Valzer lento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il valzer lento è una variante di valzer, è il nome italiano del valzer inglese e appartiene, nello specifico, alle danze standard e al ballo da sala. Ha avuto origine all'inizio degli anni '20 e inizialmente veniva chiamato Valzer diagonale; si modificò nel tempo fino ai Campionati Mondiali di Londra del 1927 dopo i quali si cercò di standardizzare il nuovo tipo di valzer[1]

In queste due discipline viene danzato con 28-30 battute al minuto per le competizioni delle danze standard e a 30 battute al minuto per quelle della disciplina ballo da Sala.

È un ballo dai ritmi lenti utilizzato come base di partenza per il ballo liscio (polka, mazurka e valzer viennese) e per le altre danze standard (tango, foxtrot, quickstep).

La postura è fondamentale in questo ballo, sia dell'uomo, ma soprattutto della donna che conferisce eleganza e armonia ai movimenti. I due ballerini devono toccarsi solo nella parte superiore destra e la donna deve inchinare con eleganza la testa all'indietro. L'uomo conduce e la sua partner deve fidarsi e farsi guidare dal ballerino che deciderà anche la lunghezza dei passi. Caratteristiche fondamentali del valzer lento sono l'elevazione e l'abbassamento, molto più accentuati che in altri balli.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Anton Du Beke, Anton's Dance Class, Londra 2007 Kyle Cathie Limited (traduzione it. di Susanna Burchielli, Gremese Editore, Milano, 2008).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]