David di Donatello 2021

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La cerimonia di premiazione della 66ª edizione dei David di Donatello si è svolta l'11 maggio 2021 a Roma.

La trasmissione dell'evento è avvenuta in diretta in prima serata su Rai 1, con la conduzione di Carlo Conti[1].

In tale edizione è stata effettuata una modifica al regolamento per poter ammettere in concorso anche le pellicole che, a causa delle disposizioni di emergenza legate al contenimento della pandemia di COVID-19, non hanno potuto godere della proiezione nelle sale cinematografiche e sono state quindi distribuite sulle piattaforme streaming[2].

La cerimonia si è svolta in presenza con i candidati divisi in due luoghi, uno al Teatro dell’opera di Roma e negli studi televisivi Fabrizio Frizzi.

Le candidature sono state annunciate il 26 marzo 2021; i film che hanno ottenuto il maggior numero di candidature sono stati Volevo nascondermi, Hammamet, Favolacce, L'incredibile storia dell'Isola delle Rose e Miss Marx [2].

Vincitori e candidati[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regista esordiente[modifica | modifica wikitesto]

Migliore sceneggiatura originale[modifica | modifica wikitesto]

Migliore sceneggiatura adattata[modifica | modifica wikitesto]

Miglior produttore[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice non protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore non protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Migliore autore della fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior compositore[modifica | modifica wikitesto]

Migliore canzone originale[modifica | modifica wikitesto]

Miglior scenografo[modifica | modifica wikitesto]

Miglior costumista[modifica | modifica wikitesto]

Miglior truccatore[modifica | modifica wikitesto]

Miglior acconciatore[modifica | modifica wikitesto]

Miglior montatore[modifica | modifica wikitesto]

Miglior suono[modifica | modifica wikitesto]

Migliori effetti speciali visivi[modifica | modifica wikitesto]

Miglior documentario - Premio Cecilia Mangini[modifica | modifica wikitesto]

Miglior cortometraggio[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film straniero[modifica | modifica wikitesto]

David Giovani[modifica | modifica wikitesto]

David speciale[modifica | modifica wikitesto]

David dello spettatore[modifica | modifica wikitesto]

Targa David 2021 - Riconoscimento d'onore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ David di Donatello 2021, le candidature: 15 a Volevo nascondermi con Elio Germano e 14 per Hammamet con Pierfrancesco Favino, su ilfattoquotidiano.it, Il Fatto Quotidiano, 26 marzo 2021. URL consultato il 28 marzo 2021.
  2. ^ a b David di Donatello 2021, i premi ai film italiani nell’anno senza cinema: ecco le candidature, su lastampa.it, La Stampa, 26 marzo 2021. URL consultato il 28 marzo 2021.
  3. ^ David di Donatello 2021, tutte le candidature, su ciakmagazine.it, Ciak, 26 marzo 2021. URL consultato il 28 marzo 2021.
  4. ^ Valentina D'Amico, DAVID DI DONATELLO 2021: A SANDRA MILO IL DAVID ALLA CARRIERA, su Movieplayer.it, 28 aprile 2021. URL consultato il 28 aprile 2021.
  5. ^ Patrizio Marino, DIEGO ABATANTUONO RICEVERÀ IL DAVID SPECIALE 2021, su Movieplayer.it, 30 aprile 2021. URL consultato il 30 aprile 2021.
  6. ^ A Tolo Tolo di Checco Zalone il David dello Spettatore, su ANSA, 7 maggio 2021. URL consultato il 7 maggio 2021.
  7. ^ David Di Donatello 2021 a tre professionisti sanitari le targhe David 2021 – Riconoscimento d'onore, su zazoom.it, 4 maggio 2021. URL consultato il 4 maggio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema