Love & Secrets

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Love & Secrets
Ryan Gosling e Kirsten Dunst in una scena del film
Ryan Gosling e Kirsten Dunst in una scena del film
Titolo originale All Good Things
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2010
Durata 97 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, romantico, thriller
Regia Andrew Jarecki
Soggetto Marcus Hinchey, Andrew Jarecki, Marc Smerling
Sceneggiatura Marcus Hinchey, Andrew Jarecki, Marc Smerling
Produttore Andrew Jarecki, Michael London, Bruna Papandrea, Marc Smerling
Produttore esecutivo Barbara A. Hall
Casa di produzione Groundswell Productions, Hit The Ground Running Films
Distribuzione (Italia) BiM Distribuzione
Fotografia Michael Seresin
Montaggio Craig McKay, Shelby Siegel
Effetti speciali Matt Vogel
Costumi Michael Clancy
Trucco Thom Gonzales, Craig Lyman, Michael Marino, Michael White
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Love & Secrets (All Good Things) è un film del 2010, diretto da Andrew Jarecki e tra gli altri interpretato da Kirsten Dunst e Ryan Gosling.

Ambientato nella New York degli anni ottanta, il film narra la surreale storia dell'imprenditore immobiliare Robert Durst, e della scomparsa misteriosa della moglie Kathleen McCormack avvenuta nel 1982.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato nella NY degli anni ottanta, la storia narra della problematica relazione di David Marks e di sua moglie Katie. David, figlio di un ricco immobiliarista newyorkese, conosce per sbaglio Katie, una semplice ragazza di cui subito si innamora e da cui viene ricambiato. Ben presto David e Katie si sposano, andando inizialmente a vivere lontano da New York. Il padre di David però lo convince a tornare a vivere a New York e a prendere le redini dell'impero di famiglia. David è ancora terribilmente scosso dalla perdita della madre, che si suicidò davanti ai suoi occhi quando era ancora bambino. Così quando Katie gli propone di avere un bambino, David reagisce male e rifiuta l'idea. Quando scopre che Katie è rimasta incinta, la costringe ad abortire. Da allora, il rapporto tra i due cambia drasticamente. I due diventano sempre più distaccati e, quando sono insieme, Katie diventa vittima di abusi e botte da parte di David. Dopo l'ennesima litigata, una sera Katie scompare e da allora nessuno ha più sue tracce. Il caso viene archiviato come scomparsa, ma quasi dieci anni dopo il caso viene riaperto. Nonostante ciò, David non viene accusato dell'omicidio di Katie.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Love & Secrets nasce da una sceneggiatura frutto della collaborazione tra Andrew Jarecki, Marcus Hinchey e Marc Smerling, basata sulla vita dell'imprenditore e sospetto omicida Robert Durst. Il titolo originale, All Good Things, è un omaggio al negozio di immobili aperto nel 1970 da Durst e McCormack. Il cast comprende Ryan Gosling e Kirsten Dunst, rispettivamente nei ruoli di Robert e la signora Durst, diretti da Jarecki stesso, incaricato di la sceneggiatura per il grande schermo. La The Weinstein Company si offrì di fornire al film 20 milioni di dollari per la produzione, oltre che tutelarne la distribuzione cinematografica nel Nord America.[2][3][4]

I nomi dei protagonisti sono stati cambiati per questioni narrative: Robert Durst diventa David Marks e Kathleen McCormack diventa Katie McCarthy.[5]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate a New York nell'aprile 2008 e in alcune altre località del Connecticut, per poter usufruire di alcuni incentivi fiscali offerti dallo Stato alle produzioni cinematografiche.[4][6] Tra le ambientazioni usate per le riprese, un casale abbandonato in Lillinonah Drive, a Brookfield (Connecticut),[7] la Fairfield University per una settimana,[8] il parco pubblico newyorkese "Carl Schurz Park",[9] il fiume Housatonic per una sequenza della durata di un minuto,[6] e Waterbury.[10]

Il 30 e il 31 maggio, la troupe si è spostata a Shelton (Connecticut) interessata all'ambiente industriale di Canal Street, dopo aver richiesto e ottenuto il permesso alle autorità apposite.[11] Il 3 giugno, le riprese sono continuate alla Route 7 di Gaylordsville.[12] Tre giorni dopo, un'unità si è spostata all'Hospital of Saint Raphael (New Haven) per girare in interni, dove scenografi e operatori hanno impiegato una settimana per la costruzione del set, su un piano in allestimento poi rinnovato in parte grazie all'aiuto della troupe.[13]

La troupe ha fatto ritorno a Brookfield per due giorni, per girare alcune scene al Ridgefield Community Center, usato per sostituire la Gracie Mansion di New York.[14][15] Il 25 e il 26 giugno, a Manhattan tra la 38esima e la 42esima strada e l'incrocio tra la settima e l'ottava Avenue, i negozi sono stati riconvertiti in sexy shop e locali di spogliarello della Times Square anni settanta.[16]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 giugno 2010 la The Weinstein Company ha pubblicato in rete il primo trailer internazionale, incentrato sui risvolti romantici della coppia protagonista e le indagini degli investigatori.[17] Poco meno di quattro mesi dopo, il 14 ottobre la Magnolia ha distribuito un secondo trailer in alta definizione.[18][19]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nel circuito cinematografico statunitense il 3 dicembre 2010, su distribuzione Magnolia Pictures; disponibile sulla televisione on demand due giorni dopo.[18][19]

Il film doveva originariamente uscire il 24 luglio 2009[20], ma l'uscita fu annullata per via dei problemi finanziari della The Weinstein Company, che comunque tramite un proprio portavoce tenne a precisare come il film sarebbe stato distribuito il prima possibile[21]. In seguito fu annunciato che il titolo sarebbe uscito circa cinque mesi dopo, l'11 dicembre, salvo poi che anche in quel caso il tutto fu rinviato a data da destinarsi.[22] Nell'agosto 2010 fu poi annunciato che tramite un passaggio di diritti, la Magnolia Pictures si sarebbe occupata della distribuzione cinematografica, puntando a un'uscita per il 17 dicembre 2010.[23][24][25]

Nell'ottobre 2009, con la pubblicazione di un bollettino nel quale la Weinstein Company segnalava le uscite venture dei propri titoli, si veniva a sapere che la distribuzione di All Good Things era prevista per il marzo 2010, ma anche in quel caso fu tutto rinviato.[26] In seguito ai continui rinvii, il regista Jarecki si riappropriò dei diritti per la distribuzione statunitense mettendosi alla ricerca di un nuovo distributore interessato al film, lasciando comunque alla Weinstein Company i diritti per la distribuzione internazionale e per la televisione via cavo.[27] Nonostante i continui posticipi e il diniego da parte della The Weinstein di chiarire una posizione al riguardo, secondo alcuni dovuti a problemi finanziari, per altri a causa del materiale poco convincente sotto mano, i test screening eseguiti avevano riscontrato pareri positivi da parte del pubblico.[17]

Il film verrà distribuito in Italia dal 1º giugno 2012 a cura della BiM Distribuzione, a quasi due anni dalla distribuzione statunitense.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Leigh Jones, Movie based on Durst's wife's disappearance, Galveston Daily News, 22-08-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  2. ^ (EN) Dana Rubinstein, Ryan Gosling Is Robert Durst, The Observer, 08-08-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  3. ^ (EN) Tatiana Siegel, Gosling, Dunst line up Good Things, Variety Magazine, 21-01-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  4. ^ a b (EN) Winter Miller, Weinsteins welcome Good Things, Variety Magazine, 09-04-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  5. ^ (EN) Doug Norrie. Watch The All Good Things International Trailer. Cinemablend, 25-06-2010 (ultimo accesso il 21-09-2010).
  6. ^ a b (EN) Elizabeth Benton, Shelton bridge becomes movie set, New Haven Register, 31-05-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  7. ^ (EN) Scott Benjamin, Hollywood—in Brookfield, The Brookfield Journal, 02-05-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  8. ^ (EN) Movie to be filmed at Fairfield next week, Fairfield Mirror, 01-05-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  9. ^ (EN) Monika Bartyzel, Dunst and Gosling Take a Walk in the Park for All Good Things, Cinematical, 27-05-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  10. ^ (EN) Kirsten Dunst smoking in the Brass City, The Republican-American, 04-06-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  11. ^ (EN) Gabriella Doob, Movie scenes to be shot on Canal Street, Shelton Weekly, 30-05-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  12. ^ (EN) Nanci G. Hutson, Hollywood filmmakers treated to a touch of country in Gaylordsville, News Times, 04-06-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  13. ^ (EN) Rick Scavetta, Movie Wraps Daylong Filming at Hospital Of Saint Raphael, New Haven Indipendent, 07-06-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  14. ^ (EN) Jenny Cox, Lights, camera, action! Movie shoot on Main, The Ridgefield Press, 13-06-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  15. ^ (EN) Jennifer Lee, Times Square's Seedier Side Returns, The New York Times, 26-06-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  16. ^ (EN) Dunst & Ryan Gosling Close Down Go Go Curry & Ying Du, Midtown Lunch, 25-06-2008. URL consultato il 19-09-2008.
  17. ^ a b (EN) Monika Bartyzel. 'All Good Things' Trailer Shows Good Things. Moviefone, 25-06-2010 (ultimo accesso il 21-09-2010).
  18. ^ a b (EN) Matt Goldberg. Trailer for ALL GOOD THINGS Starring Ryan Gosling and Kirsten Dunst. Collider, 14-10-2010 (ultimo accesso il 18-10-2010).
  19. ^ a b Il trailer di All Good Things. BadTaste, 17-10-2010 (ultimo accesso il 18-10-2010).
  20. ^ (EN) Original Release Date. Film-Releases, 2009.
  21. ^ (EN) More woes for The Weinstein Company needing to change original Inglorious Basterds deal. Deadline, 08-06-2009.
  22. ^ (EN) Fall Release All Good Things. ThePlaylist, 20-07-2009.
  23. ^ (EN) John Horn. All Good Things release and distributor. Los Angeles Times, 24-08-2010.
  24. ^ (EN) All Good Things release. ComingSoon, 09-2010.
  25. ^ Magnolia distribuità 'All Good Things'. Il Cancello,
  26. ^ (EN) Weinstein Film Slate. Deadline Hollywood, 08-08-2009.
  27. ^ (EN) 'All Good Things' director gets U.S. rights back from Weinstein Co., Los Angeles Times, 04-03-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema