Lontano lontano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il brano musicale di Luigi Tenco, vedi Lontano, lontano.
Lontano lontano
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2019
Durata92 min
Generecommedia
RegiaGianni Di Gregorio
SoggettoGianni Di Gregorio
SceneggiaturaGianni Di Gregorio, Marco Pettenello
ProduttoreAngelo Barbagallo, Maria Panicucci
Casa di produzioneBibi Film, Rai Cinema
Distribuzione in italianoParthénos Distribuzione
FotografiaGogò Bianchi
MontaggioMarco Spoletini
MusicheStefano Ratchev, Mattia Carratello
ScenografiaSusanna Cascella, Giada Esposito
CostumiGaia Calderone
Interpreti e personaggi

Lontano lontano è un film del 2019 diretto da Gianni Di Gregorio.

Il regista, che è anche autore del soggetto e coautore della sceneggiatura, ne è anche uno dei principali interpreti, insieme ad Ennio Fantastichini, Giorgio Colangeli, Roberto Herlitzka e Daphne Scoccia.

Presentato inizialmente con il titolo di lavorazione Cittadini del mondo, il film rappresenta l'ultima interpretazione di Ennio Fantastichini, deceduto il 1º dicembre 2018 al termine delle riprese.

Il film racconta la storia di tre settantenni romani, molto diversi tra loro, ma uniti da difficoltà quotidiane che li portano a programmare una nuova vita in un posto lontano ed economicamente vantaggioso.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Giorgetto fatica a tirare avanti a Roma con la sua misera pensione di anzianità e, così, un giorno ha un'idea che condivide con il Professore, come lui anziano e pensionato, annoiato e insoddisfatto degli stenti cui è costretto quotidianamente.

Giorgetto vorrebbe considerare l'idea di trasferirsi all'estero, in un paese in cui il costo della vita sia meno elevato. Per questo si rivolge ad un terzo uomo, che non conosce, ma che avrebbe un fratello che ha già fatto questa scelta di vita. Ma in realtà il fratello di Attilio vive a Terracina, però l'idea lo stuzzica e allora decide di consultare un esperto suo conoscente per avere le giuste indicazioni.

Forti delle dritte dell'erudito consultato, i tre si convincono al grande passo e, vagliate le varie opzioni, decidono che la loro metà saranno le isole Azzorre.

Cominciano così seriamente a prepararsi, ma proprio dopo aver costituito un bel fondo cassa, Attilio e il Professore si accorgono di aver cambiato idea. Il denaro raccolto può così essere meglio destinato donandolo al giovane Abu, maliano che vuole raggiungere il fratello in Canada, che proprio Giorgetto aveva aiutato e fatto conoscere agli altri.

Forse la loro condizione non è così disperata come loro stessi la dipingevano, e l'amicizia può aiutare a vincere solitudine e malinconie, senza la necessità di andarsene lontano.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film sono iniziate nel luglio 2018 e si sono svolte principalmente a Roma[1].

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il trailer del film venne diffuso l'11 novembre 2019[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato proiettato in anteprima alla 37ª edizione del Torino Film Festival[3] e distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 20 febbraio 2020.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema