Damião António Franklin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Damião Antònio Franklin
arcivescovo della Chiesa cattolica
Template-Metropolitan Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato6 agosto 1950 a Cabinda
Ordinato presbitero28 giugno 1978 dall'arcivescovo Alexandre do Nascimento (poi cardinale)
Nominato vescovo29 maggio 1992 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo12 luglio 1992 dal cardinale Alexandre do Nascimento
Elevato arcivescovo23 gennaio 2001 da papa Giovanni Paolo II
Deceduto28 aprile 2014 (63 anni) a Johannesburg
 

Damião António Franklin (Cabinda, 6 agosto 1950Johannesburg, 28 aprile 2014) è stato un arcivescovo cattolico angolano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ordinato sacerdote il 28 giugno 1978, è stato consacrato vescovo il 12 luglio 1992. È stato vescovo ausiliare di Luanda e vescovo titolare di Falerone dal 29 maggio 1992 al 23 gennaio 2001, quando è stato nominato arcivescovo di Luanda succedendo al cardinale Alexandre do Nascimento.

Dal 2003 al 2009 è stato presidente della Conferenza episcopale angolana e di San Tomé.[1]

Il 14 febbraio 2009 papa Benedetto XVI lo ha nominato segretario speciale della Seconda assemblea speciale per l'Africa del Sinodo dei Vescovi.[2]

Ha ricevuto lo stesso papa Benedetto XVI durante il suo viaggio in Angola e Camerun.[3]

Ha preso posizione contro la corruzione nel suo paese, dichiarando: "Gran parte della ricchezza dell'Angola se ne va con le armi. Continuano le stravaganze come queste nuovo palazzo presidenziale, che non viene quasi mai utilizzato. Enormi somme semplicemente spariscono, in mano privata."[4]

Prima delle elezioni politiche del 2008, le prime elezioni in Angola dal 1992, ha dichiarato: "La miglior maniera di evitare la guerra è fare le elezioni in una forma incontestabilmente libera, giusta e trasparente. È importante che i partiti politici continuino a collaborare con le chiese, per sensibilizzare la società per una maggiore partecipazione al processo elettorale".[5]

È morto il 28 aprile 2014 in Sudafrica all'età di 63 anni.

Genealogia episcopale e successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Organigrama, su ceastangola.org, Conferencia Episcopal de Angola e Sao Tomé. URL consultato il 29-7-2009 (archiviato dall'url originale il 3 maggio 2009).
  2. ^ Notizia della nomina[collegamento interrotto]
  3. ^ Viaggio Apostolico del Santo Padre Benedetto XVI in Camerun e Angola [collegamento interrotto], su 212.77.1.245, La Santa Sede, 20 marzo 2009. URL consultato il 29-7-2009.
  4. ^ (EN) BBC: War without end
  5. ^ (EN) Catholic News Service: Catholic bishops want transparent elections Archiviato il 9 settembre 2008 nella Library of Congress Web Archives.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo titolare di Falerone Successore BishopCoA PioM.svg
Wojciech Ziemba 29 maggio 1992 - 23 gennaio 2001 Giuseppe Betori
Predecessore Arcivescovo metropolita di Luanda Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Alexandre do Nascimento 23 gennaio 2001 - 28 aprile 2014 Filomeno do Nascimento Vieira Dias
Predecessore Presidente della Conferenza Episcopale di Angola e São Tomé Successore Mitra heráldica.svg
Zacarias Kamwenho ottobre 2003 - 20 novembre 2009 Gabriel Mbilingi, C.S.Sp.
Controllo di autoritàVIAF (EN3764158858120244490004 · GND (DE1208992279