Asioamericani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asioamericani
Asian Americans
Luogo d'origine Asia
Popolazione 18 205 898
Lingua inglese americano, cinese, coreano, filippino, giapponese, indiano, vietnamita
Religione cristianesimo, buddismo, induismo, islam, giainismo
Distribuzione
Stati Uniti Stati Uniti 14 674 252

Per asioamericani (in inglese: Asian American) si intendono gli statunitensi di origine asiatica.

La definizione di asioamericani cominciò a essere usata informalmente negli anni sessanta dagli attivisti politici in alternativa al termine "orientale", a cui si attribuiva una connotazione colonialista. L'uso formale del termine fu introdotto nell'ambiente accademico all'inizio degli anni settanta dallo storico Jurij Ichioka. La definizione di asioamericani è usata nella maggior parte dei contesti ufficiali, come le ricerche accademiche e governative. Nell'uso comune il termine è spesso accorciato in "asiatici".

Lo United States Census Bureau comprende in questa categoria gli americani originari dell'Asia orientale, del sud-est asiatico e del subcontinente indiano. Gli asioamericani sono originari principalmente da Cina, Corea, Filippine, Giappone, India e Vietnam. Nel censimento del 2010 la categoria degli asioamericani comprendeva circa 14.700.000 persone, pari al 4,8% della popolazione degli Stati Uniti.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Sucheng Chan, Asian americans: an interpretative history, Twayne, 1991.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]