Jeremy Lin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jeremy Lin
Jeremy Lin 2012 Shankbone.JPG
Jeremy Lin nel 2012
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Taiwan Taiwan[1]
Altezza 191 cm
Peso 91 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker, guardia
Squadra Toronto Raptors
Carriera
Giovanili
?-2006Palo Alto High School
2006-2010Harvard Crimson
Squadre di club
2010-2011Golden St. Warriors 29 (76)
2010-2011Reno Bighorns20 (360)
2011-2012N.Y. Knicks35 (512)
2012Erie BayHawks1 (28)
2012-2014Houston Rockets153 (1.985)
2014-2015L.A. Lakers74 (832)
2015-2016Charlotte Hornets 78 (914)
2016-2018Brooklyn Nets37 (551)
2018-2019Atlanta Hawks 51 (546)
2019-Toronto Raptors 23 (161)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 aprile 2019

Jeremy Shu-How Lin (Palo Alto, 23 agosto 1988) è un cestista statunitense con cittadinanza taiwanese, professionista nella NBA con i Toronto Raptors.

Lin è divenuto uno dei protagonisti della stagione NBA 2011-12: da giocatore poco conosciuto, panchinaro e con poche partite all'attivo in NBA, ha saputo sfruttare l'opportunità di giocare titolare grazie ai numerosi infortuni subiti dai propri compagni di squadra. Dal 4 febbraio 2012 ha messo a referto almeno 20 punti a partita, in ogni partita disputata, per sei partite consecutive, con un record di 38 contro i Los Angeles Lakers. Per celebrare la serie di ottime prestazioni è stato coniato il termine "Linsanity"[2].

È il quarto giocatore asioamericano nella storia della NBA (dopo Raymond Townsend, Wat Misaka e Rex Walters) ed il primo di origine cinese e taiwanese.[3]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lin con la divisa della Harvard University

Lin è cresciuto a Palo Alto in California in una famiglia di emigrati di origine taiwanese e cinese. La famiglia paterna è originaria di Beidou nella Contea di Changhua, a Taiwan; quella materna è di Pinghu nello Zhejiang, in Cina.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della stagione 2005-06 alla Palo Alto High School è stato eletto Giocatore dell'Anno della Northern California Division II, ed è stato inserito nel quintetto All-State; Lin ha chiuso il suo ultimo anno a Palo Alto con una media di 15.1 punti, 7.1 assist, 6.2 rimbalzi e cinque palle rubate[4].

College[modifica | modifica wikitesto]

Gli unici college disposti a garantire a Lin l'ammissione nella squadra di pallacanestro furono la Brown e l'Università di Harvard; Lin optò proprio per quest'ultima, che disputava la Ivy League.

Al suo anno da rookie disputò 28 partite, mettendo a referto 133 punti complessivi, con una media di 4,8 a partita. Al suo anno da sophomore le cifre migliorarono sensibilmente: in 30 incontri mise a segno 377 punti, chiudendo con la media di 12,6 a partita. Alzò ancora il rendimento nel suo terzo anno, chiuso con 497 punti in 28 partite (17,8 di media); al suo ultimo anno riuscì a mantenere lo stesso livello, chiudendo con 476 punti complessivi in 29 partite. Dopo essersi laureato in Economia, si dichiarò eleggibile per il Draft NBA 2010.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Lin non venne scelto da alcuna squadra al Draft; fu però invitato dai Dallas Mavericks a prendere parte ad alcune partite di Summer League. Prima dell'inizio della stagione NBA 2010-11, ricevette quattro offerte di ingaggio: dai Mavericks, dai Los Angeles Lakers, da una squadra di Eastern Conference il cui nome è rimasto segreto, e dai Golden State Warriors. Il 21 luglio 2010 Lin firmò un accordo biennale proprio con i Warriors.

Golden State Warriors[modifica | modifica wikitesto]

I Golden State Warriors[5] gli offrono un contratto di due anni a 500.000 dollari a stagione. Esordisce contro i Los Angeles Clippers, e segna i suoi primi punti NBA nella partita successiva contro i Los Angeles Lakers, in cui mette a referto anche 3 assist e quattro palle rubate. Sempre contro i Lakers segna 13 punti in 18 minuti (record personale in carriera, fino a quel momento). Durante la stagione partecipa anche alla D-League con i Reno Bighorns. Conclude il campionato NBA con una media di 2,6 punti a partita in 29 incontri.

New York Knicks[modifica | modifica wikitesto]

Jeremy Lin con la maglia dei New York Knicks.

Nella stagione 2011-12 passa ai New York Knicks; a New York trova però poco spazio in campo, disputando una media di pochi minuti a gara. Nel febbraio 2012 sfrutta però l'opportunità di giocare titolare, grazie ai numerosi infortuni subiti dai giocatori della squadra. Il 4 febbraio contro i New Jersey Nets mette a segno 25 punti in 36 minuti; nei due incontri successivi ne realizza rispettivamente 28 e 23, realizzando anche la prima doppia doppia della sua carriera grazie a 10 assist. Il 10 febbraio mette a referto 38 punti (record personale in carriera) e sette assist nella vittoria contro i Los Angeles Lakers per 92-85; nella vittoria contro i Minnesota Timberwolves, sua quarta gara consecutiva da titolare, mette a referto altri 20 punti. Il 14 febbraio mette a referto 27 punti e realizza il canestro decisivo a fil di sirena, consentendo ai Knicks di sconfiggere i Toronto Raptors. La striscia di realizzazioni oltre i 20 punti si interrompe il 15 febbraio: Lin realizza infatti 10 punti e 13 assist (record personale) nella vittoria contro i Sacramento Kings[6]. La prima sconfitta arriva tre giorni dopo: i Knicks cedono in casa ai New Orleans Hornets per 85-89, nonostante i 26 punti dello stesso Lin. La partita successiva al Madison Square Garden segna 28 punti con 14 assist (nuovo record) nella vittoria contro i Dallas Mavericks.

Il 17 febbraio viene convocato per il Rising Stars Challenge, la sfida tra rookie e sophomore organizzata nell'ambito dell'All-Star Weekend 2012. Lin non è stato inizialmente selezionato per partecipare alla partita, ma le sue prestazioni hanno convinto la NBA ad aggiungere il suo nome e quello di Norris Cole ai roster delle due squadre. La stagione si conclude però con un infortunio al menisco che lo costringe a saltare i playoff.[7]

Comunque questo suo periodo a New York è stato caratterizzato anche da problemi avuti con Carmelo Anthony.[8][9]

Houston Rockets[modifica | modifica wikitesto]

Scaduto il suo contratto con i Knicks, Lin riceve la qualifying offer e diventa così restricted free-agent. Il 14 luglio 2012 gli Houston Rockets presentano a Lin la propria offerta, che i newyorkesi decidono di non pareggiare, e pertanto Lin si trasferisce così a Houston, fortemente voluto dal general manager Daryl Morey.[10] Si presenta all'esordio segnando 12 punti e 8 assist contro i Detroit Pistons il 31 ottobre.

Los Angeles Lakers[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2014 viene ceduto ai Los Angeles Lakers insieme ad una prima scelta del draft 2015.[11] A Los Angeles ha giocato 74 partite di cui 30 da titolare, con prestazioni alterne e per questo la sua annata è stata deludente. Con Jordan Clarkson ha formato il primo duo asiatico-statunitense ad avere giocato da titolare una sfida in NBA.[12]

Charlotte Hornets[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 luglio 2015 firma con gli Charlotte Hornets.[13]

Brooklyn Nets[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º luglio 2016 si accasa ai Brooklyn Nets.[14] Tuttavia la sua esperienza è stata condizionata dagli infortuni[15][16][17] che per giunta hanno consentito dalla squadra di accantonarlo in quanto Spencer Dinwiddie ha rilevato il suo posto con ottime prestazioni,[17] oltre all'arrivo di D'Angelo Russell nel giugno 2017.

Atlanta Hawks[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 luglio 2018 viene ceduto via trade agli Atlanta Hawks.[18]

Toronto Raptors[modifica | modifica wikitesto]

Ottenuto un buyout dagli Atlanta Hawks, il 13 febbraio 2019 passa ai Toronto Raptors ritrovatisi in pochi giorni con una panchina ridotta a causa dei recenti scambi e infortuni.[19] Fa il suo debutto, a poche ore dall'arrivo nella squadra canadese, in casa contro i Washington Wizards mettendo a referto 8 punti e cinque assist.[20]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

statistiche aggiornate al 20 giugno 2013[21]

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2010-2011 Stati Uniti Golden State Warriors NBA 29 0 9,8 38,9% 20% 76,0% 1,2 1,4 1,1 0,3 2,6
2011-2012 Stati Uniti New York Knicks NBA 35 25 26,9 44,6% 32,0% 79,8% 3,1 6,2 1,6 0,3 14,6
2012-2013 Stati Uniti Houston Rockets NBA 82 82 32,2 44,1% 33,9% 78,5% 3 6,1 1,6 0,4 13,4
Totale carriera 146 107 26,5 44% 33,2% 78,9% 2,7 5,2 1,5 0,3 11,5

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2012-2013 Stati Uniti Houston Rockets NBA 4 3 21 25% 16,7% 100% 2 2 0,5 0,3 4
Totale carriera 4 3 21 25% 16,7% 100% 2 2 0,5 0,3 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nancy Liu (February 16, 2012), "Jeremy Lin has automatic Taiwanese citizenship: MOFA" Central News Agency
  2. ^ Gioco di parole con il cognome Lin e la parola insanity (in italiano: follia); il termine richiama foneticamente la "Vinsanity", crasi di Vince (Carter) e insanity, termine coniato quando Vince Carter (ora giocatore dei Dallas Mavericks) giocava per i Toronto Raptors e stupiva per le sue giocate spettacolari
  3. ^ (EN) Howard Beck, Newest Knick Out to Prove He’s Not Just a Novelty, in The New York Times, 28 dicembre 2011. URL consultato l'11 febbraio 2012.
  4. ^ (EN) Jeremy Lin, gocrimson.com. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  5. ^ NBA.com: Warriors sign undrafted free agent Jeremy Lin, nba.com, 21 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 10 marzo 2011).
  6. ^ NBA, Jeremy Lin mette la settima. Belinelli sbanca Milwaukee, Il Pallonaro. URL consultato il 17 febbraio 2012.
  7. ^ (EN) Howard Beck, Lin to Have Knee Surgery and May Miss 6 Weeks, in The New York Times, 31 marzo 2012. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  8. ^ Yaron Weitzman, Amar'e said what everyone knew about Melo and Lin, su SBNation.com, 29 febbraio 2016. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  9. ^ (EN) Bob Garcia IV, Jeremy Lin Reveals Current State Of Relationship With Carmelo Anthony 6 Years After Playing Together, su ClutchPoints, 25 febbraio 2018. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  10. ^ From Richard Roth and Jillian Martin CNN, Houston Rockets sign Jeremy Lin as New York won't match offer, su CNN. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  11. ^ Lakers complete trade with Rockets for Lin, in ESPN.com. URL consultato il 13 luglio 2018.
  12. ^ (EN) Mark Medina, Lakers’ Jeremy Lin, Jordan Clarkson thrive as backcourt duo in loss to Thunder, su Inside the Lakers, 25 marzo 2015. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  13. ^ (EN) Hornets Sign Free Agent Guard Jeremy Lin, su Charlotte Hornets. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  14. ^ UFFICIALE NBA - Jeremy Lin firma per i Brooklyn Nets, su www.pianetabasket.com. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  15. ^ (EN) In stellar return to Charlotte, ex-Hornet Jeremy Lin proves he’s moved past injury, su charlotteobserver. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  16. ^ (EN) Nets' Lin: Injury won't change attacking style, su ESPN.com, 3 febbraio 2018. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  17. ^ a b (EN) Andrew Hughes 1 year ago, Spencer Dinwiddie will negate loss of Jeremy Lin, su Nothin' But Nets, 28 ottobre 2017. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  18. ^ (EN) The Atlanta Journal-Constitution Michael Cunningham, Hawks acquire Jeremy Lin in trade with Nets, su myajc. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  19. ^ (EN) Raptors Sign Jeremy Lin, su Toronto Raptors. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  20. ^ FreeDawkins, Jeremy Lin Raptors DEBUT 2019.02.13 Raptors vs Wizards - 8 Pts, 5 Rebs, 5 Asts! | FreeDawkins, 13 febbraio 2019. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  21. ^ nba.com, 20 giugno 2013, https://web.archive.org/web/20130709091452/http://www.nba.com/playerfile/jeremy_lin/career_stats.html. URL consultato il 20 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Gioca a Clash of Clans
  • Sponsorizza un team professionale di Dota2, i VGJ , la quale J nel nome sta proprio a rappresentare l'iniziale del suo nome.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN233480356 · LCCN (ENn2012016234