Federazione Italiana Sport Equestri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Federazione Italiana Sport Equestri
DisciplineEquestrian pictogram.svg Equitazione
Polo pictogram.svg Polo
Fondazione1926
Giurisdizionenazionale
NazioneItalia Italia
ConfederazioneFEI
SedeItalia Roma
PresidenteItalia Marco Di Paola
Sito ufficialewww.fise.it

La Federazione Italiana Sport Equestri (FISE) è stata fondata a Roma nel 1926 e deriva dalla Società per il Cavallo Italiano (SCI). È affiliata alla Federazione Equestre Internazionale (FEI) dalla quale è riconosciuta come unica rappresentante degli sport equestri a livello olimpico per l'Italia.

Attualmente, la federazione trova nel presidente Marco Di Paola e nel segretario generale Simone Perillo i suoi massimi dirigenti.

La sede degli organi centrali della FISE è a Roma in viale Tiziano 74. Gli organi periferici sono costituiti dai comitati regionali. Dalla regione Toscana è partito un progetto pilota che ha visto la creazione di delegazioni provinciali nelle seguenti province: Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato, Siena e Massa-Carrara. Successivamente, anche altre regioni hanno seguito l'esempio del Comitato regionale toscano.

Discipline[modifica | modifica wikitesto]

Le discipline promosse dalla FISE sono

Presidenti[1][modifica | modifica wikitesto]

Inizio mandato Fine mandato Presidente
1926 1932 Barone Luigi Ajroldi di Robbiate
1932 1939 Generale Piero Dodi
1940 1941 Generale Alfonso Cigala Fulgosi
1941 1943 Ettore Rossi
1943 1959 Conte Ranieri di Campello
1959 1960 Francesco Formigli
1960 1965 Generale Tommaso Lequio di Assaba
1966 1977 Conte Enrico Luling Buschetti
1977 1977 Giuseppe Cigala Fulgosi
1968 1988 Lino Sordelli
1988 1996 Mauro Checcoli
1996 2008 Cesare Croce
2008 2012 Andrea Paulgross
2012 2013 Antonella Dallari
2013 2015 Gianfranco Ravà
2015 2017 Vittorio Orlandi
2017 Marco Di Paola

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Federazione Italiana Sport Equestri (FISE), su coni.it. URL consultato il 23 agosto 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305957230 · SBN CFIV046188 · WorldCat Identities (ENviaf-305957230
  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport