John Roberts (martire)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San John Roberts

Benedettino e martire gallese

 
NascitaTrawsfynydd, 1577
MorteTyburn, 10 dicembre 1610
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione4 dicembre 1886
papa Leone XIII
Canonizzazione25 ottobre 1970
papa Paolo VI
Santuario principaleAbbazia di Downside
Ricorrenza25 ottobre

John Roberts (Trawsfynydd, 1577Tyburn, 10 dicembre 1610) è stato un presbitero gallese martirizzato sotto Giacomo I, venerato come santo della Chiesa cattolica e ricordato come uno dei Santi quaranta martiri di Inghilterra e Galles.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Roberts nacque a Trawsfynydd nel 1577, figlio di John ed Anna Roberts di Rhiw Goch Farm. Crebbe protestante e si formò al St. John's College di Oxford e al Furnival's Inn di Londra, prima di convertirsi al cattolicesimo durante un viaggio in Francia e unirsi ai benedettini del monastero di Valladolid nel 1598. In Spagna era noto come Fra John di Merioneth.[1]

Fece il noviziato a Santiago de Compostela e, presi i voti, fu inviato come missionario in Inghilterra il 26 dicembre 1602. Tra il 1603 e il 1609, Roberts fu catturato ed esiliato dall'Inghilterra quattro volte, ma riuscì sempre a tornarvici per la sua opera di apostolato.[2] Dopo il terzo esilio, nel 1607, Roberts rimase in Francia per quattordici mesi, durante i quali fondò un monastero per benedettini inglesi a Douai, di cui fu il primo priore. Il monastero rimase attivo fino al 1795, quando fu chiuso durante i moti rivoluzionari e i monaci fecero ritorno in Inghilterra.[3]

Nel 1610 Roberts tornò in Inghilterra per la quinta e ultima volta, dato che fu arrestato nel dicembre dello stesso anno. Colto sul fatto mentre aveva appena finito di celebrare messa, Roberts fu processato il 5 dicembre e giustiziato per impiccagione, sventramento e squartamento cinque giorni più tardi. In realtà Roberts era molto amato dai londinesi per i suoi servizi ai poveri e gli appestati, tanto che la folla fece pressioni sul boia affinché lasciasse morire il benedettino sulla forca e che lo smembramento venisse effettuato post mortem.[4]

Culto[modifica | modifica wikitesto]

John Roberts fu beatificato da Leone XIII il 4 dicembre 1866 e fu canonizzato da Paolo VI il 25 ottobre 1970 insieme ad altri 39 martiri inglesi e gallesi.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Life of Trawsfynydd saint celebrated, 8 dicembre 2009. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  2. ^ CATHOLIC ENCYCLOPEDIA: St. John Roberts, su www.newadvent.org. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  3. ^ (EN) History of Downside Abbey, su Downside Abbey. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  4. ^ James McCarthy, Open-air mass for Wales’ martyr, su walesonline, 4 giugno 2010. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  5. ^ www.vatican.va, http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_academies/cult-martyrum/martiri/009.html. URL consultato il 9 febbraio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN106837628 · ISNI (EN0000 0000 8287 2320 · LCCN (ENno2010000637 · CERL cnp01228313 · WorldCat Identities (ENlccn-no2010000637