Evasio Colli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Evasio Colli
arcivescovo della Chiesa cattolica
Template-Archbishop.svg
Audiant colles vocem tuam
 
Incarichi ricoperti
 
Nato9 maggio 1883 a Lu
Ordinato presbitero5 novembre 1905
Nominato vescovo20 ottobre 1927 da papa Pio XI
Consacrato vescovo20 novembre 1927 dal vescovo Albino Pella
Elevato arcivescovo18 ottobre 1955 da papa Pio XII
Deceduto13 marzo 1971 (87 anni) a Parma
 

Evasio Colli (Lu, 9 maggio 1883Parma, 13 marzo 1971) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu ordinato sacerdote nella cattedrale di Casale Monferrato il 5 novembre 1905.

Fu parroco di Occimiano dal 1915 al 1927, anno della sua assunzione all'episcopato.

Il 30 ottobre 1927 è eletto vescovo di Acireale. Riceve la consacrazione episcopale nella cattedrale di Casale Monferrato il 20 novembre dello stesso anno.

Il 7 maggio 1932 è eletto 66º vescovo di Parma: prende possesso canonico della diocesi l'11 settembre dello stesso anno.

Oltre al ministero nella città emiliana, mons. Colli per volontà di papa Pio XII ricoprì, negli anni delicati della guerra, l'incarico di Direttore Generale dell'Azione Cattolica dal 1939 al 1943.

Il 18 ottobre 1955, in occasione del 50º di sacerdozio, papa Pio XII lo nomina arcivescovo a titolo personale.

Il 14 gennaio 1966 ordina vescovo, nella cattedrale di Parma, Amilcare Pasini, dal 31 dicembre 1965 amministratore apostolico "sede plena" della stessa diocesi di Parma.

È morto a Parma la sera di sabato 13 marzo 1971 all'età di 87 anni. È sepolto nel cimitero della Villetta di Parma.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88658779 · ISNI (EN0000 0000 6232 4116 · SBN IT\ICCU\SBLV\017945 · BAV (EN495/102395 · WorldCat Identities (ENviaf-88658779