La bandera - Marcia o muori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La bandera - Marcia o muori
La bandera - Marcia о muori.png
Una scena del film
Titolo originaleMarch or Die
Lingua originaleinglese, arabo
Paese di produzioneRegno Unito
Anno1977
Durata107 min
Rapporto1,85 : 1
Generedrammatico, avventura
RegiaDick Richards
SoggettoDavid Zelag Goodman, Dick Richards
SceneggiaturaDavid Zelag Goodman
FotografiaJohn Alcott
MontaggioStanford C. Allen, O. Nicholas Brown, John C. Howard
Effetti specialiGitt Magrini
MusicheMaurice Jarre
ScenografiaGil Parrondo
CostumiGitt Magrini
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La bandera - Marcia o muori (March or Die) è un film del 1977 diretto da Dick Richards, con Gene Hackman, Terence Hill, Catherine Deneuve, Max von Sydow ed Ian Holm.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Subito dopo la prima guerra mondiale, il maggiore della legione straniera francese William Sharman Foster, reduce delle battaglie in Europa, viene messo a comando di un battaglione di legionari destinati alla protezione di un gruppo di archeologi inviati in Marocco alla ricerca, in pieno deserto, della tomba dell'Angelo del Deserto. I legionari ed i ricercatori sono minacciati dai continui attacchi di una tribù di beduini, capeggiati dal temibile El Krim (personaggio ispirato dalla figura realmente esistita del rivoluzionario marocchino Abd el-Krim).
Tra questi legionari è presente Marco Segrain, che intrattiene una tormentata relazione con l'unica donna francese imbarcata sulla stessa nave che lo ha portato nel paese nord-africano, M.me Simone Picard.
I legionari partono dal Forte e si recano nel deserto scortando gli archeologi, che scopriranno la tomba e ne estrarranno il sarcofago dell'Angelo del Deserto. Foster comprende che quella reliquia è troppo importante per i beduini e, dopo aver temporaneamente imprigionato gli archeologi, si reca al campo di El Krim offrendola loro in segno di pace. El Krim la accetta, questa però è anche l'occasione ideale per lui di unire definitivamente le tribù contro gli uomini della Legione Straniera, per mezzo della quale la Francia depreda il Marocco dei suoi tesori artistici.
Le tribù nomadi attaccano l'accampamento e fanno strage di legionari. Durante la battaglia muore eroicamente lo stesso Foster mentre, assieme a Segrain, tentava di abbattere alcuni cavalieri lanciati verso l'accampamento e che sicuramente avrebbero sfondato le difese dello stesso. El Krim, visto perire il capo avversario, ferma l'attacco, rende onore al nemico e lascia tornare a casa i pochi superstiti del battaglione, una decina in tutto affinché possano tornare, testimoniare dell'accaduto e quindi far capire ai francesi di star lontani dalle loro terre.

Segrain può tornare al Forte da M.me Picard, che nel frattempo si è adoperata per farlo tornare con sé in Francia, ma egli ha cambiato idea e resterà nella legione per onorare la memoria dei compagni caduti per mano dei beduini.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema