Muscolo grande pettorale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Grande pettorale)
Muscolo grande pettorale
Pectoralis major.png
Anatomia del Gray(EN) Pagina 436
Nome latinoMusculus pectoralis major
SistemaSistema muscolare
InserzioneSolco intertubercolare dell'omero
AzioniAdduzione orizzontale e rotazione interna della spalla.
Arteriaarteria toracoacromiale
NervoNervi pettorali mediale e laterale (C5-T1)
Identificatori
MeSHA02.633.567.775
TAA04.4.01.002
FMA9627

Il grande pettorale è un muscolo superficiale che fa parte dei muscoli estrinseci del torace e in particolare, del gruppo toraco-appendicolare.

Ha una forma a ventaglio ed è composto da tre capi:

  • Capo clavicolare: origina dalla metà mediale del margine anteriore della clavicola.
  • Capo sterno-costale: origina dalla faccia anteriore dello sterno e dalle cartilagini costali dalla seconda alla sesta costa
  • Capo addominale: origina dal foglietto anteriore della guaina del muscolo retto dell'addome e dall'aponeurosi del muscolo obliquo esterno dell'addome.

I tre capi si inseriscono con un tendine unico sul labbro laterale del solco intertubercolare dell'omero.

Azione[modifica | modifica wikitesto]

Il muscolo grande pettorale flette (solleva l'omero), estende (abbassa l'omero), adduce l'omero sul piano orizzontale, antepone e ruota internamente (intraruota) l'omero. Prendendo invece come punto fisso l'omero, solleva il tronco. Il grande pettorale agisce inoltre nell'inspirazione profonda, dilatando il torace quando l'arto è fisso.

Differentemente da quanto descritto per la parte anatomica, dal punto di vista funzionale i fasci da considerare sono soltanto 2, in quanto lo sterno-costale e l'addominale compiono le medesime funzioni.

  • Capo clavicolare: interviene nella flessione dell'omero (solleva il braccio), e nell'adduzione sagittale obliqua dell'omero superiormente (muove il braccio medialmente e verso l'alto). Inoltre, antivertono l'omero (portano la spalla in avanti).
  • Capo sterno-costale-addominale: intrerviene nell'estensione dell'omero (abbassa il braccio), e nell'adduzione sagittale obliqua dell'omero inferiormente (muove il braccio medialmente e verso il basso). Inoltre, retrovertono l'omero che è stato precedentemente antiverso (portano la spalla indietro).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina