The King of Fighters Neowave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The King of Fighters Neowave
videogioco
PiattaformaArcade, PlayStation 2, Xbox
Data di pubblicazioneArcade:
Giappone 27 luglio 2004
Mondo/non specificato 30 luglio 2004

PlayStation 2:
Giappone 21 luglio 2005
Zona PAL 13 ottobre 2006
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 30 ottobre 2006
Xbox:
Giappone 30 marzo 2006
Flags of Canada and the United States.svg 18 aprile 2006
PlayStation Network:
Giappone 19 agosto 2015

Xbox Live:
Flags of Canada and the United States.svg 24 ottobre 2017
GenerePicchiaduro a incontri
OrigineGiappone
SviluppoSNK
PubblicazioneSNK, Sammy
SerieThe King of Fighters
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputDualShock 2, gamepad
SupportoDVD, download
Distribuzione digitalePlayStation Network, Xbox Live
Fascia di etàCEROB · ESRBT · OFLC (AU): M · PEGI: 12
Specifiche arcade
CPUAtomiswave
Periferica di inputJoystick 8 direzioni, 4 pulsanti

The King of Fighters Neowave è un picchiaduro bidimensionale prodotto dalla SNK Playmoree, e distribuito nel 2004 per l'Atomiswave della Sammy, una piattaforma Arcade. È l'undicesimo gioco della saga Arcade The King of Fighters e primo della SNK Playmore sviluppato su Hardware Atomiswave che su Neo Geo, sistema unico dei precedenti titoli.

Fu specificamente sviluppato per testare l'Hardware, quindi non è da considerarsi un capitolo continuativo della storia della saga, a differenza di 2003 , decimo capitolo, e The King of Fighters XI, undicesimo effettivo capitolo.

Il gioco fu distribuito per PlayStation 2 in Giappone e Nord America in versione NTSC, in Europa in versione PAL sia per Playstation 2 che per Xbox.

Descrizione collettiva[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco ritorna al sistema di combattimento a 3 personaggi, ognuno dei quali, una volta sconfitto, viene rimpiazzato da uno degli altri 2 scelto dal giocatore in precedenza in base ad un ordine specifico.

Questo tipo di modalità di gioco è rimasta invariata dal capostipite, KOF '94, fino a KOF '98. In Neowave, i supporti degli Strikers, usato daKOF '99 a KOF 2001 e del tag system in KOF 2003 sono stati rimossi.

Quasi tutti gli sprite sono riciclati da KOF 2002, ma nelle versioni console del gioco è possibile scegliere sfondi 3D, come in Capcom vs Snk 2.

Di per sé il gioco non ha una storia: altro non è che un "dream battles" game, ovvero una raccolta dei personaggi più acclamati per celebrare la saga. Anche personaggi morti durante la storia, come Vice e Mature, decedute nella trama di KOF'96, e il "New Face Team", ovvero Yashiro, Shermie e Chris fanno la loro comparsa.

Il roster è simile a quello di KOF 2002, con l'aggiunta di Geese Howard giovane, poco più che ventiquattrenne e con capelli lunghissimi, come boss finale: Tomokazu Nakano ne ha realizzato artworks e schizzi preparatori.

Personaggi giocabili[modifica | modifica wikitesto]

Japan Team[modifica | modifica wikitesto]

'99 Team[modifica | modifica wikitesto]

'96 Team[modifica | modifica wikitesto]

New Faces Team[modifica | modifica wikitesto]

Fatal Fury Team[modifica | modifica wikitesto]

  • Terry Bogard
  • Andy Bogard
  • Joe Higashi

Psycho Soldier Team[modifica | modifica wikitesto]

'97 Team[modifica | modifica wikitesto]

  • Ryuji Yamazaki
  • Blue Mary Ryan
  • Billy Kane

Art of Fighting Team[modifica | modifica wikitesto]

  • Ryo Sakazaki
  • Robert Garcia
  • Takuma Sakazaki

Ikari Team[modifica | modifica wikitesto]

Dream Team[modifica | modifica wikitesto]

Korea Team[modifica | modifica wikitesto]

  • Jhun Hoon
  • Choi Bounge
  • Chang Koehan

Women Fighters Team[modifica | modifica wikitesto]

  • Mai Shiranui
  • Yuri Sakazaki
  • King

Personaggi speciali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi segreti[modifica | modifica wikitesto]

  • Orochi Yashiro
  • Orochi Chris
  • Orochi Shermie
  • Vanessa Veleno
  • Kim Kaphwan
  • Ramon Diablo
  • May Lee (solo versione PS2)
  • Angel (solo versione PS2)
  • Seth (solo versione console)
  • Kusanagi
  • Omega Rugal

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi