Federazione Italiana Triathlon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 41°57′20.01″N 12°28′58.38″E / 41.955557°N 12.482883°E41.955557; 12.482883

Federazione Italiana Triathlon
DisciplinaPixel fill.png Sport multidisciplinare
Fondazione2000
NazioneItalia Italia
SedeItalia Roma
PresidenteItalia Luigi Bianchi

La Federazione Italiana Triathlon (FITri) è una federazione sportiva che ha il compito di promuovere la pratica del triathlon e coordinarne le attività dilettantistiche ed agonistiche in Italia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le radici della Federazione affondano nella A.I.T. (Associazione Italiana Triathlon) fondata da Marco Sbernadori nel 1985. Il riconoscimento ufficiale come disciplina, anche se con la A.I.T. associata ad altra Federazione, precisamente alla Federazione Italiana Pentathlon Moderno, avviene nel 1988[1].

Nell'anno successivo, 1989, l'AIT cambia il proprio nome nell'attuale Federazione Italiana Triathlon e nel mese di dicembre 2000 la Federazione acquisisce la sua autonomia come Federazione Sportiva Nazionale; la F.I.Triathlon acquisisce la personalità giuridica a tutti gli effetti a far data dal 25 ottobre 2001, con registrazione numero 51/2001 presso la Prefettura di Roma e nello stesso anno la Federazione, rappresentata dal suo Presidente Marco Sbernadori, partecipa ufficialmente alla riunione del Consiglio Nazionale del CONI[1]. Le prime Olimpiadi cui partecipa una rappresentativa italiana FITri sono quelle di Sydney 2000, mentre la prima partecipazione alle Paralimpiadi è a Rio 2016[1].

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Il suo attuale presidente è Luigi Bianchi.

È affiliata al Comitato Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.) e all'European Triathlon Union (E.T.U.), oltre che all'International Triathlon Union (I.T.U.).

Consiglio federale[modifica | modifica wikitesto]

Organi territoriali[modifica | modifica wikitesto]

La federazione conta 21 comitati regionali, che comprendono a loro volta un numero variabile di comitati provinciali:

Comitati regionali Sede Sito
Abruzzo www.abruzzo.fitri.it
Campania www.campania.fitri.it
Emilia-Romagna www.emilia.fitri.it
Friuli Venezia Giulia www.friuli.fitri.it
Lazio www.abruzzo.fitri.it
Liguria www.liguria.fitri.it
Lombardia www.lombardia.fitri.it
Marche www.marche.fitri.it
Piemonte www.piemonte.fitri.it
Puglia www.puglia.fitri.it
Sardegna www.sardegna.fitri.it
Sicilia www.sicilia.fitri.it
Toscana www.toscana.fitri.it
Veneto www.veneto.fitri.it
Delegazioni regionali Sede Sito
Basilicata www.abruzzo.fitri.it
Calabria www.abruzzo.fitri.it
Molise www.abruzzo.fitri.it
Trentino-Alto Adige - su due delegazioni provinciali autonome per Trento e Bolzano
Umbria www.abruzzo.fitri.it
Valle d'Aosta -

Competizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato Italiano di società[3]

Partner ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c FITri - Storia, su fitri.it. URL consultato il 19 settembre 2017.
  2. ^ http://www.fitri.it/la-federazione/storia-fitri.html
  3. ^ Calendario e risultati, fitri.it. URL consultato il 19 set 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]