Mac mini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mac mini
computer
Mac Mini Mockup.svg
TipoMini PC
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
ProduttoreApple Inc.
Inizio venditaGennaio 2005
Prezzo di lancio819,00-4.113,98€
CPUCPU 8‑core con 4 performance core e 4 efficiency core
SO di serieMacOS
SO correnteMacOS Big Sur
PredecessorePower Mac G4 Cube
Sito webwww.apple.com/it/macmini/

Il Mac mini è un computer desktop prodotto da Apple Inc.. Il computer ha la forma di un piccolo quadrato e nella sua prima versione era basato sulla scheda madre dell'ultimo iBook G4 opportunamente modificata per renderla di forma quadrata. Il computer è molto piccolo e attualmente è dotato di processori Intel Core i5 o Intel Core i7 a frequenza compresa tra 3 GHz (hexa core) e 3.2 GHz (hexa core), o del System-on-a-chip (SoC) Apple M1. Il Mac mini è dotato di una scheda grafica integrata nel package del processore (Intel UHD Graphics 630) o da una scheda grafica integrata nel chip Apple M1, corredata da quattro porte Thunderbolt 4 (che supportano DisplayPort, Thunderbolt 3 e USB 3.1 di seconda generazione) e da un'uscita HDMI 2.0 con supporto per risoluzioni fino a 4096x2160 a 60 Hz

Il computer è nato per essere un'alternativa economica agli IBM compatibili e infatti viene venduto senza monitor, tastiera o mouse in modo che l'acquirente possa riciclare eventuali parti già in suo possesso. Una caratteristica interessante del Mac mini (modello meno recente) è la silenziosità[1]. Il computer è dotato di una ventola a gestione elettronica che al massimo produce 22 dB di rumore. Il componente più rumoroso del computer è l'hard disk, che può arrivare a produrre 30 dB durante l'accesso casuale. Quindi, il Mac mini è uno dei computer più silenziosi in commercio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il prodotto è stato presentato al Macworld Conference & Expo nel 2005, ed è stato aggiornato nel tempo. Il 3 marzo 2009, 19 mesi dopo il precedente aggiornamento, Apple ha aggiornato il Mac Mini, con nuovi chipset nVidia e la nuova Mini DisplayPort che è diventata standard su tutti i computer Apple attuali. Il 15 giugno 2010 viene rinnovata sia l'estetica che la gamma: il nuovo Mac Mini ottiene per la prima volta una scocca unibody in alluminio (più sottile del precedente modello). Inoltre viene dotato di un'uscita HDMI e di un chipset grafico potenziato (NVIDIA GeForce 320M che sostituisce il precedente NVIDIA GeForce 9400M). Il 20 luglio 2011, in concomitanza con l'uscita di OS X Lion, vengono presentati i nuovi modelli con processori Sandy Bridge, schede grafiche più potenti e una porta Thunderbolt. Inoltre nel modello avanzato vengono introdotti per la prima volta 4 GB di RAM di default, ma perde il masterizzatore interno. Il 24 ottobre 2012 viene riproposto l'ennesimo aggiornamento hardware che prevede tra l'altro, l'introduzione di un nuovo processore quad-core Intel i7 Ivy Bridge, e di un sottosistema grafico Intel HD 4000 che però prende il posto del precedente processore grafico dedicato AMD Radeon 6630M. Aumenta anche la possibilità di ospitare HD di maggiori capacità (sino ad 1 TB, 2 nella versione server), e di espandere la (RAM) (ora DDR3 a 1600 MHz) sino a 16 GB. Nuove anche le connessioni USB 3 (4 porte).

Il 30 ottobre 2018 Apple lancia, dopo svariati anni, il nuovo Mac Mini. Ora è dotato di CPU Intel i3 quad core e Intel i5 o i7 esa core, RAM di tipo DDR4 e Solid State Drive fino a 2 TB. La scheda video è quella integrata nel processore. Viene realizzato in alluminio riciclato nei colori grigio siderale e argento.

Il 10 novembre 2020 Apple presenta dopo due anni un Mac Mini aggiornato. È dotato del nuovo chip Apple M1, che offre 8 core (di cui 4 core soggetti ai grandi carichi e 4 core a basso consumo energetico atti ad eseguire le operazioni più leggere), una GPU di 8 core e 16 core di Neural Engine (il cui compito è il Machine learning) e 8 Gigabyte di RAM, configurabili anche in 16 Gigabyte. Inoltre il nuovo chip Apple M1 aumenta significativamente l'efficienza energetica. È inoltre possibile configurare il Mac con un processore Intel Core i5 da 6 core o un Intel Core i7 da 6 core, con una memoria DDR4 da 8, 16, 32 o 64 Gigabyte e una GPU Intel UHD Graphics 630. Il Mac mini dispone di rispettivamente 216 Gigabyte, 512 Gigabyte, 1 o 2 Terabyte. Vengono aggiunte anche quattro nuove porte Thunderbolt 4. Come il precedente, è realizzato di alluminio riciclato di colore grigio siderale o argento.

