Tutta colpa della musica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tutta colpa della musica
Lingua originaleItaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2011
Durata98 min
RapportoWidescreen
Generecommedia
RegiaRicky Tognazzi
SceneggiaturaSimona Izzo, Leonardo Marini, collaborazione: Silvia Ebreul
Distribuzione in italianoMedusa
FotografiaFabio Cianchetti
MontaggioLorenzo Peluso
MusicheCarlo Siliotto
CostumiGermana Melodia
Interpreti e personaggi

Tutta colpa della musica è un film di Ricky Tognazzi del 2011, uscito nelle sale il 9 settembre 2011.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il toscano Giuseppe, dopo una vita passata a lavorare in una ditta di Biella, giunge alla meritata pensione; ma ben presto è costretto a confrontarsi con la noia della vita del pensionato. La moglie Grazia, aderente ad un gruppo di testimoni di Geova, in cui ha coinvolto anche la figlia Chiara, organizza riunioni a casa sua a sfondo religioso; per sfuggirvi, su consiglio dell'amico Napoleone detto Napo, Giuseppe inizia a frequentare il coro che l'uomo gestisce insieme all'ex Patrizia in conflitto con il gruppo alpino locale. Durante le prove conosce Elisa, affascinante donna di cui si invaghisce subito.

Fattosi assumere inizialmente come bidello alla casa della musica, Giuseppe riesce ad entrare nel coro e ad avvicinarsi ad Elisa, finendo a passare una notte con lei. Elisa, sposata con un malato terminale che assiste insieme all'infermiera Renza, un'altra componente del coro, e madre di due figli, decide di fare un passo indietro riportando il rapporto alla sola amicizia. Dopo un'esibizione a Torino, Giuseppe riaccompagna Elisa a Biella dove uno dei figli di lei vedendoli insieme l'accusa di aver già moralmente sepolto il padre; Elisa decide allora di allontanarsi da Giuseppe che mollata la famiglia si trasferisce da Napo, mollato a sua volta dalla sua ultima conquista; inoltre poco dopo Chiara, che ha finalmento preso le distanze dalla madre fidanzandosi col figlio del farmacista, annuncia al padre di aspettare un figlio.

Dopo diversi giorni, Giuseppe e Napo scoprono che senza Elisa e Patrizia il coro si è sciolto, lasciando la sala prove al gruppo degli alpini; per la rabbia Napo si butta in una folle corsa in bicicletta seguito in macchina da Giuseppe e giunto in cima alla collina è colto da un attacco cardiaco. Ricoverato in ospedale in gravi condizioni, Napo chiede a Giuseppe di vedere Patrizia, accortosi di aver sempre amato lei, che poco dopo giunge in ospedale con Elisa, a cui in punto di morte chiede rimettere insieme il coro. Dopo la morte di Napo, Elisa torna ad occuparsi del marito, mentre Giuseppe decide di restare a casa dell'amico

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema