m s.l.m.
Superficie 4 500 km²
Abitanti 105 792[1] (2010)
Densità 23,51 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 663300–663341
Prefisso 3919
Fuso orario UTC+7
Targa 24
Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Noril'sk
Noril'sk
Sito istituzionale

Noril'sk (anche Norilsk) è una città della Russia situata nel Territorio di Krasnojarsk, nella Siberia settentrionale; sorge ad una latitudine di oltre 69° nord ed è la seconda città al mondo per popolazione oltre il Circolo Polare Artico (dopo Murmansk) e la più settentrionale della Siberia. È invece seconda a Jakutsk per quanto riguarda le città situate su una zona a suolo permanentemente gelato (permafrost). Noril'sk è classificata come uno dei 10 luoghi più inquinati del mondo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Noril'sk è strettamente intrecciata allo sfruttamento minerario: anche se i primi insediamenti risalgono al 1921, la città venne fondata nel 1935 come campo di lavoro (un Gulag chiamato Norillag chiuso poi nel 1956) ed è diventata famosa nei decenni passati come la città del nichel e ancora al giorno d'oggi, la maggior impresa con sede in città è la compagnia mineraria MMC Norilsk Nickel, che sfrutta l'immenso deposito di elementi chimici di Noril'sk-Talnach, il più grande del mondo per genere (con più di 3000 km di gallerie minerarie).

Dopo un decennio di apertura, in seguito al crollo dell'Unione Sovietica, Noril'sk è stata nuovamente decretata come città chiusa nel 2001 e dal 2012, pur non essendolo più ufficialmente, sono comunque in vigore norme restrittive di accesso.[2] È vietato l'ingresso agli stranieri se non mediante un permesso speciale (ad esempio per giustificati motivi di lavoro o invito di residenti nella città). In passato era accessibile solo con uno speciale permesso anche agli stessi cittadini russi. Tra le motivazioni vi è la preziosità degli elementi estratti e lavorati nella città.[3][4]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima della città è di tipo subartico, con temperature invernali spesso sotto i −30 °C, anche se in estate il clima può diventare piuttosto mite e data la continentalità del luogo le temperature possono salire anche oltre i 30 °C (come eccezionalmente è avvenuto nel recente luglio 2013)[5].

La città è coperta dalla neve per circa 250 giorni all'anno, con tempeste di neve per circa 110-130 giorni. La notte artica dura da inizio dicembre a metà gennaio, così come in estate il Sole non tramonta mai da metà maggio a fine luglio. Noril'sk è la 4ª città più ventosa al mondo e questo porta a far percepire le temperature anche 10-15° gradi di meno.[6][7]

  • Minima temperatura registrata: −58,6 °C (percepita a causa del vento: −67 °C)
  • Massima temperatura registrata: +32 °C
  • Temperatura media di gennaio: −35 °C
  • Temperatura media di luglio: +13,6 °C
  • Temperatura media annua: −16 °C

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Immagine in falsi colori della zona della città siberiana di Noril'sk: ombre di rosa e violetto segnano la terra nuda; formazioni rocciose, città, miniere, e luoghi dove l'inquinamento ha rovinato la vegetazione. Verde vivace indica zone prevalentemente sane di foresta tundro-boreale. L'acqua è colorata in blu. Il fiume Noril'skaya taglia l'immagine, e il terreno della foresta della tundra su entrambe le rive è crivellato di piccoli laghetti. Raggruppamenti di fumo bianco-blu (appena a sinistra del centro) arrivano dalle ciminiere più a est di Noril'sk. I bassi venti in rosa cupo e sbiadito della città, così come il violetto intenso delle colline appena fuori Noril'sk hanno danneggiato in maniera medio-alta la vegetazione. A nord-est del fiume l'ecosistema appare più in salute. Una grande miniera di carbone, una delle fonti energetiche di Noril'sk, è visibile come una chiazza violetta a sud della città di Kajerkan. In totale circa 100.000 ettari di tundra e taiga sono stati distrutti.

Dal territorio della città provengono il 35% del palladio, il 25% di platino, il 20% di nichel ed il 10% del cobalto utilizzati nel mondo. Tutto questo ha fatto sì che la città sia stata, e sia ancora, una delle più inquinate della Terra.[8]

È stato calcolato che l'1% delle emissioni globali di diossido di zolfo provengano da Noril'sk. In nessun posto al mondo esiste una concentrazione così elevata di anidride solforosa (SO2), espulso nell'atmosfera dalle fornaci in cui il nichel estratto dalle miniere viene separato ad alta temperatura dalle rocce in cui è mischiato ad altri minerali.[9] Vengono inoltre disperse nell'aria tonnellate di metalli pesanti quali cadmio, piombo, arsenico, selenio e zinco.[10] Ad esempio solo nel 2012 sono state emesse nell'atmosfera quasi 2 milioni di tonnellate di sostanze inquinanti.[11]

I residenti lamentano difficoltà respiratorie causate dall'aria tossica che si respira nella città. Si ha un alto tasso di allergie, asma, malformazioni del sistema cardiovascolare, dell'apparato respiratorio e dell'apparato digerente e malattie del sangue. È stato stimato che tra i residenti di Noril'sk il cancro si sviluppi due volte con più probabilità rispetto alla media della Russia. Inoltre l'aspettativa di vita è di 10 anni inferiore alle altre regioni della nazione russa.[12] Anche per questo, ai pensionati della città, viene data la possibilità di trasferirsi in zone più miti e meno inquinate della Russia.

Nel 2012 la società russa MMC Norilsk Nickel ha iniziato un progetto ecologico unico nel quale investirà 2 miliardi di dollari e che dovrebbe garantire, entro il 2019-2020, una qualità dell'aria entro gli standard europei. Il consorzio italiano che aveva vinto la gara ha dovuto creare una nuova tecnologia che, alla fine dei processi di lavorazione, permettesse di ottenere zolfo elementare che rispetto all'acido solforico è più inerte, meno pericoloso e più semplice da stoccare in speciali depositi costruiti sul permafrost. Inoltre è vendibile sul mercato.[13][14][15] Successivamente la collaborazione con il consorzio è stata interrotta ma per la realizzazione di questo progetto ecologico la MMC Norilsk Nickel ha dichiarato di coinvolgere nuovi appaltatori.[16]

Il 27 giugno 2016 il Governo russo e MMC Norilsk Nickel hanno chiuso gli impianti del nichel più obsoleti e vicini alla città, costruiti a partire dal 1942, per trasferirli nel più recente impianto metallurgico di Nedezhda (12 km ad ovest di Noril'sk) in modo da favorire il ridimensionamento dell'inquinamento nell'area urbana.[17][18]

Nell'estate del 2016 il fiume Daldykan, nei pressi della città, si è tinto di rosso in più occasioni tanto da rischiare di inquinare anche il lago Pjasino ed il fiume omonimo, che sfocia nel Mare di Kara.[19][20] Il colore rosso vivo del fiume è probabilmente dovuto al ferro ossidato contenuto nei rifiuti delle acque residue di una delle vasche, legate all'impianto di Nedezhda, che è tracimata a causa di una alluvione. La multinazionale MMC Norilsk Nickel, già accusata da Greenpeace di non permettere loro di fare dei controlli ambientali nella regione, ha ammesso il proprio coinvolgimento solo dopo averlo inizialmente negato.[21] Nel settembre 2016 la NASA Earth Observatory ha rivelato, tramite alcune immagini satellitari del territorio, che il fiume Daldykan si colora talvolta di rosso da almeno il 1997.[22]

È da tempo inoltre accertata la presenza di radiazioni nel territorio del Tajmyr, regione in cui si trova Noril'sk, a causa di alcune esplosioni nucleari sotterranee (almeno sei), avvenute per scopi pacifici ma ripetutamente nel tempo.[23]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Prospettiva Lenin
Il teatro della città, il più settentrionale del mondo.
Il nuovo ospedale della città, situato ad Oganer, ad 8 km dal centro di Noril'sk.
Piazza Ottobre.
La "Prima Casa": è il primo edificio costruito a Noril'sk, nel 1921. Oggi è un piccolo museo.
Piazza della Guardia.
Prospettiva Lenin.

La città è raggiungibile dalla parte europea della Russia con i voli di linea e charter per l'Aeroporto di Noril'sk-Alykel' (a 35 km a ovest della città) dove si basano e hanno i loro hub principali le compagnie aeree russe NordStar Airlines e Zapolar'e Aircompany, inoltre all'Aeroporto Alykel' ha il hub secondario la russa Kavminvodyavia. La città è servita anche dall'Aeroporto di Noril'sk-Valek (aeroporto civile regionale a 9 km a nord est di Noril'sk) e da una ferrovia per Dudinka, la più settentrionale al mondo, distaccata dal resto della rete delle Ferrovie russe. Attualmente, la linea ferroviaria non è più utilizzata per il trasporto passeggeri.[24]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

La moschea della città, costruita nel 1998 ed appartenente alla comunità dei Tatari (o Tartari) locale, è considerata il luogo di culto musulmano più settentrionale del Mondo[25] ed anche il teatro cittadino, il Polar Drama Theater, costruito nel 1954 è il più settentrionale della Terra. Grazie alla presenza, nel gulag di Norillag, di importanti architetti fatti prigionieri dal regime comunista, Noril'sk possiede un centro storico in stile classico socialista, caratteristico del regime di Stalin.[26]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

La città, come tantissime altre città russe, dal crollo dell'Unione sovietica, ha sofferto di un drammatico calo di popolazione. È passata da più di 180.000 abitanti negli anni intorno al 1980 ai 131.900 registrati al censimento 2005.[27]

Evoluzione Demografica
1939 1959 1962 1967 1970 1973 1976
14 000 118 000 117 000 129 000 135 000 150 000 167 000
1979 1982 1989 1992 1998 2005 2010
180 400 183 000 174 673 165 400 151 200 131 900 105 792

Dal 2005 sono state unite amministrativamente a Noril'sk le vicine cittadine di Talnach, Kajerkan, Valek, Oganer ed il più remoto villaggio di Snežnogorsk;[28] creando un unico agglomerato totale di 209.000 abitanti (2007), che sono ancora scesi a 176.189 nel 2010[29] per poi risalire lievemente nel 2016 ed arrivare a 177.428 abitanti.[30]

Siccome la città si trova in un territorio isolato della Siberia settentrionale, il resto della Russia è solitamente indicato con l'espressione "terraferma". Proprio per spostarsi sulla cosiddetta "terraferma", nonostante una media degli stipendi più alta di quella russa, la popolazione di Noril'sk si riduce ogni anno di diverse migliaia di persone.[31]

Persone legate a Noril'sk[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.perepis-2010.ru/results_of_the_census/results-inform.php
  2. ^ Life behind closed doors in the Arctic is...fun!
  3. ^ Регламентированный въезд иностранных граждан на территорию МО г. Норильск
  4. ^ Написать обращение
  5. ^ Folle estate in Russia; caldo anomalo sull'Artico con picchi di +32 °C nella fredda Norilsk, piogge e temporali flagellano la Russia meridionale e Mosca - Meteo Web
  6. ^ Странный Норильск: взгляд через объектив
  7. ^ WorldClimateGuide.co.uk
  8. ^ Pollution l Blacksmith Institute l Press Release l The 2007 Top Ten of Worst Polluted Places
  9. ^ «Techint pulirà l'aria di Norilsk» - Il Sole 24 ORE
  10. ^ Inquinamento, non solo Chernobyl ecco la top ten delle città a rischio - Scienza & Tecnologia - Repubblica.it
  11. ^ Norilsk, Mosca e San Pietroburgo le città più inquinate della Russia | Mosca, Russia: notizie, hotel, voli, meteo
  12. ^ общественная организация «Красноярский Краевой Экологический Союз»
  13. ^ Norilsk diventerà città pulita: La Voce della Russia
  14. ^ Norilsk: Russian city with a promising future - Telegraph
  15. ^ http://www.aidic.it/italiano/segnala/PresTechintNNdic2013.pdf
  16. ^ Norilsk e le sue ricchezze
  17. ^ «Норникель» закрывает 72-летний завод в черте Норильска — НГС.НОВОСТИ Красноярск
  18. ^ «Норникель» закрывает Никелевый завод
  19. ^ Che mistero in Siberia: il fiume diventa rosso
  20. ^ Главная / НовостиГлава Минприроды России Сергей Донской дал поручение Росприроднадзору провести проверку по факту загрязнения реки Далдыкан (Красноярский край)
  21. ^ Fiume rosso in Siberia, il gigante minerario Norilsk Nickel ammette: colpa nostra
  22. ^ NASA Earth Observatory
  23. ^ Чернобыльское разгильдяйство сегодня: под Норильском раскурочены бесхозные ритэги - Bellona
  24. ^ Норильская железная дорога — схемы линий и мелкомасштабные карты
  25. ^ Una moschea russa entra nel Guinness dei primati
  26. ^ О городе - Официальный сайт города Норильска
  27. ^ mojgorod.ru
  28. ^ Генеральный план городского округа - Официальный сайт города Норильска
  29. ^ Окончательные итоги Всероссийской переписи населения 2010 года
  30. ^ Численность населения Российской Федерации по муниципальным образованиям
  31. ^ Красноярскстат

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Stemma del Kraj di Krasnojarsk Città del Territorio di Krasnojarsk Bandiera del Kraj di Krasnojarsk
Capoluogo: Krasnojarsk

Ačinsk | Artëmovsk | Bogotol | Borodino | Divnogorsk | Dudinka | Enisejsk | Ilanskij | Igarka | Kansk | Kodinsk | Lesosibirsk | Minusinsk | Noril'sk | Šarypovo | Sosnovoborsk | Nazarovo | Ujar | Užur | Zaozërnyj | Zelenogorsk | Železnogorsk

Controllo di autorità VIAF: (EN246286177 · GND: (DE4587473-6
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia