Laura Branigan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Laura Branigan
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenerePop
Italo disco
Periodo di attività musicale1979 – 2004
Album pubblicati8
Studio8
Raccolte1
Sito ufficiale

Laura Ann Branigan (New York, 3 luglio 1952Southampton, 26 agosto 2004) è stata una cantante statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 33 giri Gloria, cover della canzone di Umberto Tozzi.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nata in una famiglia di origini irlandesi e italiane, attiva dal 1979, nella sua carriera discografica incise 20 singoli e alcune colonne sonore di pellicole cinematografiche tra cui Imagination, presente nella colonna sonora del film Flashdance del 1983, prodotta da Giorgio Moroder e Phil Ramone, e Hot Night, nel 1984, nella colonna sonora del film Ghostbusters. Inoltre alcuni dei suoi brani sono stati inseriti anche nel film del 1984 Body Rock.

Famosa è la sua versione inglese di Gloria di Umberto Tozzi, rimasta nella Billboard Hot 100 per 36 settimane e inserita nella Top 100 singoli del 1982 e del 1983.

Nel 1984 interpretò il brano Self control del cantautore Raf pubblicandolo come singolo omonimo. Il brano divenne il suo più grande hit a livello internazionale, in cima alle classifiche in oltre sei paesi, in particolare in Germania dove rimase per sei settimane al 1º posto.

Nell'album del 1993 Over My Heart interpretò un brano scritto da Per Gessle, The Sweet Hello, The Sad Goodbye, pubblicato originariamente come lato B, nel 1991, nel singolo Spending My Time dei Roxette.

Laura Branigan, che aveva studiato presso l'Accademia americana di arti drammatiche, recitò piccoli ruoli in alcune note serie televisive come Automan (ep.1x09 Violento rock) e CHiPs (ep.6x16 I nuovi talenti)

Morte[modifica | modifica wikitesto]

La Branigan morì nel sonno nella sua casa di East Quogue, New York, USA, il 26 agosto 2004, a 52 anni. A causare il decesso fu un aneurisma cerebrale non diagnosticato. I media hanno riportato che si era lamentata nelle settimane precedenti di soffrire di forti emicranie, ma senza aver cercato l'assistenza medica.

Le sue ceneri sono state disperse nel Long Island Sound.[1][2][3]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • 1988 - The Best of Laura Branigan (Atlantic Records)
  • 1992 - The Very Best of Laura Branigan (Atlantic Records)
  • 1995 - The Best Of Branigan (Atlantic Records)
  • 2002 - The Essentials (Atlantic Records)
  • 2006 - The Platinum Collection (Rhino Entertainment)
  • 2010 - Shine On: The Ultimate Collection (Gallo Record)

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1978 - "Memories"
  • 1980 - "Fool's Affair"
  • 1981 - "Looking Out for Number One"
  • 1981 - "Tell Him"
  • 1982 - "All Night With Me"
  • 1982 - "Gloria"
  • 1983 - "Solitaire"
  • 1983 - "How Am I Supposed to Live Without You"
  • 1983 - "Deep in the Dark"
  • 1984 - "Self Control"
  • 1984 - "The Lucky One"
  • 1984 - "Ti amo"
  • 1984 - "Satisfaction"
  • 1985 - "Spanish Eddie"
  • 1985 - "Forever young"
  • 1985 - "Hold Me"
  • 1985 - "Maybe Tonight"
  • 1985 - "With Every Beat of My Heart"
  • 1986 - "I Found Someone"
  • 1987 - "Shattered Glass"
  • 1987 - "Power of Love"
  • 1987 - "Cry Wolf"
  • 1987 - "Spirit of Love"
  • 1988 - "Come into My Life" (Laura Branigan e Joe Esposito)
  • 1989 - "Heart of Me" (Cerrone feat. Laura Branigan)
  • 1990 - "Moonlight on Water"
  • 1991 - "Turn the Beat Around"
  • 1991 - "Never in a Million Years"
  • 1991 - "Tokio"
  • 1993 - "Didn't We Almost Win It All"
  • 1993 - "It's Been Hard Enough Getting Over You"
  • 1993 - "Love Your Girl"
  • 1994 - "How Can I Help You Say Goodbye"
  • 1995 - "Dim All the Lights"
  • 1995 - "I Believe" (David Hasselhoff e Laura Branigan)
  • 2004 - "Self Control 2004"
  • 2004 - "Gloria 2004"

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN19864675 · ISNI (EN0000 0000 7359 1076 · LCCN (ENn91051432 · GND (DE12940490X · BNF (FRcb13891810k (data) · WorldCat Identities (ENn91-051432