Marco Vitali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Vitali
Marco Vitali.jpg
Vitali in maglia Del Tongo-Colnago nel 1985
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Termine carriera 1992
Carriera
Squadre di club
1983-1985Del Tongo
1986Cilo-Aufina
1987-1989Atala
1990Frank-Toyo
1991Jolly Componibili
Nazionale
1989Italia Italia
Carriera da allenatore
1992Bleiker-Appenzeller Käse
 

Marco Vitali (Fano, 18 giugno 1960) è un ex ciclista su strada italiano. Professionista dal 1983 al 1991, vinse una tappa al Giro d'Italia 1987.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato "lo svizzero" (in quanto residente nel Canton Ticino) o "il filosofo" (era studente alla facoltà di filosofia dell'Università di Pavia), in carriera vanta cinque successi tra i professionisti: ad oggi detiene il maggior numero di vittorie (tre) nel Gran Premio di Lugano.

Passato al professionismo nel 1983 dopo aver chiuso al secondo posto il campionato italiano dilettanti nel 1982, al Giro d'Italia 1987 si rese protagonista di una lunga fuga con Alessandro Paganessi e Marco Giovannetti andando a vincere in volata sul traguardo di Riva del Garda[1]. Nell'estate 1989 si mise in luce in diverse gare, arrivando a vincere la parte "c" del Trittico Premondiale e guadagnando così la convocazione in Nazionale in occasione dei Campionati del mondo di Chambéry, dove per altro si ritirò.

Tra i suoi piazzamenti si ricordano due terzi posti consecutivi (quinta e sesta tappa) alla Vuelta a España nel 1984, un terzo posto nella quarta tappa del Tour de Romandie, un secondo posto nella sedicesima tappa del Giro d'Italia 1988.

Dopo il ritiro dall'attività agonistica, Vitali è restato nell'ambiente del ciclismo, come commentatore tecnico delle gare ciclistiche per la RSI, la televisione svizzera.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

2ª tappa Giro d'Italia (Busto Arsizio > Milano, cronometro a squadre)
1ª tappa Schwanenbrau Cup (Schwäbisch Gmünd, cronometro a squadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1985: 31º
1986: 37º
1987: 63º
1988: 35º
1990: 54º
1991: 37º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Chambéry 1989 - In linea: ritirato

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]