KOF: Maximum Impact 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The King of Fighters: Maximum Impact 2
videogioco
KOF 2.jpg
Schermata del titolo
PiattaformaPlaystation 2, Arcade
Data di pubblicazioneOriginale
PlayStation 2
:
Giappone 27 aprile 2006
Flags of Canada and the United States.svg 19 settembre 2006
Zona PAL 23 marzo 2007
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 1º marzo 2007

PlayStation Network:
Giappone 15 aprile 2015
Regulation "A"
Arcade
:
Giappone 14 luglio 2007
PlayStation 2:
Giappone 26 luglio 2007

PlayStation Network:
Giappone 20 maggio 2015
GenerePicchiaduro a incontri
SviluppoSNK
PubblicazioneSNK NeoGeo, Ignition Entertainment
IdeazioneFalcoon
SerieThe King of Fighters
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputDualShock 2
SupportoDVD, download
Distribuzione digitalePlayStation Network
Fascia di etàCERO: B
ESRB: T
OFLC (AU): M
PEGI: 12
Preceduto daThe King of Fighters: Maximum Impact
Specifiche arcade
CPUTaito Type X2
Periferica di inputJoystick 8 direzioni, 4 pulsanti

KOF: Maximum Impact 2, pubblicato in America Settentrionale con il titolo The King of Fighters 2006, è un videogioco Picchiaduro a incontri in grafica 3D prodotto dalla SNK Playmore e pubblicato per PlayStation 2 nel 2006. È il sequel di The King of Fighters: Maximum Impact, che a sua volta era uno spinoff della serie The King of Fighters.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il precedente torneo del "The King of Fighters", si è svolto a Southtown da parte di un'azienda malvagia nominata "Mephistopheles" con lo scopo di annientare gli altri lottatori e i loro rivali. Ma con la sconfitta di Duke (il loro capo) da parte di Alba Meira, la società "Mephistopheles" svanisce e per un attimo sembra che a Southtown regni la pace e l'armonia.

In realtà, le cose si complicano quando entra in scena un'altra organizzazione criminale: la Kusiel. Kusiel, insieme alla Mephistopheles lavorano per l'Addes, una società con lo scopo di trovare lottatori forti e potenti per sfruttarli per i loro piani malvagi. Infatti il boss finale del gioco sarà Jivatma, leader dei Kusiel.

Alla fine, anche questo torneo lo vincerà Alba. Purtroppo, per quanto riguarda suo fratello minore Soiree, verrà rapito da Jivatma e da allora Alba non l'ha più rivisto.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Normali[modifica | modifica wikitesto]

  • Alba Meira
  • Athena Asamiya
  • Billy Kane
  • Chae Lim
  • Clark Steel
  • Duke
  • Iori Yagami
  • K'
  • Kula Diamond
  • Kyo Kusanagi
  • Leona Heidern
  • Lien Neville
  • Luise Meyrink
  • Mai Shiranui
  • Maxima
  • Mignon Beart
  • Nagase
  • Ralf Jones
  • Rock Howard
  • Ryo Sakazaki
  • Seth
  • Soiree Meira
  • Terry Bogard
  • Yuri Sakazaki

Nascosti[modifica | modifica wikitesto]

  • Bonne Jenet
  • Kim Kaphwan
  • Ninon Beart
  • Hyena
  • Richard Meyer
  • Nightmare Geese
  • Lilly Kane
  • Fiolina Germi
  • Hanzo Hattori
  • Kyo Kusanagi (Classic)
  • Wild Wolf
  • Mr. Karate II
  • Armor Ralf

Boss[modifica | modifica wikitesto]

  • Jivatma

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (JA) Sito ufficiale, su game.snk-corp.co.jp.
  • (EN) Sito ufficiale, su snkplaymoreusa.com. (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2009).
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi