Michael Marsh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Marsh
Nome Michael Lawrence Marsh
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Velocità
Record
60 m indoor 6"55 (1997)
100 m 9"93 (1992)
200 m 19"73 (1992)
Società Santa Monica Track Club
Ritirato 1997
Carriera
Nazionale
1991-1997 Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Giochi olimpici 2 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Michael Lawrence Marsh, detto Mike (Los Angeles, 4 agosto 1967), è un ex atleta statunitense, specializzato nella velocità e campione olimpico dei 200 metri piani ai Giochi di Barcellona 1992.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo evento internazionale a cui prende parte Michael Marsh sono i Mondiali del 1991 a Tokyo, dove fa parte della staffetta 4×100 m statunitense impegnata nelle batterie. La finale, a cui non prende parte, sarà poi vinta proprio dagli USA.

L'anno successivo, a Walnut (California) stabilisce il suo primato personale sui 100 m piani correndo in 9"93. Qualche settimana dopo, ai trials di qualificazione per i Giochi olimpici di Barcellona, conclude la prova dei 100 m al quarto posto, posizione non sufficiente per qualificarsi alle Olimpiadi nella prova individuale. Nei 200 m invece si classifica secondo dietro a Michael Johnson guadagnando così la partecipazione olimpica in questa specialità.

A Barcellona, durante le semifinali dei 200 m, Marsh corre in 19"73, ad un solo centesimo dall'allora record mondiale di Pietro Mennea. Nella finale conquista l'oro davanti a Frank Fredericks, terminando la gara con il tempo di 20"01. Un altro oro arriva con la staffetta 4×100 m insieme ai connazionali Leroy Burrell, Dennis Mitchell e Carl Lewis, con il tempo di 37"40 che rappresenta il nuovo primato mondiale della specialità.[1]

Dopo due edizioni dei campionati mondiali concluse con piazzamenti a ridosso del podio (quarto nei 200 m a Stoccarda 1993[2] e quinto nei 100 m a Göteborg 1995)[3], partecipa ai Giochi olimpici di Atlanta 1996 per cercare di difendere il titolo olimpico dei 200 m piani. Nei 100 m conclude al quinto posto, mentre nell'attesa gara dei 200 m è solo ottavo, in una gara vinta dal connazionale Michael Johnson che stabilisce anche il nuovo record mondiale con 19"32. Una medaglia arriva comunque dalla staffetta 4×100 m dove la squadra statunitense (composta dallo stesso Marsh, Jon Drummond, Tim Harden e Dennis Mitchell) conclude al secondo posto, dietro ai canadesi.[1]

Marsh si ritira dall'attività agonistica alla fine della stagione 1997, durante la quale ottiene un ottavo posto sui 100 m ai Mondiali di Atene.[4]

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Seniores[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1992 Giochi olimpici Spagna Barcellona 200 m piani Oro Oro 20"01
4×100 m Oro Oro 37"40 Record mondiale
1993 Mondiali Germania Stoccarda 200 m piani 20"18
1995 Mondiali Svezia Göteborg 100 m piani 10"10
4×100 m Batteria nf
1996 Giochi olimpici Stati Uniti Atlanta 100 m piani 10"00
200 m piani 20"48
4×100 m Argento Argento 38"05
1997 Mondiali Grecia Atene 100 m piani 10"29

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1995

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Mike Marsh Bio, Stats, and Results, su sports-reference.com, Sports Reference LLC. URL consultato il 22 luglio 2010.
  2. ^ (EN) 200 Metres Men Results - 4th IAAF World Championships in Athletics, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 22 luglio 2010.
  3. ^ (EN) 100 Metres Men Results - 5th IAAF World Championships in Athletics, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 22 luglio 2010.
  4. ^ (EN) 100 Metres Men Results - 6th IAAF World Championships in Athletics, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 22 luglio 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]