Emiliano Salvetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Emiliano Salvetti
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex Centrocampista)
Ritirato 2014 - giocatore
Carriera
Giovanili
Cesena
Squadre di club1
1992-1994 Cesena 21 (1)
1994-1995 Forlì 26 (1)
1995 SPAL 4 (0)
1995-1996 Forlì 19 (7)
1996-1999 Cesena 99 (14)
1999-2002 Verona 77 (9)
2002-2003 Bologna 7 (0)
2003-2004 Verona 25 (7)
2004-2008 Cesena 116 (29)
2008-2010 Sassuolo 67 (9)
2010-2012 Forlì 6 (3)
2012-2014 Bianco e Azzurro.svg A.P.D. Ribelle ? (?)
Nazionale
1992-1993 Italia Italia U-19 1 (0)
Carriera da allenatore
2014Cervia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Emiliano Salvetti (Forlì, 1º gennaio 1974) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a dare i primi calci nel settore giovanile del Roncoscintilla, piccola squadra di un quartiere di Forlì, poi percorre la carriera giovanile nel vivaio del Cesena. A 19 anni, durante la stagione 1993-1994, esordisce in Serie B sempre con la maglia del Cesena e realizza il suo primo gol da professionsita. L'anno seguente è mandato a farsi le ossa nel Forlì in Serie C2.

Dopo una stagione a Forlì con 26 presenze ed un gol, passa nella SPAL in Serie C1.

Con Marco Tardelli in panchina, ritorna a Cesena nella stagione 1996-1997. A fine stagione i bianconeri si ritrovano retrocessi in Serie C1: in questa stagione colleziona 34 presenze e 4 gol. L'anno successivo subisce la concorrenza di Massimo Gadda e disputa 25 partite collezionando 3 reti. Nella stagione 1998-1999, con Alberto Cavasin in panchina, conquista la salvezza e a fine stagione, dopo 6 reti, passa in Serie A all'Hellas Verona, che come direttore sportivo ha il cesenate Rino Foschi.

A Verona disputa tre stagioni accumulando 77 presenze e 9 gol, prima di passare, nell'agosto del 2002, in Emilia con la maglia del Bologna[1]. Nella città felsinea disputa 7 partite in tutta la stagione, senza segnare nemmeno un gol. A fine stagione torna a Verona, questa volta in Serie B. Nella città scaligera disputa altri 24 incontri totalizzando 7 reti.

Intanto nel giugno 2004 Fabrizio Castori ha riportato il Cesena in Serie B dopo quattro anni e come consulente di mercato dei bianconeri c'è Rino Foschi. Salvetti torna quindi in bianconero, a settembre: qui un infortunio lo tiene lontano dai campi per tutto il girone d'andata, mentre nel ritorno arrivano 16 presenze e due reti. Nella stagione successiva il suo rendimento è migliore: 17 reti più una nella semifinale play-off con il Torino fanno di lui il bomber più prolifico di tutti i bianconeri.

Dopo altre due stagioni a Cesena, terminate con la retrocessione in Serie C1 nel 2008, passa al Sassuolo, neopromosso in cadetteria[2].

Nel finale di stagione 2009-2010 decide di rescindere il contratto col Sassuolo e di ritirarsi.

Nei primi di ottobre incomincia ad allenarsi con il Forlì[3], la squadra della sua città, che lo ingaggia ufficialmente nei primi giorni di novembre[4]. Nell'esordio, subentra ad un suo compagno e, venti minuti dopo, segna su rigore[5]. La stagione successiva è costretto a rimanere fermo per infortunio[6].

Nell'estate del 2012 passa alla Ribelle, squadra che milita nel campionato di Eccellenza romagnolo[7]. Nel Gennaio 2014 decide di ritirarsi dal calcio giocato. Nella sua carriera ha totalizzato 467 presenze, 80 gol e 1 presenza nell'Italia U-19

Carriera da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2014 gli viene affidata la panchina del Cervia per la stagione 2014/2015.[8] Il 4 settembre 2014 rassegna le sue dimissioni in seguito alla sconfitta del suo Cervia per 7-0 contro il Bakia Cesenatico.[9]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Cesena: 1997-1998
Forlì: 2011-2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bologna: ecco Salvetti, in tuttomercatoweb.com.
  2. ^ UFFICIALE: sei colpi per il Sassuolo, in tuttomercatoweb.com.
  3. ^ Salvetti ritorna all'ovile, in romagnanoi.it.
  4. ^ UFFICIALE: Colpo del Forlì, ecco Salvetti, in tuttomercatoweb.com.
  5. ^ I termali rompono il ghiaccio, in romagnanoi.it.
  6. ^ Tegola Forlì, Salvetti ko. Abbandonato il ritiro, in notiziariocalcio.com.
    Calcio, Buonocore si coccola Salvetti [collegamento interrotto], in ravennasport.com.
  7. ^ Salvetti torna a giocare, in forlisport.it. (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2013).
  8. ^ Salvetti torna dal Brasile e inizia una nuova carriera tuttocesenaweb.it
  9. ^ Flop di Salvetti in panchina tuttomercatoweb.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]