Gloria/Aria di lei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gloria/Aria di lei
Umberto-tozzi-gloria-Finnish-vinyl.jpg
Singolo in finlandese
ArtistaUmberto Tozzi
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1979
Durata4:04
Album di provenienzaGloria
GenerePop
EtichettaCGD
ProduttoreUmberto Tozzi
Certificazioni
Dischi di platino7

Gloria/Aria di lei è un 45 giri del cantautore torinese Umberto Tozzi, pubblicato dalla CGD nel 1979.

Gloria[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata tratta dall'album omonimo del 1979. Sia il testo che la musica sono state scritte dallo stesso Tozzi e da Giancarlo Bigazzi.[1] Ottenne un enorme successo in tutta Europa, soprattutto in Italia (seconda posizione), Belgio (quinta posizione), Francia e Spagna (prima posizione) e Svizzera (prima posizione per quattro settimane); venne premiata con sette dischi di platino per un totale di circa 700.000 copie. In Austria arrivò alla quarta posizione e in Germania in ottava.

Il testo italiano è articolato sulla doppia valenza semantica del titolo, inteso sia come sostantivo, sia come nome di donna:

«...per me che senza gloria,
con te nuda sul divano faccio stelle di cartone
pensando a Gloria.»

L'esplosivo ritornello, interpretato magistralmente dall'interprete risulta ancora oggi molto coinvolgente:

«Gloria manchi tu nell'aria, manchi come sale, manchi più del sole.
Sciogli questa neve che soffoca il mio petto,
t'aspetto Gloria.
Gloria, chiesa di campagna,
acqua nel deserto, lascio aperto il cuore.
Scappa senza far rumore dal lavoro e dal tuo letto,
dai gradini di un altare, t'aspetto Gloria.»

Viceversa sono la struttura melodica e l'arrangiamento che rendono questa canzone una delle più conosciute tra quelle italiane del secolo. Il valore del pezzo viene riconosciuto anche negli ambienti della musica colta. Famoso è l'aneddoto dell'allora critico di musica del Corriere della Sera Mario Luzzato Fegiz, che raccontò di come il grande direttore d'orchestra Von Karajan interruppe un'intervista per ascoltare Tozzi alla radio. E successivamente fu la London Symphony Orchestra a concedere a "Gloria" l'onore di una trasposizione sinfonica di grande effetto che il cantautore inserirà nel 1987 nella raccolta ...minuti di un'eternità.[2]

Cover e successo internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Gloria è una delle canzoni in lingua italiana più famose e vendute nella storia della musica, oggetto di numerose cover e rivisitazioni nel corso del tempo.

Nel 1982 ne è stata realizzata una celebre versione da Laura Branigan che raggiunse la posizione #2 nella Billboard Hot 100. Il brano fu cantato in inglese dalla Branigan, con testo curato da Trevor Stanley Veitch, che otterrà anche il primo posto nella classifica dei singoli americana "Cash Box", nel 1983. Risultato prestigioso, riuscito solo ad un altro italiano: Domenico Modugno con Nel blu dipinto di blu.

Gloria è stata cantata in spagnolo dallo stesso Umberto Tozzi con il testo curato da Oscar Basilio Gómez Diaz, mentre la cantante Sheila interpretò nel 1982 Glori Gloria, la versione in francese curata da Claude Carrère e Jean Schmitt.

Lena Valaitis (1982) e Tanja Lasch (2011) interpretarono la versione in tedesco curata da Michael Kunze. Una versione in olandese fu cantata da Jo Vally nel 2012.

Con testo in svedese di Ingela Forsman è stata interpretata, nel 1983, da Carola Häggkvist (album Stranger).

Tra gli interpreti italiani si segnalano i Ricchi e Poveri e Fiorello che la incisero nel 1992.

Versioni strumentali del brano furono interpretate assieme alle loro orchestre da Paul Mauriat (1979) e da Franck Pourcel (1980).

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

La fama internazionale di "Gloria" fu consolidata quando apparve citata nella pellicola Flashdance.

La versione "Gloria" di Laura Branigan appare nell'episodio #16, stagione 6 dei CHiPs ("Fox Trap") [1]

La cover Gloria/Aria di lei della cantante Laura Branigan, è presente nel videogioco del 2006: GTA Vice City Stories. Il gioco è ambientato nel 1984

Nel 2013 Martin Scorsese la sceglie come sottofondo per una scena del suo film The Wolf of Wall Street

Nella traccia These Boots contenuta nell'album Killing Is My Business... And Business Is Good! dei Megadeth, è avvertibile la canzone "Gloria" per alcuni brevi istanti.

Nel 2014 la canzone in versione inglese viene inclusa nello show-musical Glee, cantata da Adam Lambert, Naya Rivera e Lea Michele.[3]

La cover di Gloria/Aria di lei della cantante Laura Branigan, è presente nel videogioco del 2015: Metal Gear Solid V: The Phantom Pain. Il gioco è ambientato nel 1984.

Nel 2017 la versione in inglese cantata da Laura Branigan è udibile nel film Tonya (I, Tonya) del regista australiano Craig Gillespie.

Nel 2018 la versione in inglese cantata da Laura Branigan è presente nella seconda puntata della seconda stagione della serie tv American Crime Story incentrata sull'omicidio dello stilista italiano Gianni Versace, ideata da Scott Alexander e Larry Karaszewski.

Classifica (1982/1983) Migliore
posizione
U.S. Cash Box Top Singles 1
U.S. Billboard Hot 100 2
Australia Singles Chart 1
Canadian Singles Chart 1
Ireland Singles Chart 4
Recording Industry Association of New Zealand 6
South African Singles Chart 9
Official Singles Chart 6

Aria di lei[modifica | modifica wikitesto]

Questa canzone è inedita su LP; anch'essa è scritta sia per il testo che per la musica da Tozzi e da Giancarlo Bigazzi. È stata inserita successivamente in una raccolta "Nell'aria c'è", versione digitale del cd Hurrah del 1984.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica