Kavminvodyavia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Kavminvodyavia (KMVavia))
ФГУАП «Кавминводыавиа»
Kavminvodyavia (KMVavia)
Stato Russia Russia
Forma societaria azienda pubblica
Fondazione 2 giugno 1962 a Mineral'nye Vody
2011 (fusione con Aeroflot)
Sede principale Aeroporto di Mineral'nye Vody
Gruppo Aeroflot
Persone chiave Babaskin Vasiliy (direttore generale)
Saenko Sergej (direttore finanziario)
Settore trasporti
Prodotti aviazione civile
Slogan «Sicurezza, regolarita e comfort.»
Note 604.508 passeggeri trasportati nel 2008[1]
553.290 passeggeri trasportati nel 2009[2]
Sito web
Kavminvodyavia (KMVavia)
Codice IATA KV (codice internazionale),
МИ (codice interno)
Codice ICAO MVD
Identificativo di chiamata Air Minvody
Descrizione
Hub Aeroporto di Mineral'nye Vody, Aeroporto di Mosca-Vnukovo
Flotta 15+
Destinazioni 23+
Azienda
Fondazione 1995
Chiusura 1º ottobre 2011
Sede Aeroporto di Mineral'nye Vody
Sito web
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
Tupolev Tu-204-120 della KMVavia.
Tupolev Tu-134A della KMVavia.
Tupolev Tu-154M della KMVavia.

Kavminvodyavia, abbreviata in KMVavia, è una compagnia aerea russa con sede a Mineral'nye Vody e con la base tecnica all'Aeroporto di Mineral'nye Vody nell'Kraj di Stavropol', gestito dalla compagnia stessa. KMVavia è una delle principali compagnie aeree russe nel Caucaso, in Russia meridionale. La compagnia è 100% di proprietà statale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Kavminvodyavia (acronimo di "Kavkazskie Mineral'nye Vody Avia") nasce nel 1995 come compagnia aerea russa statale sulla base della divisione del Sud dell'Aeroflot-Mineral'nye Vody nato nel 1962.

Nel 2009 la Kavminvodyavia ha trasportato 553,290 di passeggeri, il 8,47% in meno rispetto al 2008 occupando il 18º posto tra le compagnie aeree russe per il trasporto aereo passeggeri e 12º posto nel mercato interno della Federazione Russa.

Il 21 gennaio 2011 - il governo della Russia ha deciso lo spin off delle attività della azienda pubblica KMVavia in due parti: la società di gestione dell'aeroporto di Mineral'nye Vody e la compagnia aerea. L'aeroporto di Mineral'nye Vody ha registrato nel 2010 il transito di 0,8 milioni di passeggeri. La Kavminvodyavia ha annunciato nel 2010 i piani di unire le attività di trasporto passeggeri sotto la strategia comune con la russa Aeroflot.[3]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Aerei[4]
Elicotteri

Flotta storica[modifica | modifica wikitesto]

Destinazioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

La KMVavia opera i voli di linea ed i voli stagionali per le seguenti città russe: Abakan hub, Anapa-Vitjazevo, Barnaul hub, Chabarovsk-Novyj, Ekaterinburg-Kol'covo, Irkutsk hub stagionale, Južno-Sachalinsk, Kemerovo, Komsomol'sk-na-Amure, Krasnojarsk-Emel'janovo hub stagionale, Krasnojarsk-Čeremšanka, Krasnodar-Paškovskij, Mosca-Vnukovo hub, Noril'sk-Alykel' hub, Mineral'nye Vody hub, Omsk, Pevek, Rostov sul Don, San Pietroburgo-Pulkovo, Simferopoli, Soči-Adler, Stavropol', Surgut, Ufa, Vladivostok-Kneviči, Čeljabinsk-Balandino.

La KMVavia ha operato in passato i voli di linea ed i charter nelle seguenti città russe: Belgorod, Blagoveščensk, Nal'čik, Nižnevartovsk, Nižnij Novgorod, Novokuzneck-Spičenkovo, Novosibirsk-Tolmačëvo, Novyj Urengoj, Nojabr'sk, Perm', Syktyvkar, Tomsk, Tjumen'-Roščino, Čita-Kadala.

Destinazioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Africa
Asia Centrale
Europa
Medio Oriente

Accordi commerciali[modifica | modifica wikitesto]

Filiali nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Filiali internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Asia
Europa

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 27 ottobre 2007 alle 21:28 (ora locale) un Tupolev Tu-154M della KMVavia è partito dall'Aeroporto di Mineral'nye Vody per l'Aeroporto di Mosca-Domodedovo. I piloti hanno comunicato alla torre di controllo l'arresto di uno dei tre motori. Alle 22:29 l'aereo ha effettuato l'atterraggio d'emergenza all'Aeroporto di Mineral'nye Vody. Nessuno dei membri d'equipaggio e dei passeggeri ha portato dei danni in seguito all'incidente.
  • Il 29 luglio 2010 alle 15:45 (ora locale) un Tupolev Tu-154M della KMVavia è stato dirottato dopo l'atterraggio all'aeroporto moscovita Domodedovo. L'aereo è partito dall'aeroporto di Mineral'nye Vody. Al bordo di aereo si trovavano 105 passeggeri, 7 membri d'equipaggio e 5 bambini. Alle 18:30 al bordo d'aereo sono saliti i membri delle Forze speciali russe vestiti come i medici in seguito al malore di un passeggero. Tutti gli ostaggi sono stati liberati dagli uomini di Specnaz.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]