Nicoloso da Recco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nicoloso da Recco (Genova, fl. 1327[1]Genova, forse 20 dicembre 1364[1]) è stato un navigatore italiano del XIV secolo.

Non vi sono notizie certe sulle origini di Nicoloso da Recco. Per tramite di una raccolta dello scrittore Giovanni Boccaccio si sa che, insieme al fiorentino Angiolino del Tegghia de' Corbizzi, compì nel 1341 un viaggio alle Isole Canarie, per conto di Alfonso IV del Portogallo[2].

Il suo nome è stato dato ad un cacciatorpediniere della Regia Marina italiana che operò durante la seconda guerra mondiale e ad una nave "freight-liner" della Società "Italia" di Navigazione S.p.A. nel corso degli inizi degli anni '70 del XX secolo, gemella delle navi "Da Noli" e "Da Verrazzano". Anche un liceo scientifico nella città di Recco porta il suo nome[3]. Portano il suo nome una via a Pegli, una a Lecce e a Marina di Campo, una a Civitavecchia, una piazza a Recco e una Roma.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nicoloso da Recco sul Dizionario Biografico degli Italiani
  2. ^ N. Sarto, op. cit.
  3. ^ Liceo Scientifico Statale "Nicoloso da Recco" di Recco

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Boccaccio, Zibaldone Magliabechiano, Firenze, Biblioteca Nazionale, mss II.II., 327 Magl., cl.XXII, n. 122
  • Nicola Sarto. Gli esploratori - poi cacciatorpediniere - classe "Navigatori", "Marinai d'Italia", 2007, 12, 17-32.
  • Costantini, Aldo Maria, Studi sullo Zibaldone magliabechiano, in "Studi sul Boccaccio", X, 1977-1978, pp.255-275. FORNI 1996: Forni

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie