Nome e cognome

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nome e cognome
ArtistaLuciano Ligabue
Tipo albumStudio
Pubblicazione16 settembre 2005
Durata45:12
Dischi1
Tracce11
GenerePop rock[1]
EtichettaWarner Bros.
ProduttoreLuciano Ligabue, Fabrizio Barbacci, Luca Pernici
ArrangiamentiLigabue, Niccolò Bossini, Antonio Righetti, Fabrizio Barbacci, Luca Pernici
RegistrazioneZoo Studio, Correggio (Italia)
FormatiCD, LP, download digitale
Certificazioni originali
Dischi di diamanteItalia Italia[3]
(vendite: 500 000+)
Certificazioni FIMI (dal 2009)
Dischi d'oroItalia Italia[2]
(vendite: 25 000+)
Luciano Ligabue - cronologia
Album precedente
(2003)
Album successivo
(2007)
Singoli
  1. Il giorno dei giorni
    Pubblicato: 2 settembre 2005
  2. L'amore conta
    Pubblicato: 11 novembre 2005
  3. Le donne lo sanno
    Pubblicato: febbraio 2006
  4. Happy Hour
    Pubblicato: 20 giugno 2006
  5. Cosa vuoi che sia
    Pubblicato: 13 settembre 2006
  6. Sono qui per l'amore
    Pubblicato: 2006
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[1]

Nome e cognome è l'ottavo album in studio del cantautore italiano Luciano Ligabue, pubblicato il 16 settembre 2005 dalla Warner Bros. Records.[4]

L'edizione rimasterizzata su CD è del 23 dicembre 2008 e il 29 gennaio 2010 viene ristampato in edizione LP rosso e nero a tiratura limitata.[4]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato tre anni dopo l'ultimo lavoro di inediti, doveva inizialmente intitolarsi Ligabue, esattamente come il primo album del cantautore, a simboleggiare un ritorno delle sonorità tipiche degli inizi della sua carriera.[senza fonte]

In realtà con l'album si ricercano nuove sonorità, più originali rispetto al precedente album Fuori come va? (ma sempre restando nel campo rock), affidando buona parte degli arrangiamenti ad altri musicisti che hanno integrato (e in qualche caso sostituito) in fase di incisione i tradizionali collaboratori dell'artista.

Per dieci anni, infatti, a partire dall'album Buon compleanno Elvis del 1995, il cantautore emiliano è stato accompagnato da una formazione fissa (denominata in seguito La Banda), che collaborava attivamente alla stesura dell'arrangiamento dei brani e, perciò, alla creazione di uno stile musicale riconoscibile. Alcuni elementi della Banda si sono affermati anche come solisti, probabilmente apprezzati per lo stile ritrovabile negli album di Ligabue.

Ridotti gli interventi del chitarrista Federico Poggipollini e scartata l'ipotesi di registrare col solo Mel Previte, si aggiunge alla Banda il giovane chitarrista emiliano Niccolò Bossini, cui viene affidato l'arrangiamento della parte di chitarra nella maggioranza delle canzoni. Bossini, introduce sonorità pulite e di tipico richiamo British, riducendo al minimo assoli e riff d'impatto. Il nuovo stile sembra gradito a Ligabue, come affermato in alcune interviste. Tastiere, cori, registrazione e missaggio sono invece sempre curati da Fabrizio Simoncioni.

Poggipollini, passionale ex Litfiba e storico chitarrista di Ligabue che raccolse il testimone di Max Cottafavi a metà degli anni 90, appare nella traccia Le donne lo sanno ed in Vivere a orecchio. Mel Previte, vero artefice (assieme a Fabrizio Barbacci) del tipico american sound del Ligabue di Buon compleanno Elvis, compare in Lettera a G. Assente invece il batterista Roberto Pellati, che tuttavia continuerà ad accompagnare Ligabue dal vivo, come del resto lo stesso Poggipollini. Proprio nei concerti, La Banda suona al completo, compreso Bossini, mentre il tastierista (e tecnico del suono) Fabrizio Simoncioni lascia il posto alla new entry Josè Fiorilli.

Il confermato bassista 'Rigo' Righetti dimostra un grande desiderio di sperimentazione, in linea con lo spirito che accomuna tutto l'album, componendo i giri di basso più ricercati del suo stile e riaffermando la sua importanza all'interno della base ritmica dei pezzi.

Il titolo dell'album deriva da un verso dell'ultima traccia, Sono qui per l'amore, e vuole manifestare una certa attinenza con la vita e gli alti e bassi del suo stesso autore, che spesso ha definito il disco una sorta di "autoritratto" o di "autoscatto dell'anima".

Nei testi non si ritrova il Ligabue crudo, diretto e spontaneo dei primi album, e nemmeno quello disilluso, realista e un po' visionario di Buon compleanno Elvis e Miss Mondo, piuttosto un artista riflessivo, romantico e legato ai temi della quotidianità e al rapporto sentimentale con l'altro sesso.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Luciano Ligabue.

  1. Intro – 1:07
  2. Il giorno dei giorni – 4:21
  3. Happy Hour – 4:14
  4. L'amore conta – 4:25
  5. Cosa vuoi che sia – 3:36
  6. Le donne lo sanno – 4:28
  7. Lettera a G – 5:21
  8. Vivere a orecchio – 4:00
  9. Giorno per giorno – 4:50
  10. È più forte di me – 4:02
  11. Sono qui per l'amore – 4:48

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
Produzione
  • Luciano Ligabue – produzione
  • Fabrizio Barbacci – produzione
  • Luca Pernici – produzione
  • Fabrizio Simoncioni – registrazione, missaggio

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2005) Posizione
massima
Europa[5] 34
Italia[6] 1
Svizzera[6] 20

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2005) Posizione
Italia[7] 5
Classifica (2006) Posizione
Italia[8] 9
Classifica (2007) Posizione
Italia[9] 99

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Mariano Prunes, Nome e cognome, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  2. ^ Nome e cognome (certificazione), su FIMI. URL consultato il 20 luglio 2019.
  3. ^ La prevendita, su ricerca.repubblica.it, La Repubblica, 14 aprile 2006. URL consultato il 7 febbraio 2015.
  4. ^ a b Scheda album, su ligachannel.com, Luciano Ligabue, 11 gennaio 2008. URL consultato il 7 febbraio 2015.
  5. ^ European Top 100 Albums 2005-10-08, su billboard.biz, Billboard. URL consultato il 23 settembre 2012.[collegamento interrotto]
  6. ^ a b (EN) Ligabue - Nome e cognome, su italiancharts.com. URL consultato il 7 febbraio 2015.
  7. ^ Classifiche annuali 2005 FIMI Nielsen, dominano gli artisti italiani, su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana, 12 gennaio 2006. URL consultato il 27 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2012).
  8. ^ Classifiche: Charts Annunali 2006 FIMI-AC Nielsen, su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana, 9 gennaio 2007. URL consultato il 27 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).
  9. ^ Classifiche Annuali 2007 FIMI-AC Nielsen: al primo posto Eros Ramazzotti con "E2", su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana, 10 gennaio 2008. URL consultato il 29 dicembre 2020 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock