The Lost City (film 2005)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Lost City
The Lost City.jpg
Davanti a Fidel Castro e Che Guevara, Fico Fellove (Andy Garcia) brinda alla libertà di Cuba
Titolo originale The Lost City
Lingua originale Inglese, spagnolo
Paese di produzione USA
Anno 2005
Durata 143 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere drammatico
Regia Andy Garcia
Soggetto Guillermo Cabrera Infante
Fotografia Emmanuel Kadosh
Montaggio Christopher Cibelli
Musiche Andy Garcia
Scenografia Waldemar Kalinowski
Costumi Deborah Lynn Scott
Trucco Scott H. Eddo, K.G. Ramsey
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Lost City è un film di Andy Garcia del 2005, ambientato alla fine degli anni cinquanta a Cuba, durante la rivoluzione.

Il film è stato girato a Santo Domingo, nella Repubblica Dominicana.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fico Fellove è il proprietario di El Tropico, un nightclub de L'Avana. Al potere c'è il dittatore Fulgencio Batista e i fratelli minori di Fico, Ricardo e Luis, si uniscono rispettivamente all'opposizione extraparlamentare comunista (il Movimento del 26 luglio fondato da Fidel Castro) e a quella democratica. Il padre, Federico, è invece un importante docente universitario e sostiene l'opposizione parlamentare.

Con lo scoppio della rivoluzione cubana, che porta alla deposizione di Batista ad opera dei castristi, Fico si vede limitare sempre più la sua attività di gestore del locale, in quanto gli vietano di usare il sassofono e lo obbligano a suonare solo determinate melodie e canzoni. Ciò provoca in lui una sorta di rancore verso il movimento comunista cubano, al contrario della vedova del fratello Luis, Aurora, la quale invece sembra essere favorevole. Fico sarà poi costretto a chiudere il locale, a causa delle statalizzazione messa in atto dal regime comunista, e prenderà in seguito la decisione di lasciare definitivamente L'Avana, in quanto la considera una "Città Perduta" e illiberale. Emigra quindi negli Stati Uniti, a New York, dove trova lavoro come lavapiatti in un locale, anche se poi il gestore gli proporrà di rimettersi a suonare il pianoforte, sua grande passione. Riguardando i filmati della sua vita a Cuba, Fico si immagina di ritornare nella Cuba libera di un tempo, e di riascoltare la musica del suo locale: riuscirà ad aprire un locale a New York chiamato proprio El Tropico, facendo il tutto esaurito.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Andy Garcia, regista, attore protagonista, produttore esecutivo e autore delle musiche, è nato a Cuba e, in seguito, ha vissuto negli U.S.A. come, alla fine del film, il personaggio che interpreta. Anche l'attore Tomas Milian è nato a Cuba.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema