Luciano Sola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luciano Sola
Luciano Sola.jpg
Luciano Sola con la maglia del Bari (1985)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1995
Carriera
Giovanili
Milan
Squadre di club1
1975-1976 Seregno 1 (0)
1978-1979 Seregno 5 (0)
1979-1983 Reggiana 123 (5)
1983-1986 Bari 91 (4)
1986-1988 Napoli 25 (0)
1988-1991 Padova 73 (1)
1991-1992 Fano 27 (0)
1992-1995 Capriolo 75 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luciano Sola (Seregno, 5 marzo 1959) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Milan, non disputa tuttavia alcuna gara con la prima squadra in maglia rossonera.

Passa quindi in Serie C al Seregno e nel 1979 alla Reggiana, con cui nella stagione 1980-1981 centra la promozione in Serie B. Resta a Reggio Emilia per altre due stagioni in cadetteria, quindi nell'autunno 1983 si trasferisce al Bari, dove in due anni compie il doppio salto dalla C1 alla A.

Con i "galletti" esordisce in Serie A nella stagione 1985-1986, chiusa al penultimo posto, segnando un goal contro il Napoli, che resterà l'unico della sua carriera in Serie A.

A fine stagione viene acquistato proprio dal Napoli, allenato da Ottavio Bianchi, con cui gioca 16 partite nell'anno dello scudetto (stagione 1986-1987) dimostrando di essere giocatore di quantità e qualità. Nella stessa stagione viene impiegato con più continuità in Coppa Italia, contribuendo alla vittoria del trofeo.

Nella stagione successiva le presenze in campionato scendono a 9 ma Sola debutta anche in Coppa dei Campioni nella sfortunata gara esterna persa contro il Real Madrid.

Nei due anni passati al Napoli non realizza nessun goal in gare ufficiali ma solo uno, bellissimo, in un'amichevole di beneficenza contro la Lazio allo Stadio Olimpico di Roma.

Al termine della stagione 1987-1988 si trasferisce al Padova, dove disputa tre campionati di Serie B, per poi passare al Fano in serie C1 e chiudere la carriera coi dilettanti del Capriolo.

In carriera ha totalizzato complessivamente 54 presenze ed una rete in Serie A e 183 presenze e cinque reti in Serie B.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Oggi è operaio nel settore dei vetri.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bari: 1983-1984
Napoli: 1986-1987
Napoli: 1986-1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]