Esbjerg forenede Boldklubber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Esbjerg fB
Calcio Football pictogram.svg
Football efb logo.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px vertical HEX-00529F White.svg Blu, bianco
Dati societari
Città Esbjerg
Nazione Danimarca Danimarca
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Denmark.svg DBU
Fondazione 1924
Presidente Danimarca Leif Thomsen
Allenatore Paesi Bassi John Lammer
Stadio Blue Water Arena
(18.000 posti)
Sito web www.efb.dk
Palmarès
Scudetti 5 campionati danesi
Trofei nazionali 3 Coppe di Danimarca
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

L'Esbjerg fB (nome completo Esbjerg forenede Boldklubber), abbreviato anche in EfB e chiamato comunemente Esbjerg, è una società calcistica danese con sede nella città di Esbjerg. Gioca le partite casalinghe alla Blue Water Arena, impianto da 18.000 posti a sedere.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Esbjerg forenede Boldklubber è stato fondato nel 1924, frutto della fusione tra Esbjerg Boldklub af 1898 (E.B. 98) e Esbjerg Amatørklub af 1911 (EAK).

Gli anni d'oro dell'Esbjerg coincidono con i primi anni '60 quando, sotto la guida dell'allenatore austriaco Rudy Strittich, la squadra bianco-blu vinse 4 Campionati danesi (1961, 1962, 1963, 1965) ed una Coppa di Danimarca nel 1964.

L'Esbjerg torna ai vertici del campionato danese sul finire degli anni '70: il trionfo in campionato è datato 1979, punto di arrivo di un cammino iniziato negli anni precedenti e che aveva visto la squadra vincere la Coppa di Danimarca nel '76 per poi classificarsi terza al termine del campionato 1977 e seconda nel 1978.

Dopo un periodo di anonimato, la squadra Esbjerg forenede Boldklubber è tornata a recitare un ruolo di primo piano nel campionato danese a partire dagli anni 2000. Giunge terzo posto nel Campionato 2003-2004 e partecipa alla Coppa Intertoto 2004, eliminando l'OGC Nizza e il Vėtra Vilnius, per poi perdere contro lo Schalke 04 alle semifinali. Dopo due finali di Coppa di Danimarca perse nel 2006 e 2008, la squadra è tornata al successo in coppa al termine della stagione 2012-2013 quando il 9 maggio al Parken Stadium di Copenaghen ha battuto in finale il Randers Football Club con il risultato di 0-1.

La squadra quindi partecipa all'UEFA Europa League 2013-2014: passando i play-off contro il Saint-Étienne (risultato totale: 5-3, 4-3 in Danimarca per i danesi e 1-0 in Francia sempre per i danesi), accedendo così alla fase a gironi. Qui incontra il Red Bull Salzburg, l'IF Elfsborg e lo Standard Liegi nel girone C: la squadra perde solo le sfide con il Red Bull Salzburg e vince tutte le sfide con le altre due squadre del girone, terminando a 12 punti in seconda posizione il girone C ed accedendo così ai sedicesimi di finale, dove incontra la Fiorentina. Con la squadra italiana perde in casa 3-1 e pareggia 1-1 a Firenze. A fine stagione la squadra danese si qualifica nuovamente per i preliminari di Europa League arrivando al 5º posto a 48 punti.

La squadra danese affronta la formazione kazaka del Kairat Almaty, con la quale pareggia 1-1 all'andata in Kazakistan (gol di Mohammed Fellah per i danesi), mentre in Danimarca i padroni di casa vincono 1-0 e si qualificano per il turno successivo contro il Ruch Chorzów, compagine polacca, ma con questa squadra l'Esbjerg pareggia entrambe le partite: 0-0 in Polonia e 2-2 in Danimarca e per la regola dei gol in trasferta i danesi vengono eliminati.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2019-2020[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 29 giugno 2019.

N. Ruolo Giocatore
2 Danimarca D Jonas Mortensen
3 Danimarca C Simon Bækgaard
5 Finlandia D Markus Halsti
6 Georgia C Lasha Parunashvili
7 Finlandia C Joni Kauko
8 Giamaica D Rodolph Austin
9 Romania A Adrian Petre
11 Finlandia C Pyry Soiri
14 Danimarca D Jesper Lauridsen
16 Danimarca P Jeppe Højbjerg
17 Ghana A Emmanuel Oti Essigba
18 Danimarca A Nicklas Røjkjær
N. Ruolo Giocatore
21 Danimarca C Mark Brink
23 Ucraina A Yuriy Yakovenko
25 Danimarca D Jeppe Brinch
26 Danimarca C Mathias Kristensen
29 Finlandia D Noah Nurmi
30 Danimarca P Mads Kikkenborg
35 Danimarca P Mathias Rosenørn
38 Danimarca C Jakob Lungi Sørensen
40 Danimarca D Daniel Anyembe
47 Danimarca A Patrick Egelund
50 Danimarca C Mads Larsen

Rosa 2016-2017[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Danimarca P Jonas Jensen
3 Grecia D Konstantinos Tsimikas
5 Grecia D Georgios Katsikas
7 Danimarca C Jesper Jørgensen
8 Danimarca C Jeppe Andersen
9 Danimarca A Mads Hvilsom
10 Australia C Awer Mabil
14 Danimarca A Søren Andreasen
16 Danimarca P Jeppe Højbjerg
18 Georgia D Otar Kakabadze
N. Ruolo Giocatore
21 Danimarca C Mark Brink
22 Australia A Brent McGrath
23 Norvegia D Andreas Nordvik
24 Danimarca D Marco Lund
25 Danimarca D Jeppe Brinch
26 Danimarca C Mathias Kristensen
27 Svezia A Robin Söder
32 Danimarca C Nikolaj Hagelskjaer
33 Danimarca C Kevin Mensah
35 Danimarca P Lasse Mikkelsen

Rosa 2015-2016[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
2 Danimarca D Michael Jakobsen
3 Danimarca D Daniel Stenderup
4 Islanda C Victor Pálsson
5 Danimarca D Bjørn Paulsen
6 Norvegia C Magnus Lekven
7 Danimarca C Jesper Jørgensen
8 Danimarca C Jeppe Andersen
9 Paesi Bassi A Mick van Buren
10 Danimarca C Emil Lyng
11 Danimarca A Lasse Rise
12 Danimarca A Søren Andreasen
15 Danimarca D Ryan Johnson Laursen
16 Danimarca P Jeppe Højbjerg
17 Danimarca C Casper Nielsen
N. Ruolo Giocatore
18 Danimarca D Leon Jessen
19 Danimarca A Ronnie Schwartz
21 Filippine C Jerry Lucena
22 Norvegia A Mohammed Fellah
23 Norvegia D Andreas Nordvik
24 Danimarca D Marco Lund
25 Danimarca D Jeppe Brinch
26 Danimarca C Mathias Kristensen
27 Svezia A Robin Söder
30 Slovacchia P Martin Dúbravka
32 Danimarca C Nikolaj Hagelskjaer
33 Danimarca C Kevin Mensah
35 Danimarca P Jonas Jensen
Danimarca D Jesper Lauridsen

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1961, 1962, 1963, 1965, 1979
1963-1964, 1975-1976, 2012-2013
1948-1949, 2000-2001, 2011-2012
1994, 2005-2006

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1955-1956, 1968, 1978
Terzo posto: 1977, 2003-2004, 2018-2019
Finalista: 1957, 1962, 1978, 1985, 2006, 2008
Semifinalista: 2001-2002, 2010-2011, 2014-2015
Secondo posto: 2017-2018
Semifinalista: 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DAEN) Sito ufficiale, su efb.dk.
  • (DEENIT) Esbjerg forenede Boldklubber, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio