Cash Box

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cash Box
Stato Stati Uniti d'America
Lingua inglese
Periodicità settimanale
Genere stampa nazionale
Formato magazine
Fondazione 1942
ISSN 0008-7289 (WC · ACNP)
Sito web cashboxmagazine.com/
 

Cash Box (o Cashbox) era una rivista settimanale statunitense, pubblicata dal luglio 1942 al 16 novembre 1996, la cui missione consisteva nella premiazione dei singoli di maggior successo.[1]

Cronologia classifica[modifica | modifica wikitesto]

Anno 1960[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti, il musicista Percy Faith ha raggiunto per 8 volte consecutive la testa alla classifica con il singolo, Theme from a Summer Place. Elvis Presley invece, primo in classifica vi è rimasto, ma non consecutivamente, con 3 singoli differenti: Stuck On You, It's Now Or Never, Are You Lonesome To-night?.[2]

I musicisti in testa alla classifica nel corso del 1960 sono stati:[3]

1961[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1961 il record di settimane consecutive lo ottiene Jimmy Dean con il singolo, Big Bad John, in testa per 5 volte consecutive: dal 4 al 25 novembre.

I musicisti e le band che anno raggiunto la prima posizione della classifica nel corso del 1961:[4]

1962[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1962 s'imposero, anche se non consecutivamente, i 4 Seasons con 2 singoli, Big Girls Don't Cry e Sherry , in prima posizione, rispettivamente, 6 e 4 volte di seguito. Big Girls Don't Cry è stato anche il singolom più volte e consecutivamente in testa alla classifica.[5]

I musicisti e le band in testa alla classifica nel corso del 1962 sono stati:[5]

1963[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1963 il record di settimane consecutive, 5 volte di seguito, lo ha ottenuto Singing Nun con il singolo, Dominique: dal 30 novembre al 28 dicembre.

I musicisti e le band che hanno raggiunto la prima posizione in classifica nel corso del 1963 sono stati:[6]

1964[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1964 i Beatles molto spesso raggiungono la testa alla classifica, ottenendo sia il record di più presenze consecutive che non consecutivo .[7]. I Beatles, peraltro, sono stati in testa consecutivamente 17 volte, ma con 4 singoli diversi: I Want to Hold Your Hand, She Loves You, Twist and Shout, Can't Buy Me Love.

Nell'elenco i musicisti e le band, che hanno raggiunto la testa della classifica nel corso del 1964 :[7]

1965[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1965 sono sempre i Beatles ad ottenere il record di presenze in prima posizione, ma non consecutive, con 5 singoli differenti: I Feel Fine, Eight Days a Week, Yesterday, Help!, Ticket to Ride[8]

Nell'elenco i musicisti e le band, che hanno raggiunto la prima posizione nel corso del 1965 :[8]

1966[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1966 sono ancora i Beatles,[9] ad imporsi nella classifica di Cash Box per 4 volte consecutive con il singolo, We Can Work It Out.[10]

Nell'elenco i musicisti e le band, che hanno raggiunto la testa della classifica nel corso del 1966 :[10]

1967[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1967 in classifica il tormentone, I'm a Believer dei Monkees, riesce a collocarsi in prima posizione per 6 settimane consecutive.

Nell'elenco i musicisti e le band, che hanno raggiunto la prima posizione nel corso del 1967:[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Legendary Cash Box Magazine Charts – By Randy Price | Cashbox Magazine
  2. ^ Cash Box Top Singles - 1960
  3. ^ Cash Box Top Singles - 1960
  4. ^ Cash Box Top Singles - 1961
  5. ^ a b Cash Box Top Singles - 1962
  6. ^ Cash Box Top Singles - 1963
  7. ^ a b Cash Box Top Singles - 1964
  8. ^ a b Cash Box Top Singles - 1965
  9. ^ Anche se in misura minore rispetto agli anni precedenti.
  10. ^ a b Cash Box Top Singles - 1966
  11. ^ Cash Box Top Singles - 1967

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]