Lingue uto-azteche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lingue uto-azteche
Parlato inStati Uniti, Messico
Tassonomia
Filogenesi
Codici di classificazione
ISO 639-2-
ISO 639-5azc
Glottologutoa1243 (EN)
Lenguas uto-aztecas.svg
Distribuzione delle lingue uto-azteche in epoca precolombiana

Le lingue uto-azteche sono una famiglia di lingue native americane del nord e centro America.

Si tratta della famiglia linguistica più numerosa del continente americano, composta da circa 60 lingue e parlata da oltre 1,5 milioni di persone.

Classificazione e distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Una classificazione abbastanza diffusa riconosce due rami, uno settentrionale, diffuso nei territori del sud-ovest degli Stati Uniti, ed uno meridionale diffuso quasi totalmente nel Messico.

Lingue Uto-azteche settentrionali[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta in tutto di 16 lingue (di cui 3 estinte) suddivise in quattro gruppi:

Lingue Uto-azteche meridionali[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di circa 60 lingue, di cui ne sopravvivono 48, suddivise in due gruppi principali:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]