Lismore (isola)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lismore (Scozia))
Jump to navigation Jump to search
Lismore
(EN) (Isle of) Lismore/(GD) Lios Mòr
Lismore Island.jpg
Geografia fisica
LocalizzazioneOceano Atlantico
Coordinate56°31′00.12″N 5°30′00″W / 56.5167°N 5.5°W56.5167; -5.5Coordinate: 56°31′00.12″N 5°30′00″W / 56.5167°N 5.5°W56.5167; -5.5
ArcipelagoEbridi Interne
Superficie23.51 km²
Altitudine massima127 m s.l.m.
Geografia politica
StatoRegno Unito Regno Unito
NazioneScozia Scozia
Fuso orarioURC
Demografia
Abitanti192
Sito webhttp://www.isleoflismore.com/
Cartografia
Mappa di localizzazione: Scozia
Lismore
Lismore

http://www.virtualhebrides.com/location/lismore.htm

voci di isole del Regno Unito presenti su Wikipedia
Edificio tipico dell'isola di Lismore
Fauna dell'isola

Lismore (in gaelico scozzese: Lios Mòr; 23,51  km²) è un'isola della Scozia nord-occidentale, facente parte dell'arcipelago delle isole Ebridi Interne e, più precisamente, del sottogruppo delle isole meridionali e situata nel Loch Linnhe[1] (un'insenatura dell'Oceano Atlantico). Conta una popolazione di circa 150-200 abitanti. [2] e 1-1,5 miglia in lunghezza[3][4]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome dell'isola deriva dal termine gaelico lis-mor, che significa "grande giardino".[2][4]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Collocazione[modifica | modifica wikitesto]

L'isola si trova al largo di Oban (e, più precisamente, a nord di questa località costiera), all'incrocio tra il Firth of Lorn e il Sound of Mull.[4]

Dimensioni e territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'isola misura circa 10-10,5 miglia in lunghezza[2][4][3] e 1-1,5 miglia in lunghezza[2][4][3].

L'isola raggiunge un'altezza massima di 127 metri: il suo punto più elevato è rappresentato dal Barr Mor.[4]

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola è composta quasi interamente da calcare e parzialmente anche da basalto.[4]

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione dell'isola ha conosciuto un sensibile calo demografico tra la prima e la seconda metà del XIX secolo: nel 1831 contava infatti 1.497 abitanti, ma nel 1885, la popolazione era scesa a 600 abitanti.[2]

L'isola raggiunse il punto più basso in termini demografici negli anni settanta del XX secolo, quando la popolazione era scesa ad appena 100 abitanti.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi insediamenti umani sull'isola risalgono all'epoca preistorica.[2]

L'isola fu per lungo tempo di proprietà degli Stewart di Appin, prima di essere acquisita nel XVI secolo dalla famiglia Campbell.[2]

Flora e fauna[modifica | modifica wikitesto]

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Lismore è nota come "l'isola fertile" per l'abbondanza di fiori, alberi e arbusti.[4]

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Sull'isola di Lismore vivono circa 150 specie diverse di uccelli.[4]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Cattedrale di San Moluag[modifica | modifica wikitesto]

Tra i principali edifici d'interesse è la cattedrale di San Moluag, costruita tra il XIII e il XVIII secolo.[2]

Lismore: la cattedrale di San Moluag

Achanduin Castle[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Castello di Achanduin .

Altro edificio d'interesse di Lismore è l'Achaduin Castle, un castello risalente al XIII secolo, che fu di proprietà dei vescovi di Argyll fino al 1510.[2]

Castello Coeffin[modifica | modifica wikitesto]

Altro castello di Lismore è il castello Coeffin (Castle Coeffin), pure risalente al XIII secolo, che fu di proprietà dei MacDougalls di Lorn e dei Camphells di Glenorchy.[2]

Lismore: il castello Coeffin

Faro di Lismore[modifica | modifica wikitesto]

Altro edificio d'interesse è il faro di Lismore, eretto nel 1833 al largo di Lismore, sull'isolotto chiamato Eilean Musdile. [5]

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Traghetto a Port Appin

Lismore è collegata alla terraferma da traghetti che partono da Port Appin e Oban.[4][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A.A.V.V, Key Guide - Gran Bretagna, Touring Club Italiano, 2007, p. 325
  2. ^ a b c d e f g h i j k l (EN) Lismore, Virtual Hebrides. URL consultato il 9 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2016).
  3. ^ a b c d (EN) Lismore, Visit Scotland. URL consultato il 9 gennaio 2016.
  4. ^ a b c d e f g h i j k (EN) Isle of Lismore, Southern Hebrides. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  5. ^ (EN) Lismore Lighthouse, NLB.org. URL consultato il 16 gennaio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]