Lontano, lontano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lontano, lontano
ArtistaLuigi Tenco
Autore/iLuigi Tenco
GenereMusica d'autore
valzer lento
Pubblicazione
IncisioneLontano, lontano/Ognuno è libero
Data1966
EtichettaRCA Italiana PM 3355
Durata2, 43

Lontano, lontano è una canzone scritta dal cantautore Luigi Tenco, il brano, con l'arrangiamento di Ruggero Cini e con l'accompagnamento dei Cantori Moderni di Alessandroni, fu inciso per la RCA Italiana nell'aprile 1966 come Lato A nel 45 giri Lontano, lontano/Ognuno è libero[1] e fu inserito nell'LP Tenco. Il brano partecipò al festival musicale Un disco per l'estate del 1966. Il brano non riscosse grande successo, tuttavia fu il singolo più venduto del cantautore genovese, circa 35.000 copie[2].

Testo e significato[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è autobiografica e, apparentemente lascia intravedere la fine di un amore importante, forse era dedicata alla sua compagna del momento, una certa Valeria[2].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

in spagnolo
  • 1966, L'autore ne fece una versione in spagnolo con il titolo Lejano, Lejano che fu incisa da Victor Manuel.
in francese
  • 1967, Dalida ne incise una versione con il titolo Loins dans les temps

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica