Interstate 60

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Interstate 60
Interstate 60.png
Una scena del film
Titolo originale Interstate 60: Episodes of The Road
Paese di produzione Canada, USA
Anno 2002
Durata 116 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere avventura, commedia, fantastico
Regia Bob Gale
Sceneggiatura Bob Gale
Casa di produzione Fireworks Pictures
Musiche Christophe Beck
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Interstate 60 (Interstate 60: Episodes of The Road) è un film del 2002, diretto da Bob Gale. Tratta di un viaggio surreale lungo una strada immaginaria dove un ragazzo, giunto ad un bivio della sua vita, trova nei vari posti alcuni personaggi stravaganti e incontra le risposte che cerca per andare avanti in ciò che crede e ama.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

« Sono un jolly nel mazzo di carte della vita »
(O.W. Grant)

Quincy e Zack discutono in un pub sul fatto che l'America, al contrario degli altri continenti è priva, nell'immaginario collettivo, di una figura mitica capace di esaudire i desideri. Un altro cliente del pub, Tolbert, non è d'accordo e racconta ai due ragazzi di O.W. Grant, mezzo gnomo e mezzo indiano cheyenne che gira con un cravattino rosso e una pipa a forma di testa di scimmia sulla Statale 60.

Grant girando in bicicletta si scontra con Mr. Baker. Questi, uscendo dalla sua macchina lo colpisce con lo sportello. In seguito allo scontro la pipa di Grant perde la mandibola della scimmia, il telefonino di Baker si rompe e un camion travolge la bicicletta. Il signor Baker, sconvolto, afferma di desiderare che tutto quello non fosse mai accaduto e Grant lo esaudisce: la scena si ripete, ma questa volta Grant evita lo scontro e il camion travolge il signor Baker che parlava al cellulare.

Neal Oliver è un ragazzo di Saint Louis (Missouri) ossessionato da una vita che non vuole, pianificata nei minimi dettagli dal padre, un ricco avvocato che vorrebbe mandarlo a studiare legge all'Università di Bradford. Neal è invece un pittore e sogna di sfondare nel mondo dell'arte. La sua passione è incoraggiata dalla sorella Nancy, l'unica che sembra capirlo, ma osteggiata dalla sua fidanzata Sally. Nelle prime scene dove appare Neal, egli confessa a Sally di continuare ad avere strani sogni dove intravede una ragazza bellissima, e la disegna senza una precisa motivazione. Il giorno del suo compleanno, Neal è a pranzo con la sua famiglia in un ristorante: a quel punto O.W. Grant, che fa il cameriere e che porta la torta, gli dice di esprimere un desiderio e Neal chiede una risposta alla sua vita. Grant decide di esaudirlo e mette in moto la sua magia: uscito dal locale per vedere la sua nuova macchina appena ricevuta in regalo dal padre, Neal viene colpito in testa da un secchio e finisce all'ospedale.

Al suo risveglio trova ad aspettarlo Ray che gli spiega che ora lui è in grado di vedere cuori neri e picche rosse. Da quel momento Neal continua a vedere dei cartelloni pubblicitari dove appare la ragazza dei sogni insieme ad uno strano messaggio e ad un numero di telefono ma che solo lui vede. Neil dopo una breve riflessione decide di telefonare il numero del tabellone e a rispondere sente una donna la quale gli riferisce un indirizzo ed un orario dove il ragazzo si reca il giorno successivo. Arrivato in un palazzo corrispondente all'indirizzo egli entra in un ascensore dove gli appare un'altra scritta che lo invita a premere i bottoni 3 e 10 nello stesso momento. All'uscita dell'ascensore Neal, in una stanza abbandonata, incontra di nuovo Ray, che stavolta gli offre un lavoro: avrà una settimana di tempo per consegnare un pacco a Danver percorrendo la Statale 60.

Così per Neil comincia un viaggio attraverso l'inesistente strada, sulla quale vive diverse esperienze e incontra personaggi particolari. Nel suo viaggio incontrerà una ragazza avvenente che riceverà da Neil il primo rifiuto sessuale, ancora Grant e un uomo che lo assumerà per essere sempre sincero. Insieme alla sua palla numero 8 che da risposte, ricevuta come regalo di compleanno da Grant, andrà in prigione, conquisterà e poi lascerà la ragazza sognata e si disfarrà della sua macchina per non farsi scambiare per un assassino.

Il 2 ottobre giunge finalmente a destinazione: ad attenderlo ci sono Rey e ancora Grant, che si scoprono cugini. Nella scatola c'era una nuova pipa per Grant, che fa rinsavire il ragazzo facendolo risvegliare nella stanza dell'ospedale come se nulla fosse.

Tornato alla vita normale, Neal sa bene che tutto quello che ha passato lungo la statale 60 non era solo un sogno. Viene convocato a una mostra d'arte senza che lui si ricordi di aver presentato opere proprie: infatti è stato Grant che si mostra nuovamente a lui, dicendogli di aver recuperato il quadro nel motel lasciato pochi giorni prima lungo la statale 60. I due quindi si salutano e il suo nome viene udito da Lynn, la ragazza dei suoi sogni: per entrambi la scena sembra non essere inedita, cercando conferme vicendevolmente.

Il film si conclude con Grant che raccomanda alla sorella di Neal di non dimenticare di esaudire un desiderio nell'imminente giorno del suo compleanno.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella seconda scena Baker esprime il suo desiderio e Grant evita l'incidente. Tuttavia la pipa a forma di testa di scimmia in seguito rimane rotta. Scelta probabilmente compiuta per far capire allo spettatore che ciò è avvenuto comunque, anche se è stato "annullato". Inoltre, spiegherebbe la scelta di inserire una nuova pipa nel pacco che Neal trasporterà lungo il viaggio.
  • In una scena nella parte iniziale si vede che il protagonista Neal possiede un fumetto degli X-Men. James Marsden che interpreta Neal ha interpretato anche Ciclope proprio nella serie di film degli X-Men.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema