Eros e Thanatos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eros e Thanatos
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1969
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 16mm
Genere drammatico
Regia Marino Girolami
Sceneggiatura Marino Girolami
Casa di produzione Crown Film, Kik Film
Musiche Piero Umiliani
Interpreti e personaggi

Eros e Thanatos, anche conosciuto con il titolo alternativo di Raptus, è un film drammatico italiano del 1969 diretto da Marino Girolami sotto lo pseudonimo di Jean Bastide.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Franco Adami ferisce una prostituta accondiscendente per fotografarla, ma fuggito per il senso di colpa, ne causa la morte per dissanguamento. La scena è stata osservata da un guardone, Garavino, che lo denuncia.[1]

Adami viene difeso inizialmente dall'avvocato D'Orazio, che si dimostra incapace. In seguito, la difesa viene assunta dall'abile avvocato Montani che, per evitare l'ergastolo ad Adami, ricorre a un escamotage psicologico, facendo finire così il suo cliente al manicomio.[1][2]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato ridistribuito in Italia con il titolo alternativo di Raptus.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film è stata composta da Piero Umiliani. Il commento musicale non è mai stato pubblicato integralmente. La sola traccia tratta da tale composizione è stata pubblicata come retro del 45 giri Vieni a dirmi ciao, che sul lato A riporta una traccia della colonna sonora del film La legge dei gangsters, anch'essa musicata da Piero Umiliani nello stesso anno.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Raptus, su Comingsoon.
  2. ^ Raptus, in MYmovies.it, Mo-Net Srl.
  3. ^ (EN) Eros e Thanatos, su Soundtrack Collector.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema