Katie Ledecky

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Katie Ledecky
Katie Ledecky Olympics 2016b.jpg
Katie Ledecky ai Giochi olimpici di Rio 2016.
Nome Kathleen Genevieve Ledecky
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183[1] cm
Peso 72[1] kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Specialità Stile libero
Record
50 m sl 25"45 (2015)
100 m sl 53"75 (2016)
200 m sl 1'53"73 (2016)
400 m sl 3'56"46 Record mondiale (2016)
800 m sl 8'04"79 Record mondiale (2016)
1500 m sl 15'25"48 Record mondiale (2015)
Società Nation's Capital Swim Club (NCAP)
Palmarès
Giochi olimpici Olympic rings with white rims.svg 5 1 0
Mondiali 14 1 0
Giochi PanPacifici 5 0 0
Totale 24 2 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 29 luglio 2017

Kathleen "Katie" Genevieve Ledecky (Washington, 17 marzo 1997) è una nuotatrice statunitense, specializzata nello stile libero.

Considerata da molti l'anello di congiunzione tra il nuoto maschile e il nuoto femminile[senza fonte], è la primatista mondiale dei 400, degli 800 e dei 1500 m stile libero,[2] nonché campionessa olimpica in carica dei 200, 400, 800 e, con la squadra statunitense, della staffetta 4×200 m.

Si presentò al grande pubblico in occasione dei Giochi olimpici di Londra 2012, quando, all'età di soli 15 anni, divenne campionessa olimpica degli 800 m stile libero. La vittoria le valse anche il nuovo record nazionale, precedentemente detenuto da Janet Evans e risalente al 1989.[3] Non solo fu la più giovane atleta statunitense che prese parte alla rassegna londinese, ma fu anche la più giovane atleta di sempre nella storia della nazionale a stelle e strisce.[4]

Nel 2013 si confermò come una delle più forti mezzofondiste della storia del nuoto. Infatti, ai Campionati mondiali di Barcellona dominò tutte le distanze del mezzofondo vincendo l'oro nei 400 m, 800 m e 1500 m stile libero, oltre che nella staffetta 4x200. Nella distanza più breve stabilì il nuovo record del mondo con costume in tessuto[5], mentre nelle distanze più lunghe divenne la nuova primatista mondiale. In modo particolare nei 1500 m abbassò il precedente record del mondo di Kate Ziegler, datato 2007, di ben 6 secondi.[6][7]

Nel 2014 partecipò alla sua prima edizione dei Giochi PanPacifici nella città di Gold Coast, Australia. Al termine dei Giochi venne premiata come "Atleta dei Campionati" grazie alle 5 medaglie d'oro conquistate in altrettante gare e ai record del mondo stabiliti nei 400 m e 1500 m stile libero. In quest'ultima distanza riuscì a limare, al suo stesso primato mondiale, altri 6 secondi come accaduto l'anno precedente ai mondiali catalani.[8]

Nel 2015 si presentò ai Mondiali di Kazan' con grandi ambizioni: vincere tutti i titoli dello stile libero dai 200 m ai 1500 m stile libero. Al termine dei campionati lasciò la Russia con un bilancio più che positivo: 5 medaglie d'oro vinte, tra le quali quattro individuali, 3 record mondiali battuti e soprattutto divenne la prima atleta in assoluto nella storia del nuoto a vincere l'oro dai 200 m ai 1500 m stile libero.

Venne nominata "Nuotatrice americana dell'anno" e "Nuotatrice mondiale dell'anno" dalla rivista Swimming World Magazine per gli anni 2013 e 2014. Inoltre, venne eletta "Atleta dell'anno della FINA" per i successi ottenuti nel 2013.[4]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Katie Ledecky nasce nel 1997, figlia di David e Mary Gen Ledecky. La madre di Katie nuotò nella squadra dell'Università del New Mexico. Katie Ledecky risiede a Bethesda, Maryland, dove frequenta la Stone Ridge School of the Sacred.[9] Si allena con il Curl Burke Swim Club sotto la guida di Yuri Suguiyama. Durante le estati nuota per la Palisades Swim Team di Bethesda.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2012[modifica | modifica wikitesto]

