Il giorno di dolore che uno ha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il giorno di dolore che uno ha
ArtistaLuciano Ligabue
Tipo albumSingolo
Pubblicazione15 aprile 1997[1]
Album di provenienzaSu e giù da un palco
GenereSoft rock
Pop rock
EtichettaWea
ProduttoreLuciano Ligabue
ArrangiamentiLigabue e La Banda
Formativinile 7" promo, CD promo
Luciano Ligabue - cronologia
Singolo precedente
(1996)
Singolo successivo
(1997)

Il giorno di dolore che uno ha è un brano musicale scritto da Luciano Ligabue, estratto come primo singolo dall'album live Su e giù da un palco del 1997.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ballata rock[2] scritta da Ligabue per l'amico giornalista musicale Stefano Ronzani[3] nel tentativo di stargli accanto e di incoraggiarlo a non perdere la speranza nell'ultimo periodo della sua gravissima malattia.[3]

«Stefano Ronzani si ammalò gravemente e ci fu un momento della sua malattia in cui capii che le lunghissime chiacchierate sul farsi forza, sul darsi speranza, sul combattere in qualche modo il suo male in realtà avevano perso significato... Provai allora a comunicargli questa cosa nella maniera che la fortuna o il caso o qualcuno ha deciso che, tutto sommato, con me funziona: una canzone.»

(Luciano Ligabue[3][4])

Nel giorno del compleanno dell'amico, Ligabue gli farà recapitare in ospedale il nastro con il brano, con l'avvertenza di aprirlo per ultimo dopo gli altri regali.[4] In risposta il cantautore avrà la conferma di aver contribuito al raggiungimento di un grande sollievo interiore e l'autorizzazione a rendere pubblica la canzone per comunicare a tutti questi sentimenti.[4] Ronzani morirà poco dopo (1996) proprio a causa di quella forma di leucemia e non riuscirà a ricevere la notizia dell'avvenuta pubblicazione.[5][6] Ligabue gli dedicherà la canzone post mortem, all'interno del booklet dell'album Su e giù da un palco.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Diretto da Alessandra Pescetta.[7]

Originariamente disponibile sulla doppia cassetta VHS Ligabue a San Siro: il meglio del concerto del 1997, è stato inserito nei DVD Secondo tempo del 2007 e Videoclip Collection del 2012, quest'ultimo distribuito solo nelle edicole.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Singolo 7" promo per jukebox (WEA Italiana, PROMO 555)
  1. Il giorno di dolore che uno ha – 4:35 (Luciano Ligabue)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

La Banda[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 i Nomadi ne hanno realizzato un versione inserendola nell'album Raccontiraccolti, che contiene le loro interpretazioni di brani di altri artisti.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giacomo Pellicciotti, Ligabue, ritorno nei grandi stadi, in archivio, La Repubblica.it, 16 aprile 1997. URL consultato il 24 gennaio 2015.
  2. ^ Bertoncelli, p.70-71.
  3. ^ a b c Bertoncelli, p.165.
  4. ^ a b c Raccolta commenti di Ligabue alle canzoni inedite nell'album Su e giù da un palco, su digilander.libero.it. URL consultato il 24 gennaio 2015.
  5. ^ La crisi della stampa musicale italiana: chiude Tutto, il Mucchio torna mensile, in News musica industria, www.rockol.it, Rockol.com, 25 novembre 2004. URL consultato il 24 gennaio 2015.
  6. ^ Gloria Pozzi, Ligabue: "Un libro sui miei eroi del Po", in archivio storico, Corriere della Sera.it, 9 maggio 1997. URL consultato il 24 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2015).
  7. ^ Alessandra Pescetta - Biofilmografia (PDF), su www.alessandrapescetta.com, p. 7. URL consultato il 24 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2015).
  8. ^ RaccontiRaccolti il nuovo album dei Nomadi, su La Stampa.it, 25 ottobre 2010. URL consultato il 15 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]