Il padre e lo straniero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il padre e lo straniero
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2010
Durata110 min
Generedrammatico
RegiaRicky Tognazzi
SoggettoRicky Tognazzi, Giancarlo De Cataldo, Simona Izzo, Graziano Diana
SceneggiaturaRicky Tognazzi, Giancarlo De Cataldo, Simona Izzo, Graziano Diana, con la collaborazione di Dino Giarrusso
ProduttoreGrazia Volpi
Produttore esecutivoSandro Frezza
Casa di produzioneAger 3 in collaborazione con Rai Cinema
Distribuzione (Italia)01 Distribution
FotografiaTani Canevari
MontaggioCarla Simoncelli
MusicheCarlo Siliotto, Hazz Sleiman (brano: "Nour Enayyi")
ScenografiaMariangela Capuano
CostumiLina Nerli Taviani
Interpreti e personaggi

Il padre e lo straniero è un film del 2010 di Ricky Tognazzi, in uscita nelle sale cinematografiche il 18 febbraio 2011. Il film è stato riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali italiano; è stato presentato fuori concorso al Festival Internazionale del Film di Roma 2010.

Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Diego, impiegato romano con figlio disabile, conosce Walid, ricchissimo uomo d'affari siriano anche lui padre di un bimbo gravemente disabile. Dalla stessa sofferenza nasce un'insolita amicizia e i due cominciano a frequentarsi tra bagni turchi, spese di lusso e una misteriosa cognata di nome Zaira. Insieme si recano con un volo privato in Siria a scoprire il pezzo di terra che Walid ha comprato per il figlioletto. Al ritorno da quello strano viaggio-lampo, il dolore che impediva a Diego e sua moglie di ritrovare la passione, pian piano svanisce, proprio mentre il misterioso Walid scompare, inseguito dal sospetto di terrorismo. Pedinato dai servizi segreti, in una Roma soffocante e ambigua, Diego parte alla ricerca dell'uomo e scopre invece una scioccante, commovente, verità.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema