Famiglia MacBook Pro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il MacBook Pro

Il MacBook Pro è il primo portatile Apple con processore Intel. Introdotti il 10 giugno 2006 al MacWorld di San Francisco, al lancio le frequenze disponibili erano due, da 2.16 GHz e da 2.33 GHz. Si è passati attraverso molte generazioni di processori, ed attualmente le CPU impiegate sono quelle della generazione Sandy Bridge (Core serie i5 ed i7 di seconda generazione).

Per le applicazioni sviluppate per processori PowerPC utilizza un "emulatore" chiamato Rosetta che però causa alcuni rallentamenti. I software compatibili in modalità nativa sia per PowerPC che per x86 sono detti Universal binary. Rosetta non è in grado di emulare i software Apple professionali (es. Final Cut Pro, Aperture, ecc.) che comunque sono diventati nel corso dell'anno tutti Universal binary e quindi funzionano senza problemi.

Il MacBook Pro, è la versione professionale del MacBook, ed è per ora l'unico computer (insieme ai suoi compagni della stessa gamma Intel/Apple) in grado di supportare tutte le piattaforme in commercio: Mac, Windows e Linux.

La capacità massima di RAM è di 8GB (2x 4GB), anche se con gli ultimi modelli del 2011 sono supportati (non ufficialmente) fino a 16GB di RAM DDR3 1333 MHz. Nella parte alta dello schermo, c'è una webcam iSight incorporata (a partire da febbraio 2011 è chiamata FaceTime HD, dato che registra video a 720p).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Apple Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Apple