The King of Fighters 2000

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The King of Fighters 2000
Sviluppo SNK
Pubblicazione SNK
Serie The King of Fighters
Data di pubblicazione Arcade[1]:
Giappone 26 luglio 2000

Neo Geo[2]:
Giappone 21 dicembre 2000
Sega Dreamcast[3]:
Giappone 8 agosto 2002
PlayStation 2[4]:
Giappone 22 novembre 2002

PlayStation Network[4]:
Giappone 18 marzo 2015
Genere Picchiaduro a incontri
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma Arcade, Neo Geo, Sega Dreamcast, PlayStation 2
Distribuzione digitale PlayStation Network
Supporto Cabinato, Cartuccia, GD-ROM, DVD, Download
Fascia di età CERO: B[4]
Periferiche di input Gamepad
Preceduto da The King of Fighters '99
Seguito da The King of Fighters 2001
Specifiche arcade
Periferica di input Joystick a 8 direzioni, 5 pulsanti

The King of Fighters 2000 è un picchiaduro a incontri pubblicato da SNK Playmore.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'incidente accaduto nel precedente torneo, il comandante dell'Ikari Team, Heidern, è determinato a scoprire gli obiettivi della NEST in modo tale da raggiungere le proprie ambizioni. Un comandante e amico di lunga data di Heidern, di nome Ling, riferisce che K′ and Maxima una volta erano operativi del NESTS e che possono essere la chiave per localizzare il luogo della misteriosa organizzazione. Utilizzando le informazioni, Heidern decide di concentrare i suoi sforzi nel nuovo The King of Fighters come la via per attirare K' e Maxima in modo tale da essere catturati, interrogati affinché rivelino dettagli riguardo l'organizzazione NEST. Tuttavia Heidern non sa che Ling ha una propria agenda. L'Hero Team precedente si è diviso in due, con K′ and Maxima che ora entrano in squadra con l'agente Vanessa e il wrestler messicano Ramon, mentre Benimaru Nikaido forma la sua squadra che consiste in Shingo Yabuki, l'agente Seth, e l'assassino Lin. Il Fatal Fury Team rimpiazza Mai Shiranui con Blue Mary, mentre Yuri Sakazaki lascia l'Art of Fighting Team, con King che prende il suo posto. Mai e Yuri tornano nella Women Fighters Team, questa volta con la presenza di Kasumi Todoh e la studentessa Hinako Shijo, che utilizza il suo Sumo Wrestling style. Kyo Kusanagi e Iori Yagami tornano nuovamente come personaggi singoli. Appare anche Kula Diamond, una giovane ragazza creata geneticamente dal NESTS come "l'Anti-K′".

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Hero Team

  • K'
  • Maxima
  • Vanessa
  • Ramon


Psycho Soldier Team


Benimaru Team

  • Benimaru Nikaido
  • Shingo Yabuki
  • Seth
  • Lin


Women Fighters Team

  • Mai Shiranui
  • Yuri Sakazaki
  • Kasumi Todoh
  • Hinako Shijou

Fatal Fury Team / Garou Team

  • Terry Bogard
  • Andy Bogard
  • Joe Higashi
  • Blue Mary


Korea Team

  • Kim Kaphwan
  • Chang Koehan
  • Choi Bounge
  • Jhun Hoon


Art of Fighting Team / Kyokougenryuu Team

  • Ryo Sakazaki
  • Robert Garcia
  • King
  • Takuma Sakazaki


Ikari Team

Entrate Singole[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The King of Fighters 2000 Release Information for Arcade Games - GameFAQs, GameFAQs. URL consultato il 20 aprile 2015.
  2. ^ (EN) The King of Fighters 2000 Release Information for NeoGeo - GameFAQs, GameFAQs. URL consultato il 20 aprile 2015.
  3. ^ (EN) The King of Fighters 2000 Release Information for Dreamcast - GameFAQs, GameFAQs. URL consultato il 20 aprile 2015.
  4. ^ a b c (EN) The King of Fighters 2000 Release Information for PlayStation 2 - GameFAQs, GameFAQs. URL consultato il 20 aprile 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi