Renato Sellani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Renato Sellani
Renatosellani.jpg
Renato Sellani con Marisa Terzi nel 1963
NazionalitàItalia Italia
GenereJazz
Periodo di attività musicale1959 – 2014

Renato Sellani (Senigallia, 8 gennaio 1926Milano, 1º novembre 2014) è stato un pianista jazz e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Con una formazione da autodidatta, nel 1958 arrivò per la prima volta a Milano, invitato dal suo amico Franco Cerri. All'epoca Milano era il crocevia di tutti i più importanti jazzisti americani; qui, infatti, Sellani conobbe per la prima volta la cantante Billie Holiday. In questo periodo è stato nel quintetto di Gianni Basso e Oscar Valdambrini. Il 1959 segnò l'incontro con Chet Baker, che lo scelse come pianista per l'incisione dell'album Chet Baker in Milan, al quale seguì una tournée. Scrisse inoltre moltissime musiche per il teatro, fra le quali si segnalano Aspettando Godot di Samuel Beckett per il Piccolo Teatro di Milano e Puntila e il suo servo Matti di Bertolt Brecht per lo Stabile di Torino; Tino Buazzelli lo volle per parecchi suoi spettacoli.

Sellani ha suonato con grandi musicisti e cantanti jazz di fama mondiale, come Lee Konitz, Sarah Vaughan, Jula de Palma, Enrico Rava, Dizzy Gillespie, Irio De Paula, Phil Woods, Shirley Bunnie Foy, Bill Coleman[1][2][3][4][5]. Grande legame professionale è stato quello con Tiziana Ghiglioni[6], con la quale ha inciso molti dischi, tra i quali i tributi a Mina (artista che ha accompagnato in più occasioni), Luigi Tenco, Lucio Battisti, Gino Paoli, e l'ultimo, La mia finestra Su Napoli. Negli ultimi anni si è esibito spesso con il suo trio, formato da Massimo Moriconi (per più di 15 anni) al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria.

Nel 2008 gli è stato assegnato l'Honorary Award (Premio alla Carriera) nell'ambito degli Italian Jazz Awards "Luca Flores"[7].

Il 22 luglio 2014 ha ricevuto il Premio Gorni Kramer, organizzato dalla Fondazione Sanguanini in collaborazione con il Circolo del Jazz "Roberto Chiozzini" di Mantova.

È morto a Milano il 1º novembre 2014 all'età di 88 anni.[8][9]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1963, Il pianoforte per due innamorati (Giorgio Azzolini, Leonello Bionda)
  • 1968, Jazz Piano (Marcello Riccio, Ivan Vandor, Giorgio Zinzi, Bruno Perris, Carlo Loffredo, Peppino D’Intino)
  • 1974, Jazz A Confronto, (Gianni Basso, Bruno Tommaso, Bruno Biriaco)
  • 1974, Piazza San'Eufemia, (Dodo Goya, Tullio De Piscopo)
  • 1976, Tizia (piano solo)
  • 1978, A nostro modo (con Julius Farmer e Giancarlo Pillot)
  • 1984, Sweet Ale, (Sergio Fanni, Massimo Moriconi)
  • 1993, The Studio Solo Album Italian Mood Charter One, (piano solo)
  • 1993, Chapter Two: American Mood, (piano solo)
  • 1996, Autoritratto, (piano solo)
  • 1997, Tu musica divina', (Massimo Moriconi)
  • 1997, Blue Eyes, (Felice Reggio)
  • 2001, Per Lucio Battisti, (Massimo Moriconi, Massimo Manzi)
  • 2001, Per Luigi Tenco (con Massimo Moriconi e Massimo Manzi
  • 2001, Per Umberto Bindi , (con Enrico Rava, Giani Basso, Umberto Bindi, Tiziana Ghiglioni)
  • 2001, Il Poeta, (con Max De Aloe, Massimo Moriconi, Stefano Bagnoli)
  • 2001, Pugni chiusi, (con Lee Konitz, Massimo Moriconi, Stefano Bagnoli)
  • 2001, Isn’t It Romantic?, (con Gianni Basso)
  • 2001, Per Bruno Martino, (con Massimo Manzi, Massimo Moriconi)
  • 2001, Per Fred Bongusto, (con Massimo Manzi, Massimo Moriconi)
  • 2002, Per Gino Paoli, (con Massimo Manzi, Massimo Moriconi)
  • 2002, Per Carlo Alberto Rossi, (con Massimo Manzi, Massimo Moriconi)
  • 2002, Just Friends, (con Massimo Manzi, Massimo Moriconi, Gianluca Petrella)
  • 2002, Ciao Kramer, (con Fabrizio Boss, Massimo Moriconi, Massimo Manzi)
  • 2002, There’s No Greater Love (con Gianluca Petrella, Massimo Moriconi, Massimo Manzi)
  • 2003, Standards
  • 2005, Canzoni stonate
  • 2006, A Sergio Endrigo - nelle mie notti
  • 2006, Poesia Do Brasil (con Rosa Emilia)
  • 2006, Introducing, (con Luigi Grasso, Faustina Sokolov)
  • 2006, Just Smile, (con Matteo Brancaleoni, Gianni Basso, Franco Cerri, Fabrizio Bosso, Stefano Bagnoli, Massimo Moriconi)
  • 2007, A Love Affair, (con F. Bosso, B. Casini, P. Conte, T. Ghiglioni, G. Loglio, G. Paoli, E. Rava)
  • 2007, Il Mio Brasile, (con Irio De Paula, Barbara Casini, Rosa Emilia)
  • 2007, Il Vento Del Mare, (con Cesare Marchini, Luca Cosi)
  • 2007, My Foolish Heart, Renato Sellani Trio
  • 2007, O sole mio, Renato Sellani Trio
  • 2007, Io Modugno, con Tiziana Ghiglioni
  • 2007, La Mia Finestra Su Napoli, ( con Tiziana Ghiglioni, Enrico Rava )
  • 2007, Blues For Chet, con Massimo Moriconi
  • 2007, The Latin Album, Renato Sellani Trio
  • 2008, Somebodys Cares, Renato Sellani Trio e Wilson Joe Lee
  • 2008, Body And Soul, con Gianni Basso
  • 2008, 1000 Lire Al MeseRenato Sellani Trio e F. Bosso
  • 2008, Lady Bird, Renato Sellani Trio e Nicoletta Manzini
  • 2008, Grand Piano Renato Sellani Trio
  • 2008, True Love (for Cole Porter)
  • 2009, Gershwin!, Renato Sellani Trio e Tiziana Ghiglioni, Enrico Rava
  • 2009, Lettera A Carosone, Renato Sellani Trio
  • 2010, Joy Spring , Renato Sellani Trio e Camilla Battaglia
  • 2011, Quando M’Innamoro
  • 2014, Glad There Is You

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5143910 · SBN TO0V265690 · LCCN (ENno2006024712 · GND (DE1201690234 · J9U (ENHE987007411149605171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006024712