Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Gazu hyakki yagyō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Gazu Hyakki Yagyō)

Gazu hyakki yagyō (画図百鬼夜行? lett. "La parata notturna illustrata dei cento demoni") è il primo album dell'artista giapponese Toriyama Sekien della celebre serie Gazu hyakki yagyō e-hon, pubblicato nel 1776. L'album è un bestiario soprannaturale, contenente fantasmi, spiriti, apparizioni e mostri che provengono soprattutto dalla letteratura, dal folclore e da altre arti giapponesi. Queste immagini hanno esercitato una profonda influenza sull'immaginario successivo degli yōkai in Giappone.

Come riportato in un'intervista rilasciata dal regista Yasushi Kawamura diverse creature presenti in quest'opera sono state adoperate sia nel manga Gantz nello specifico nella missione chiamata "Nurarihyon Alien Mission" e nel lungometraggio ad esso collegato del 2016 Gantz: O.[1]

Le diverse creature sono così descritte e rappresentate:

Lista di creature[modifica | modifica wikitesto]

Primo volume[modifica | modifica wikitesto]

il primo volume (陰) del Gazu hyakki yagyō comprende le seguenti creature:

Secondo volume[modifica | modifica wikitesto]

Il secondo volume (陽) del Gazu hyakki yagyō comprende le seguenti creature:

Terzo volume[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo volume (風) del Gazu hyakki yagyō comprende le seguenti creature:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (IT) [esclusivo] Intervista a Yasushi Kawamura su Gantz: O | Il Cineocchio, su www.ilcineocchio.it. URL consultato il 19 giugno 2017.
  2. ^ [2] Copia archiviata, su dug.main.jp. URL consultato l'8 ottobre 2006 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2006).
  3. ^ 姥ケ火 | ウバガビ | 怪異・妖怪伝承データベース
  4. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/you/kurozuka.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TM[G74,!W$/$m$E$+�(B]
  5. ^ Copia archiviata (JPG), su linet.gr.jp. URL consultato il 23 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  6. ^ Copia archiviata, su robynbuntin.com. URL consultato il 23 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2012).
  7. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/you/rokuroku.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TM[G74,!W$m$/$m$/$S�(B]
  8. ^ Copia archiviata (JPG), su linet.gr.jp. URL consultato il 23 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2007).
  9. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/you/sakabasi.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TM[G74,!W$5$+$P$7$i�(B]
  10. ^ Copia archiviata (JPG), su linet.gr.jp. URL consultato il 23 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  11. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/you/makuraga.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TM[G74,!W$^$/$i$,$X$7�(B]
  12. ^ Copia archiviata (JPG), su linet.gr.jp. URL consultato il 23 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2007).
  13. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/you/yukionna.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TM[G74,!W$f$-$*$s$J�(B]
  14. ^ Copia archiviata (JPG), su linet.gr.jp. URL consultato il 23 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  15. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/you/ikiryo.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TM[G74,!W$$$-$j$g$&�(B]
  16. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/kaze/mikosi.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TIwG74,!W$_$3$7�(B]
  17. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/kaze/hyosube.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TIwG74,!W$R$g$&$9$Y�(B]
  18. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/kaze/waira.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TIwG74,!W$o$$$i�(B]
  19. ^ [http://park.org/Japan/CSK/hyakki/zukan/yakou/kaze/otorosi.html �$BI454?^Ih!V2h?^I454Lk9TIwG74,!W$*$H$m$7�(B]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (JA) Sekien Toriyama, Toriyama Sekien Gazu Hyakki Yagyō Zen Gashū, Tokyo, Kadokawa Shoten Publishing Co., Ltd., luglio 2005, pp. 10–65, ISBN 4-04-405101-1.
  • (EN) Hyakki Zufu Obake Iroha Sakuin, su park.org. URL consultato il 22 aprile 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]