Trials olimpici[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 entrò a far parte del United States Olympic Trial di nuoto ad Omaha, in Nebraska, in cui partecipò alla sua prima competizione importante. Ledecky ottenne la qualificazione olimpica negli 800 m stile libero con un tempo di 8'19"78, inferiore di più di due secondi alla seconda classificata, Kate Ziegler.[10] Ad Omaha Ledecky si classificò anche al terzo posto nei 400 m stile libero, con un tempo di 4'05"00, e al nono posto nei 200 m stile libero, con un tempo di 1'58"66.[11][12] Il suo terzo posto nei 400 m stile libero divenne il miglior tempo mai ottenuto da una nuotatrice statunitense tra i 15 e i 16 anni, rompendo il record nazionale per fascia d'età precedentemente detenuto da Janet Evans.[13] A 15 anni, fu il membro più giovane della squadra olimpica degli Stati Uniti 2012, compresi gli atleti di tutti gli altri sport. Fu anche l'atleta più giovane che abbia mai partecipato ai Giochi Olimpici con la squadra nazionale a stelle e strisce.[14]

Giochi Olimpici di Londra 2012[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Nuoto ai Giochi della XXX Olimpiade.
Medagliere Giochi olimpici
Partecipazione per Stati Uniti Stati Uniti
Londra 2012
Oro 800 m stile libero 8'14"63 RMt[15]

Il 3 agosto 2012 ai Giochi della XXX Olimpiade di Londra vinse la medaglia d'oro negli 800 metri stile libero femminile con un tempo di 8'14"63. Quel crono fu il secondo migliore di tutti i tempi per questo tipo di competizione e Katie rimase dietro solo a Rebecca Adlington, che deteneva appunto il record mondiale di 8'14"10 ottenuto nel 2008.[16] Inoltre riuscì a battere il record americano e nazionale di Janet Evans di 8'16"22 che deteneva dal 1989. Sempre nella competizione del 3 agosto 2012, Katie migliorò il suo record personale di 5 secondi, passando da 8'19"78 a 8'14"63 in meno di un mese.[17][18]

2013[modifica | modifica wikitesto]

Campionati mondiali di Barcellona 2013[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Campionati mondiali di nuoto 2013.
Medagliere Mondiali
Partecipazione per Stati Uniti Stati Uniti
Barcellona 2013
Oro 400 m stile libero 3'59"82 RMt[19]
Oro 800 m stile libero 8'13"86 Record mondiale
Oro 1500 m stile libero 15'36"53 Record mondiale
Oro 4×200 m stile libero 7'45"14 Record mondiale

Ai campionati mondiali di Barcellona Katie vinse ben 4 medaglie d'oro stabilendo 2 diversi record del mondo. La prima medaglia arrivò nei 400 m stile libero, dove con il tempo di 3'59"82 conseguì la seconda miglior prestazione di tutti i tempi, piazzandosi dopo solo a quella ottenuta ai Campionati del mondo di Roma 2009 da Federica Pellegrini. Nell'edizione romana, però, era ancora consentito l'utilizzo dei costumi in poliuretano, aboliti successivamente nel 2010. Pertanto Il suo tempo fu il miglior crono del mondo ottenuto con un costume in tessuto.[5] Già dai primi 50 m Katie sembrò intenzionata ad attaccare il primato mondiale eseguendo un passaggio a '28"05. Ai 100 m aumentò sensibilmente il proprio vantaggio sul record, virando in '58"12. Vantaggio che mantenne fino a 100 m dalla fine quando virò in testa con un passaggio a 2'59"29. Nelle ultime due vasche non riuscì a mantenere il ritmo imposto dalla Pellegrini nel 2009 e sfumò così la possibilità di abbassare il primato mondiale.[5]

Il 29 luglio disputò le batterie della sua seconda gara, i 1500 m stile libero ed accedette alla finale con il secondo tempo complessivo in 15'49"26. La sera successiva si svolse la finale, la quale si rivelò essere per i primi 1300 m un duello tra l'atleta statunitense e Lotte Friis. Fino ai 1300 m Katie restò a contatto con la danese, operando poi il sorpasso a 200 m dalla fine, e andando a vincere con il tempo di 15'36"53 davanti all'europea e alla neozelandese Lauren Boyle. Chiuse gli ultimi 50 metri in uno strepitoso 29"47, avendo mantenuto una media di '30"50 per vasca. Il tempo ottenuto migliorò di circa 6 secondi il record del mondo precedente che apparteneva alla connazionale Kate Ziegler, la quale lo deteneva dal 2007.[6]

Nella staffetta 4x200 m stile libero, la prima della sua carriera internazionale, Katie nuotò la prima frazione in 1'56"32 stabilendo il proprio primato personale. Le sue compagne Shannon Vreeland, Karlee Bispo e Missy Franklin, chiuderanno la gara in 7'45"14, in prima posizione davanti alla staffetta australiana.
Nella sua ultima gara, gli 800 m stile libero, arrivò il quarto oro della manifestazione. Anche in questa occasione precedette Lotte Fris, staccata di oltre 2 secondi. Il tempo conclusivo di 8'13"86 le valse il nuovo record mondiale della specialità, già precedentemente attaccato senza successo in occasione dei Giochi Olimpici.[20]

2014[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2014 ai Senior Invitational Meet di Shenandoah (Texas), stabilì nuovamente i record del mondo nelle distanze che già le appartenevano, segnando un nuovo riferimento a 15'34"23 nei 1500 m e 8'11"00 negli 800 m stile libero.[21][22] Dopo solo due mesi, il 9 agosto 2014, in occasione dei campionati nazionali statunitensi a Irvine (California) riuscì ad infrangere il record del mondo nei 400 m stile libero in 3'58"86, battendo il record di Federica Pellegrini di 3'59"15, che resisteva dal 2009.[23]
«Mi sono avvicinata alla perfezione», queste le parole che pronunciò la giovane atleta americana per commentare la propria prestazione.[24] Dall'Europa l'ex primatista del mondo, si congratulò con Katie tramite un tweet « Anche se dispiace perderlo sapevo che prima o poi lo avrebbe fatto come ho sempre detto... Congratulazioni Katie per questi incredibili 400! »[24] Con la vittoria nei 400 divenne la prima donna, dai tempi di Janet Evans, ad essere primatista mondiale contemporaneamente nei 400, 800 e 1500 m stile libero.[25] Inoltre, da quel momento, i record stabiliti vennero riconosciuti dalla FINA come record mondiali juniores.

Giochi PanPacifici Gold Coast 2014[modifica | modifica wikitesto]

Medagliere Giochi PanPacifici
Partecipazione per Stati Uniti Stati Uniti
Gold Coast 2014
Oro 200 m stile libero 1'55"74
Oro 400 m stile libero 3'58"37 Record mondiale
Oro 800 m stile libero 8'11"35
Oro 1500 m stile libero 15'28"36 Record mondiale
Oro 4×200 m stile libero 7'46"40

Nel mese di agosto gareggiò per la nazionale americana in occasione dei Giochi PanPacifici, che si svolsero nella città australiana di Gold Coast. Venne eletta "Atleta dei Campionati" grazie alle 5 medaglie d'oro conquistate. Dominò la specialità dello stile libero in tutte le distanze del mezzo fondo, riuscendo a stabilire anche due nuovi record del mondo. Furono quattro i successi individuali, nei 200, 400, 800 e 1500 m stile libero. Vinse la quinta medaglia d'oro nella 4x200 stile libero, diventando così la prima atleta donna a vincere 4 medaglie d'oro individuali in una singola edizione dei Giochi PanPacifici.[26][27]

Nella finale dei 200 m si impose con un secondo e mezzo di vantaggio sulle avversarie, concludendo con il tempo di 1'55"74 e facendo segnare il nuovo record della manifestazione. Circa un'ora più tardi gareggiò nella finale degli 800 m. Nelle 16 vasche nuotò quasi sempre sotto i passaggi del record del mondo fatto registrare da lei stessa nel corso della stagione. Nell'ultima vasca però non riuscì a mantenere lo stesso ritmo del primato mondiale e concluse la gara in 8'11"35 con un vantaggio di 7.52 secondi sulla neozelandese Lauren Boyle. Il tempo registrato rappresentò la seconda prestazione più veloce di sempre mai realizzata sulla distanza a soli 0.35 centesimi dal suo record mondiale.[28]

Il secondo giorno dei campionati vinse il suo terzo oro e stabilì il terzo record della manifestazione quando, con le compagne Shannon Vreeland, Missy Franklin e Lea Smith vinse la staffetta 4x200 m davanti al quartetto australiano e canadese. In questa occasione riuscì a recuperare il distacco di 1.3 secondi che la separava dalle australiane e operò il sorpasso portando alla vittoria la staffetta a stelle e strisce grazie a una frazione lanciata di 1'54"36.[29]

Nella terza giornata di gare disputò le batterie dei 400 m facendo segnare il nuovo record della manifestazione in 4'03"09. Nella sera dello stesso giorno riuscì a stabilire un nuovo primato mondiale in 3'58"37, precedendo di circa 6 secondi la connazionale Cierra Rouge. Per la prima volta nella storia della manifestazione venne stabilito un record del mondo.[26]

La quarta giornata dei Giochi la vide assoluta protagonista nella gara dei 1500 m. Salì sul gradino più alto del podio per la quinta volta e fece segnare un nuovo primato del mondo in 15'28"36, abbassando di circa 6 secondi il suo stesso primato fatto registrare un anno prima a Barcellona nella finale dei Campionati del mondo. Katie svolse una gara in progressione riuscendo a nuotare la seconda metà della distanza più velocemente della prima, completando i secondi 800 m in appena 8'14"11. Questo tempo rappresentò un altro record, essendo il parziale più rapido mai realizzato da una nuotatrice con un costume in tessuto. Nelle 30 vasche riuscì a doppiare 3 avversarie e terminò nuovamente davanti la neozelandese Lauren Boyle con 27.33 secondi di vantaggio.[30]

Dopo aver oscurato, in così breve tempo, il mito di Janet Evans ed essere diventata la primatista mondiale di tutte le distanze del mezzofondo in vasca, iniziò ad essere paragonata all'australiana Shane Gould, la quale tra il 1971 e il 1972 dominò i record dello stile libero dai 100 m ai 1500 m.[31]

2015[modifica | modifica wikitesto]

Campionati mondiali di Kazan' 2015[modifica | modifica wikitesto]

Medagliere Mondiali
Partecipazione per Stati Uniti Stati Uniti
Kazan' 2015
Oro 200 m stile libero 1'55"16
Oro 400 m stile libero 3'59"13 Record dei Campionati
Oro 800 m stile libero 8'07"39 Record mondiale
Oro 1500 m stile libero 15'25"48 Record mondiale
Oro 4x200 m stile libero 7'45"37

Nel mese di agosto debuttò ai Mondiali nella città di Kazan' con l'intento di andare a medaglia in tutte le distanze dello stile libero, dai 200 m ai 1500 m.[32] Nella prima giornata di gare scese in acqua da favorita assoluta per difendere il titolo nei 400 m. Sin dalle prime bracciate impostò la gara su parziali da record del mondo, virando ai 100 m con 0.83 centesimi di vantaggio sul suo primato mondiale e con addirittura 1.17 secondi al passaggio di metà gara. Nella seconda parte fu meno efficace, probabilmente a causa del rapido passaggio effettuato ai 200 m. Nelle ultime due vasche, infatti, rallentò notevolmente perdendo così l'opportunità di ritoccare il record del mondo. Vinse la sua prima medaglia d'oro della manifestazione in 3'59"13 riconfermandosi campionessa mondiale della distanza per la seconda volta consecutiva.[33]

Nella seconda giornata dei Campionati disputò le batterie dei 1500 m stile libero. Si portò in linea con i passaggi del record del mondo sin dalle prime vasche, accumulando un vantaggio di 1.20 secondi sul primato già agli 800 m. Da quel momento continuò la propria progressione fino al termine della gara riuscendo a vincere con il nuovo record del mondo in 15'27"71.[34]

Il terzo giorno di gare disputò le batterie dei 200 m stile libero, nuotando la distanza per la prima volta in un'edizione iridata. Gareggiò nella quinta batteria imponendosi sulle avversarie in 1'55"82 e accedendo alla semifinale con il miglior tempo.[35] In serata si presentò sul piano vasca per la finale dei 1500 m stile libero. Condusse una gara tutta d'attacco sin dai primi metri, portandosi immediatamente in linea con i passaggi del record del mondo realizzati da lei il giorno prima. Incrementò la propria progressione nel corso delle trenta vasche, riuscendo a cogliere infine la medaglia d'oro con il nuovo primato del mondo in 15'25"48.[36] Circa 20 minuti più tardi tornò in vasca per disputare la semifinale dei 200 m stile libero. Nonostante avesse ancora le fatiche dei 1500 m nelle braccia, riuscì ad accedere alla finale con il settimo tempo complessivo.[37]

Il 5 agosto fu protagonista nella finale dei 200 m stile libero, gara nella quale riuscì a vincere la medaglia d'oro in 1'55"16 con soli 0.16 centesimi di vantaggio sulla campionessa azzurra Federica Pellegrini. Il titolo conquistato la proiettò verso un record storico: vincere la medaglia d'oro dai 200 m ai 1500 m stile libero nella stessa edizione dei Campionati.[38]

Nella sua penultima giornata di gare disputò la staffetta 4x200 m stile libero. Scese in acqua dietro la formazione svedese, ma sin dal tuffo riuscì a colmare il divario per poi riportarsi in vantaggio già alla prima virata. Grazie alla sua ultima frazione lanciata da 1'55"64, la formazione a stelle e strisce vinse la medaglia d'oro riconfermandosi ancora una volta sul tetto del mondo. Vinse il quarto oro e l'ottavo della sua carriera ai Campionati mondiali.[39]

Concluse la sua esperienza iridata negli 800 m stile libero. Registrò il nuovo record mondiale, migliorando quello che già le apparteneva in 8'07"39, abbassandolo di 3.61 secondi. Grazie al successo in questa distanza divenne la prima atleta della storia, sia in campo maschile che femminile, in grado di vincere tutte le distanze dello stile libero escluse le gare veloci: 200, 400, 800 e 1500 m stile libero.[40]

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 100 m sl 200 m sl 400 m sl 800 m sl 1500 m sl
2011 57"70 2'00"79 4'10"39 8'36"05 16'24"46
2012 - 1'58"66 4'04"34 8'14"63 -
2013 56"00 1'56"32 3'59"82 8'13"86 Record mondiale 15'36"53 Record mondiale
2014 54"96 1'55"16 3'58"37 Record mondiale 8'11"00 Record mondiale 15'28"36 Record mondiale
2015 54"55 1'55"16 3'59"13 8'07"39 Record mondiale 15'25"48 Record mondiale
2016 53"75 1'53"73 3'56"46 Record mondiale 8'04"79 Record mondiale -
2017 54"35 1'54"69 3'58"34 8'11"50 15'31"82

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2012 Giochi olimpici Regno Unito Londra 800 m stile libero Oro Oro 8'14"63
2013 Mondiali Spagna Barcellona 400 m stile libero Oro Oro 3'59"82
800 m stile libero Oro Oro 8'13"86 Record mondiale
1500 m stile libero Oro Oro 15'36"53 Record mondiale
4x200 m stile libero Oro Oro 7'45"14
2014 Giochi PanPacifici Australia Gold Coast 200 m stile libero Oro Oro 1'55"74
400 m stile libero Oro Oro 3'58"37 Record mondiale
800 m stile libero Oro Oro 8'11"35
1500 m stile libero Oro Oro 15'28"36 Record mondiale
4x200 m stile libero Oro Oro 7'46"40
2015 Mondiali Russia Kazan' 200 m stile libero Oro Oro 1'55"16
400 m stile libero Oro Oro 3'59"13
800 m stile libero Oro Oro 8'07"39 Record mondiale
1500 m stile libero Oro Oro 15'25"48 Record mondiale
4x200 m stile libero Oro Oro 7'45"37
2016 Giochi olimpici Brasile Rio de Janeiro 200 m stile libero Oro Oro 1'53"73
400 m stile libero Oro Oro 3'56"46 Record mondiale
800 m stile libero Oro Oro 8'04"79 Record mondiale
4x100 m stile libero Argento Argento 3'31"89
4x200 m stile libero Oro Oro 7'43"03
2017 Mondiali Ungheria Budapest 200 m stile libero Argento Argento 1'55"18
400 m stile libero Oro Oro 3'58"34
800 m stile libero Oro Oro 8'12"68
1500 m stile libero Oro Oro 15'31"82
4x100 m stile libero Oro Oro 3'31"72
4x200 m stile libero Oro Oro 7'43"39

Parziali record del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Passaggi e parziali del record del mondo nei 400 m stile libero[41][42][43]

Barcellona 28/07/13[44] Parziali Irvine 10/08/14 Parziali Gold Coast 23/08/14 Parziali
50 m 28"05 28"03 27"85
100 m 58"12 30"07 57"74 29"71 57"87 30"02
150 m 1'28"25 30"13 1'27"67 29"93 1'27"91 30"04
200 m 1'58"74 30"49 1'57"72 30"05 1'58"30 30"39
250 m 2'28"85 30"11 2'27"95 30"23 2'28"37 30"07
300 m 2'59"29 30"44 2'58"40 30"45 2'58"74 30"37
350 m 3'29"94 30"65 3'29"41 31"01 3'29"07 30"33
400 m 3'59"82 29"88 3'58"86 29"45 3'58"37 29"30

Passaggi e parziali del record del mondo negli 800 m stile libero[45][46]

Londra 03/08/12[44] Parziali Barcellona 03/08/13 Parziali Shenandoah 22/06/14 Parziali
50 m 28"39 28"53 27"91
100 m 58"81 30"42 59"04 30"51 59"44 30"53
150 m 1'29"01 30"20 1'30"07 31"03 1'30"49 31"05
200 m 1'59"95 30"94 2'01"23 31"16 2'01"48 30"99
250 m 2'30"82 30"87 2'32"56 31"33 2'32"32 30"84
300 m 3'02"10 31"28 3'03"90 31"34 3'03"42 31"10
350 m 3'33"02 30"92 3'34"93 31"03 3'34"34 30"92
400 m 4'04"34 31"32 4'06"14 31"51 4'05"70 31"36
450 m 4'35"55 31"21 4'37"44 31"00 4'36"56 30"86
500 m 5'07"11 31"56 5'08"72 31"28 5'07"79 31"23
550 m 5'38"39 31"28 5'39"90 31"18 5'38"67 30"88
600 m 6'10"02 31"63 6'11"03 31"13 6'09"64 30"97
650 m 6'41"38 31"36 6'41"91 30"88 6'40"81 30"17
700 m 7'12"81 31"43 7'13"12 31"21 7"10"87 30"06
750 m 7'44"13 31"32 7'44"07 31"95 7'41"53 30"66
800 m 8'14"63 30"50 8'13"86 29"79 8'11"00 29"47

Passaggi e parziali del record del mondo nei 1500 m stile libero[43][47]

Barcellona 30/07/13 Parziali Shenandoah 19/06/2014 Parziali Gold Coast 24/08/14 Parziali Kazan' 3/08/15 Parziali Kazan' 4/08/15 Parziali
100 m 58"75 59"81 59"34 59"09 59"04
200 m 2'00"05 1'01"30 2'02"31 1'02"50 2'01"85 1'02"51 2'01"83 1'02"74 2'00"52 1'01"48
300 m 3'04"01 1'02"18 3'04"84 1'02"53 3'04"03 1'02"18 3'04"01 1'02"18 3'02"46 1'01"94
400 m 4'05"89 1'02"92 4'07"21 1'02"37 4'06"57 1'02"54 4'06"41 1'02"40 4'04"69 1'02"23
500 m 5'08"70 1'02"88 5'09"09 1'01"88 5'09"13 1'02"56 5'08"95 1'02"54 5'06"89 1'02"20
600 m 6'11"39 1'02"69 6'11"42 1'02"33 6'11"76 1'02"63 6'11"18 1'02"23 6'09"19 1'02"30
700 m 7'14"29 1'02"90 7'13"71 1'02"29 7'14"25 1'02"49 7'13"42 1'02"24 7'11"38 1'02"19
800 m 8'17"33 1'03"04 8'16"18 1'02"47 8'16"90 1'02"55 8'15"29 1'01"87 8'13"25 1'01"87
900 m 9'20"48 1'03"15 9'18"96 1'02"78 9'19"11 1'02"21 9'17"26 1'02"47 9'15"26 1'02"01
1000 m 10'23"66 1'03"18 10'21"80 1'02"84 10'20"96 1'01"85 10'19"55 1'01"79 10'17"23 1'01"97
1100 m 11'26"91 1'03"25 11'24"64 1'02"84 11'23"08 1'02"12 11'21"84 1'02"29 11'19"24 1'02"01
1200 m 12'30"27 1'03"26 12'27"61 1'02"97 12'24"95 1'01"87 12'23"58 1'01"74 12'21"24 1'02"00
1300 m 13'33"48 1'03"21 13'30"98 1'03"37 13'26"65 1'01"70 13'25"50 1'01"92 13'23"43 1'02"19
1400 m 14'36"06 1'02"58 14'33"53 1'02"55 14'28"52 1'01"87 14'27"51 1'02"01 14'25"62 1'01"94
1500 m 15'36"53 1'00"47 15'34"23 1'00"70 15'28"36 59"84 15'27"71 1'01"20 15'25"48 59"86

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Profilo su FINA.org
  2. ^ (EN) "FINA 50m-pool WORLD RECORDS (as of April 20, 2015)" (PDF), su fina.org. URL consultato il 21 giugno 2015.
  3. ^ (EN) "Katie Ledecky, 15, wins 800 free, breaks Janet Evans' record", su usatoday.com. URL consultato il 21 giugno 2015.
  4. ^ a b (EN) "Athletes biographies", su fina.org. URL consultato il 21 giugno 2015.
  5. ^ a b c (IT) "Mondiali Barcellona, la Ledecky vince i 400 e si candida protagonista! USA sul tetto del mondo anche nella 4×100 femminile.", su swim4lifemagazine.it. URL consultato il 21 giugno 2015.
  6. ^ a b (IT) "Nuoto, Ledecky record: altri 1500 show "Oltre i limiti", su gazzetta.it. URL consultato il 21 giugno 2015.
  7. ^ (IT) "Nuoto: Mondiali, Ledecky oro 800 sl", su qn.quotidiano.net. URL consultato il 21 giugno 2015.
  8. ^ (IT) "Nuoto, Ledecky da urlo: record anche nei 1500 stile", su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 21 giugno 2015.
  9. ^ (EN) Amy Shipley, "U.S. Olympic swimming trials: Katie Ledecky, 15, earns surprising berth," The Washington Post (July 1, 2012). Retrieved July 5, 2012.
  10. ^ (EN) 2012 U.S. Olympic Team Trials (swimming) – Women's 800 meter freestyle (final), Omega Timing. URL consultato il 1º luglio 2012.
  11. ^ (EN) 2012 U.S. Olympic Team Trials (swimming) – Women's 400 meter freestyle (final), Omega Timing. URL consultato il 1º luglio 2012.
  12. ^ (EN) 2012 U.S. Olympic Team Trials (swimming) – Women's 200 meter freestyle (semi-finals), Omega Timing. URL consultato il 1º luglio 2012.
  13. ^ (EN) Amy Shipley, "U.S. Olympic swimming trials: Katie Ledecky breaks Janet Evans's 400 freestyle age group record," The Washington Post (June 27, 2012). Retrieved July 5, 2012.
  14. ^ (EN) Associated Press, "More Women Than Men on U.S. Team," The New York Times (July 10, 2012). Retrieved July 11, 2012.
  15. ^ record del mondo in tessuto
  16. ^ (EN) London 2012, "Women's 800m Freestyle," london2012.com (August 3, 2012). Retrieved August 3, 2012.
  17. ^ (EN) Potomac Valley Swimming, "Outstanding Distance Athletes Award 2009-2010 Winners," Potomac Valley Swimming (Aug. 5, 2010). Retrieved Aug. 3, 2012.
  18. ^ (EN) "USA Swimming Grand Prix, Columbia: Katie Ledecky Smokes 800 Free, Thiago Pereira, Sinead Russell, Ryan Murphy Strong As Well -," Swimming World Magazine (Feb. 12, 2012). Retrieved Aug. 3, 2012.
  19. ^ record del mondo in tessuto.
  20. ^ (IT) "Mondiale della Ledecky negli 800 sl", su federnuoto.it. URL consultato il 22 giugno 2015.
  21. ^ (EN) "KATIE LEDECKY BREAKS 1500M FREESTYLE WORLD RECORD IN TEXAS", swimswam.com. URL consultato il 10 agosto 2014.
  22. ^ (EN) "ENCORE EFFORT: KATIE LEDECKY DROPS ANOTHER WORLD RECORD; ZOOMS 8:11.00 IN 800 FREESTYLE", su swimvortex.com. URL consultato il 20 giugno 2015.
  23. ^ (IT) Nuoto, la Ledecky abbatte il muro della Pellegrini, su gazzetta.it. URL consultato il 10 giugno 2015.
  24. ^ a b (IT) SPORT Nuoto, americana Ledecky strappa a Pellegrini record del mondo 400 sl, su lapresse.it. URL consultato il 10 giugno 2015.
  25. ^ (IT) "Video: Katie Ledecky cancella il record del mondo di Federica Pellegrini nei 400 metri stilelibero", cerchidigloria.it. URL consultato il 21 giugno 2015.
  26. ^ a b (IT) "PanPacs/3: Phelps torna “Cannibale”, ma la Ledecky gli ruba la scena (WR 400 SL)", su mondonuoto.it. URL consultato il 20 giugno 2015.
  27. ^ (EN) "Stanford-bound swimmer Katie Ledecky sets world record", su mercurynews.com. URL consultato il 20 giugno 2015.
  28. ^ (IT) "PanPacs/1: Ledecky strepitosa, oro 200 & 800 stile libero", su mondonuoto.it. URL consultato il 20 giugno 2015.
  29. ^ (IT) "PanPacs/2: Katie Ledecky salva la 4x200 statunitense e mette al collo un altro oro", su mondonuoto.it. URL consultato il 20 giugno 2015.
  30. ^ (IT) "PanPacs/4: Katie Ledecky pazzesca nei 1500, abbatte il suo WR di 6 secondi!", su mondonuoto.it. URL consultato il 22 giugno 2015.
  31. ^ (IT) Stefano Arcobelli, "Ledecky show 800 da record con un tempo da uomini ...", in La Gazzetta dello Sport, 20 giugno 2014.
  32. ^ (EN) IN PURSUIT OF THE QUAD: KATIE LEDECKY’S HISTORIC QUEST SET TO UNFOLD IN KAZAN, su swimvortex.com, 24 luglio 2015. URL consultato il 2 agosto 2015.
  33. ^ (EN) I jet azzurri atterrano sul bronzo: Dotto, Orsi, Santucci e Magnini sul podio. Sjostrom da record mondiale, su mondonuoto.it, 2 agosto 2015. URL consultato il 2 agosto 2015.
  34. ^ (EN) Mondiali nuoto 2015/Katie Ledecky, record del mondo nei 1500, su ilsussidiario.net, 3 agosto 2015. URL consultato il 3 agosto 2015.
  35. ^ Women's 200m Freestyle - Heats, su omegatiming.com. URL consultato il 4 agosto 2015.
  36. ^ Women's 1500m Freestyle - Final, su omegatiming.com. URL consultato il 4 agosto 2015.
  37. ^ Women's 200m Freestyle - Semifinal, su omegatiming.com. URL consultato il 4 agosto 2015.
  38. ^ Women's 200m Freestyle - Final, su omegatiming.com. URL consultato il 5 agosto 2015.
  39. ^ Women's 4x200m Freestyle - Final, su omegatiming.com. URL consultato il 6 agosto 2015.
  40. ^ Women's 800m Freestyle - Final, su omegatiming.com. URL consultato l'8 agosto 2015.
  41. ^ (EN) "15th FINA WORLD CHAMPIONSHIPS - Women's 400m Freestyle", su omegatiming.com. URL consultato il 28 giugno 2015.
  42. ^ (EN) "2014 Phillips 66 National Championships - Women's 400m Freestyle", su omegatiming.com. URL consultato il 28 giugno 2015.
  43. ^ a b (EN) "Meet Results - 2014 Pan Pacific Championships", su liveresults.swimming.org.au. URL consultato il 28 giugno 2015.
  44. ^ a b record del mondo inteso come miglior prestazione mai realizzata con costume in tessuto
  45. ^ (EN) "KATIE LEDECKY WINS IN OLYMPIC DEBUT, BREAKS EVANS RECORD", su liveresults.swimming.org.au. URL consultato il 28 giugno 2015.
  46. ^ (EN) "Katie Ledecky Continues To Stun The Swimming World, 8:11.00 World Record in 800 Free", su swimmingworldmagazine.com. URL consultato il 28 giugno 2015.
  47. ^ (IT) "WR 1.500 Katie Ledecky 15.34.23", su nuoto.it. URL consultato il 28 giugno 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]