Design[modifica | modifica wikitesto]

La forma del Mac mini ricorda molto un vecchio modello di computer prodotto da Apple, il Cube. Questo computer, come dice il nome, era di forma cubica (a quanto pare una vecchia passione di Steve Jobs, come la workstation NeXT) e, pur essendo dotato di un design interessante, fu un insuccesso commerciale a causa del suo costo elevato e della sua scarsa espandibilità. Il Mac mini, pur ricordando il Cube, è molto più sottile, infatti si possono impilare quasi 5 Mac mini dentro la scocca di plastica del Cube. Con l'aggiornamento del 15 giugno 2010 il Mac Mini diventa ancora più sottile e viene dotato di scocca unibody effetto alluminio come molti dei prodotti Apple attuali.

Lista modelli[modifica | modifica wikitesto]

Mac mini (1ª generazione)[modifica | modifica wikitesto]

Mac mini (1ª generazione)
computer
Mac mini Intel Core transparent.png
ProduttoreApple
Inizio venditagennaio 2005
Fine venditagiugno 2010
CPU
Bus
  • 167 MHz
  • 667 MHz
  • 1066 MHz
Scheda video
  • ATI Radeon 9200 (G4)
  • Intel GMA 950
  • NVIDIA GeForce 9400M
SO di seriemacOS
Peso1,3 Kg
Dimensioni (A x L x P)16,5 x 16,5 x 5 cm
Sito web Apple - Mac mini, su apple.com. URL consultato il 9 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2010).

Mac mini (2ª generazione)[modifica | modifica wikitesto]

Mac mini (2ª generazione)
computer
Mac Mini 2010.png
ProduttoreApple
Inizio venditagiugno 2010
Fine venditaottobre 2018
CPU
Scheda video
  • NVIDIA GeForce 320M
  • Intel HD Graphics 3000 / AMD Radeon HD 6630M
  • Intel HD Graphics 4000
  • Intel HD Graphics 5000 / Intel Iris 5100
SO di seriemacOS
Altro software di serieiWork
Peso1,5 Kg
Dimensioni (A x L x P)19,5 x 19,5 x 3,5 cm
Sito web Mac mini - Apple (IT), su apple.com. URL consultato il 9 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2018).

Mac mini (3ª generazione)[modifica | modifica wikitesto]

Mac mini (3ª generazione)
computer
Mac Mini (2018).jpg
ProduttoreApple
Inizio venditaottobre 2018
CPUIntel Core i3/i5/i7 "Coffee Lake"
Frequenza
  • 3,6 GHz (i3)
  • 3,0 GHz (i5)
  • 3.2 GHz (i7)
Altri coprocessoriApple T2 Security
L3 Cache
  • 6 MB (3,6 GHz)
  • 9 MB (3,0 GHz)
  • 12 MB (3,2 GHz)
Bus8 GT/s
RAM di serie8/16/32/64 GB
Slot RAM2 DDR4 da 2,6 GHz
Slot interni8.0 GT/s NVMe PCIe x4
Scheda videoIntel UHD Graphics 630
RAM video1,5 GB
Ingresso audio No
Uscita audioJack 3,5 mm
Comunicazione
  • Wi-Fi 802.11ac
  • Bluetooth 5.0
  • 10/100/1000BASE-T
Unità ottica No
Unità a stato solido128/256/512 GB, 1/2 TB
Porte
SO di seriemacOS Mojave (10.14)
Altro software di serieiWork
Consumo150 W
Peso1,3 Kg
Dimensioni (A x L x P)19,7 x 19,7 x 3,6 cm
Sito webMac mini - Apple (IT)

Mac mini (3ª generazione aggiornata)[modifica | modifica wikitesto]

Mac mini (3ª generazione aggiornata)
computer
Mac Mini (2018).jpg
ProduttoreApple
Inizio venditanovembre 2020
CPUApple M1 SoC / Intel Core i5 (6 core) / Intel Core i7 (6 core)
Frequenza
  • 3,0 GHz (i5)
  • 3.2 GHz (i7)
  • n.m (Apple M1)
RAM di serie8/16/32/64 GB
Slot RAM2 DDR4 (i5 e i7) da 2,7 GHz (i5 e i7)
Scheda videoApple M1 / Intel UHD Graphics 630
Ingresso audio No
Uscita audioJack 3,5 mm
Comunicazione
  • Wi-Fi 802.11ac
  • compatibile con IEEE 802.11a/b/g/n
  • Bluetooth 5.0
  • 10/100/1000BASE-T (opzionale per le versioni i5 e i7)
Unità ottica No
Unità a stato solido256/512 GB, 1/2 TB
Porte
SO di seriemacOS Big Sur (11.1)
Consumo150 W
Peso1,3 Kg (può variare in base alla configurazione)
Dimensioni (A x L x P)19,7 x 19,7 x 3,6 cm
Sito webMac mini - Apple (IT)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Non dimostrato per i Mac mini più recenti (2018-2020)