Semej

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Semej
città
(KKRU) Семей - Semej
Semej – Stemma
Semej – Veduta
Localizzazione
StatoKazakistan Kazakistan
RegioneKazakistan Orientale
DistrettoNon presente
Amministrazione
SindacoErmak Salimov
Territorio
Coordinate50°26′N 80°16′E / 50.433333°N 80.266667°E50.433333; 80.266667 (Semej)Coordinate: 50°26′N 80°16′E / 50.433333°N 80.266667°E50.433333; 80.266667 (Semej)
Altitudine206 m s.l.m.
Superficie210 km²
Abitanti318 053[1] (2016)
Densità1 514,54 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale071400
Prefisso(+7) 7222
Fuso orarioUTC+6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Kazakistan
Semej
Semej
Sito istituzionale

Semej (in kazako e in russo: Семей?, traslitterato: Semej), già Semipalatinsk (in kazako e in russo: Семипалатинск?, traslitterato: Semipalatinsk) e Alash-kala (in kazako: Алаш-қала?, traslitterato: Alaş-qala), è una città autonoma (in kazako: қаласы?, traslitterato: qalasy) del Kazakistan, situata nella Regione del Kazakistan Orientale.

Con più di 300.000 abitanti, è la seconda città per popolazione della regione, nonché la nona del paese.[1]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Sorge nella parte centro-orientale del Kazakistan, sulle rive del fiume Irtyš, vicino al confine con il Territorio dell'Altaj (Federazione Russa).

Si trova sulla strada che, passando poi per Barnaul, collega il Kazakistan Orientale a Novosibirsk, nell'oblast' omonimo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In una posizione strategica sulle rive del fiume Irtyš, il territorio fu a lungo conteso tra i cosacchi (v. Khanato di Kazach) e gli zungari (v. Khanato degli Zungari), ma le guerre che ne scaturirono fecero sì che degli antichi insediamenti che vi sorgevano rimanesse poco o niente.

La città moderna, sorta nei pressi di un monastero buddista in rovina, risale al 1718, quando i russi di Pietro I vi edificarono un forte militare.

Dal complesso monasteriale, di cui restavano in piedi "sette edifici" (in russo: семь палат?, traslitterato: sem' palat[2]), il forte prese poi il nome di Sem Palat[3], sicché alla città fu dato il nome di Semipalatinsk (in kazako e in russo: Семипалатинск?, traslitterato: Semipalatinsk), che mantenne, quasi ininterrottamente, fino al 2007.

Per una breve parentesi, infatti, tra il 1917 e il 1920, la città fu, con il nome di Alash-kala (in kazako: Алаш-қала?, traslitterato: Alaş-qala), la capitale dell'Autonomia di Alash.

Durante la guerra fredda fu una città chiusa dell'Unione Sovietica, e nelle sue vicinanze sorse il poligono nucleare omonimo, che tra il 1949 ed il 1989 vide brillare più di 450 ordigni nucleari, sia in atmosfera che sottoterra. Le radiazioni contaminarono più di 220 000 civili, molti dei quali morirono, svilupparono tumori o subirono mutazioni genetiche, con conseguenze finanche nel XXI secolo.[4]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Foto aerea di Semej.
Il nuovo ponte cittadino.[5]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La città è servita dall'aeroporto omonimo, che dista circa 8 chilometri dal centro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Kazakhstan: Provinces, Major Cities & Settlements, su City Population, 2016. URL consultato il 02 dicembre 2016.
  2. ^ (EN) SEM' PALAT SHOP CHP KASYMBAEVA, su ftaarea.com. URL consultato il 02 dicembre 2016.
  3. ^ (FR) Jacques-Philibert Rousselot de Surgy, Mélanges intéressans et curieux, tomo III, 2ª ed., Parigi, 1765 [1763], p. 80. URL consultato il 02 dicembre 2016.
  4. ^ (EN) Togzhan Kassenova, The lasting toll of Semipalatinsk's nuclear testing, in Bulletin of the Atomic Scientists, 28 settembre 2009. URL consultato il 02 dicembre 2016.
  5. ^ Il Ponte di Semej su Wikimapia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN240064240 · GND: (DE4339373-1
Geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia