Millie Perkins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Millie Perkins nel film Il diario di Anna Frank (1959)

Millie Perkins (Passaic, 12 maggio 1938) è un'attrice statunitense di cinema e televisione.

Conosciuta soprattutto per aver interpretato il ruolo di Anna Frank nel film del 1959 Il diario di Anna Frank[1], fra gli altri suoi figurano Paese selvaggio (1961), in cui recitava accanto ad Elvis Presley, A distanza ravvicinata, La sparatoria, western atipico diretto nel 1966 da Monte Hellman, e Necronomicon, film horror del 1993.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuta nella cittadina di Fair Lawn, New Jersey, Millie Perkins fece inizialmente la modella a New York City e nel 1958 era già un'affermata ragazza-copertina[2].

Fu in quell'anno che venne sottoposta ad un provino che la portò ad essere scelta per il ruolo principale nel film Il diario di Anna Frank (1959). Il regista George Stevens, al momento della scelta dell'attrice che doveva interpretare il ruolo principale del film, fu fortemente influenzato dall'immagine della Perkins che aveva notato sulle copertine di diversi magazine, malgrado la giovane candidata non avesse mai studiato recitazione.

Premiato con tre Oscar ed un Golden Globe, il film ebbe grande successo e l'interpretazione della Perkins, nel ruolo della studentessa vittima dell'Olocausto, non passò inosservata e fu anzi accolta con eccellenti critiche che contribuirono a farle ottenere un contratto con la Universal Studios. Due anni dopo, la giovane attrice apparve nel cast del film Paese selvaggio (1961), in cui interpretava il ruolo della fidanzata del personaggio interpretato da Elvis Presley.

Animata dallo spirito della Beat Generation newyorkese di fine anni cinquanta, la Perkins fu una delle giovani promesse di Hollywood, ma già all'epoca del debutto il mondo dello star system californiano non soddisfaceva le sue aspettative tanto da indurla a recidere presto il contratto con la Universal per girare alcune pellicole sperimentali, come Le colline blu (1965) e La sparatoria (1967), entrambe dirette da Monte Hellman, con un allora giovane Jack Nicholson. Per un certo periodo la Perkins si dedicò alla famiglia e studiò recitazione a Jacksonville (Oregon). Tornò ad interpretare film solo diversi anni dopo, ormai alla soglia dei quarant'anni.

Il ritorno sulle scene[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 aprile 1960 la Perkins sposò l'attore Dean Stockwell, da cui divorziò due anni dopo, il 30 luglio 1962. In seconde nozze sposò poi lo scrittore e regista Robert Thom, autore della sceneggiatura del film Quattordici o guerra (1968) - in cui l'attrice figurava fra gli interpreti - morto poi nel 1979.

Il 1983 segnò il ritorno dell'attrice in Tavolo per cinque e in A distanza ravvicinata (1986), dove interpretava la madre di Sean Penn, accanto a Christopher Walken. Impersonò inoltre la madre di Charlie Sheen nel film Wall Street (1987) ed è apparsa poi in L'ultimo appello (1996), tratto da un romanzo di John Grisham e in The Lost City (2005) con Andy Garcia.

La Perkins ha lavorato in show e miniserie televisive, incluse diverse puntate della serie California, trasmesse tra il 1983 ed il 1990, e in quattro episodi di Da un giorno all'altro (fra il 1998 e il 2002) - continuando ad essere attiva tanto sul piccolo quanto sul grande schermo.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • The Trouble with Grandpa, regia di Michael Ray Rhodes (1981) - film tv
  • MacBeth (1981)
  • A Gun in the House (1981, film tv)
  • Love in the Present Tense (1982, film tv)
  • The Haunting Passions (1983, film tv)
  • License to Kill (1984, film tv)
  • Anatomy of Illness (1984, film tv)
  • Shattered Vows (1984, film tv)
  • A.D. - Anno Domini (1985, miniserie televisiva)
  • The Other Lover (1985, film tv)
  • Penalty Phase (1986, film tv)
  • God, the Universe & Hot Fudge Sundaes (1986, film tv)
  • Jake Speed (1986)
  • The Thanksgiving Promise (1986, film tv)
  • Strange Voices (1987, film tv)
  • Broken Angel (1988, film tv)
  • Elvis (1990, miniserie televisiva)
  • Call Me Anna (1990, film tv)
  • Pistol: The Birth of a Legend (1991)
  • Murder of Innocence (1993, film tv)
  • Midnight Run for Your Life (1994, film tv)
  • Bodily Harm (1995)
  • Harvest of Fire (1996, film tv)
  • The Chamber (1996)
  • The Summer of Ben Tyler (1996, film tv)
  • A Woman's a Helluva Thing (2001, film tv)
  • Yesterday's Dream (2005)
  • Though None Go with Me (2006, film tv)
  • The Young and the Restless (2006, miniserie televisiva)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheuer, Philip K. "Anne Frank's Role Settled: Millie Perkins, 18, Winner; Brynner's Schedule Busiest", Los Angeles Times, 29 gennaio, 1958. Verificato 2 giugno, 2008. "Diary has its Anne Frank. She is Millie Perkins, magazine cover-girl who was born in Passaic, N.J., 18 years ago and educated in Fairlawn, N.J.
  2. ^ "New Picture", Time (magazine), 30 marzo, 1959. Verificato 30 marzo, 2008. "His choice was an 18-year-old model from Fair Lawn, N.J. named Millie Perkins."

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN68472414 · LCCN: (ENno00036314 · ISNI: (EN0000 0001 1474 2513 · GND: (DE173560121 · BNF: (FRcb138983744 (data)