José Manuel Imbamba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
José Manuel Imbamba
arcivescovo della Chiesa cattolica
BISHOP arch imbamba 2015.jpg
Mons. Imbamba, Lodi, 23 agosto 2015
CoA J M Imbamba Angola.jpg
Omnia omnibus
 
TitoloSaurimo
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
 
Nato7 gennaio 1965 (55 anni) a Boma
Ordinato presbitero29 dicembre 1991 dal vescovo José Próspero da Ascensão Puaty
Nominato vescovo6 ottobre 2008 da papa Benedetto XVI
Consacrato vescovo14 dicembre 2008 dal vescovo Filomeno do Nascimento Vieira Dias (poi arcivescovo)
Elevato arcivescovo12 aprile 2011 da papa Benedetto XVI
 

José Manuel Imbamba (Boma, 7 gennaio 1965) è un arcivescovo cattolico angolano, dal 2011 arcivescovo di Saurimo, in Angola[1].

Mons. Imbamba durante una celebrazione eucaristica a Lodi, 23 agosto 2015

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Boma, provincia di Moxico, studia Teologia a Luanda. È ordinato presbitero il 29 dicembre 1991 ed è fra i primi sacerdoti della diocesi di Lwena.

Ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1992 al 1995 è parroco della cattedrale di Luanda e responsabile della Caritas diocesana. Prosegue gli studi presso la Facoltà di Filosofia della Pontificia università urbaniana di Roma, laurenadosi nel 1999. Nello stesso anno è nominato vicario generale e direttore del segretariato pastorale della diocesi. È, inoltre, professore di filosofia e di lingua portoghese.

Nel 2001 è nominato segretario generale dell'Università Cattolica di Luanda e professore di Filosofia nel seminario di Luanda.

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 ottobre 2008 papa Benedetto XVI lo nomina vescovo di Dundo; riceve l'ordinazione episcopale il 14 dicembre successivo dalle mani del vescovo di Cabinda Filomeno Vieira Dias do Nascimento. Si insedia nella diocesi l'11 gennaio 2009.

Il 12 aprile 2011, con l'elevazione di Saurimo ad arcidiocesi, viene nominato primo arcivescovo e si insedia 31 luglio dello stesso anno[2][3][4]. Fa parte del Consiglio permanente della Conferenza episcopale dell'Angola e di São Tomé[5].

Dal 22 al 27 settembre 2015, con mons José de Queirós Alves e una delegazione di numerose famiglie angolane, partecipa all'incontro mondiale sulle famiglie tenutosi a Filadelfia con papa Francesco.[6]

Dal 9 novembre 2015 è vicepresidente della Conferenza Episcopale di Angola e São Tomé.[7]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Bispo de Saurimo alerta a juventude, in portaldeangola.com, 24 settembre 2012. URL consultato il 23 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  2. ^ (PT) Homilia Dom José Manuel Imbamba, Arcebispo de Saurimo e Porta voz da CEAST, missa dos 59 anos da Ecclesia, in radioecclesia.org, 10 dicembre 2014. URL consultato il 23 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  3. ^ (PT) As famílias deixaram de ser escolas de virtudes sociais, in protectoradodalunda.blogspot.it, 28 luglio 2011. URL consultato il 23 agosto 2015.
  4. ^ (PT) D. Manuel Imbamba: É preciso que os políticos renovem a qualidade do seu discurso, in sol.co.ao, 12 agosto 2015. URL consultato il 7 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2015).
  5. ^ (PT) Conferencia episcopal de Angola e São Tomé, in ceastangola.org. URL consultato il 23 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).
  6. ^ (PT) Angola participa do encontro mundial das famílias com o Papa, in apostoladoangola.org, 22 settembre 2015. URL consultato il 3 ottobre 2015.
  7. ^ (PT) Conferencia episcopal da Angola e São Tomé - Organigrama, in ceastangola.org. URL consultato il 23 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4448973 · ISNI (EN0000 0000 5036 900X · LCCN (ENnb2005004233 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2005004233